Arrosto di manzo al vino rosso

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 80 minuti
Dal profumo intenso e corposo, l'arrosto di manzo al vino rosso è un piatto squisito con il quale si è certi di fare sempre una bella figura. Cuocendola nel modo corretto, la carne resta tenera e succosa e il fatto di cucinarla in un buon vino rosso dà senza dubbio una marcia in più a quest'arrosto!
Consigliamo di dedicarvi alla preparazione di un piatto del genere quando non siete di fretta (ad esempio la domenica mattina, quando solitamente si ha più tempo, per poi servire l'arrosto a pranzo).
Infatti, anche se la cottura non è poi così lunga (ma nemmeno molto breve: calcolate come minimo un'oretta), bisogna controllare di tanto in tanto la carne, girarla e bagnarla. Insomma bisogna essere presenti e non avere mille cose da fare nello stesso momento!
Vediamo subito come preparare l'arrosto di manzo al vino rosso (di seguito potete leggere la procedura da seguire per cuocerlo al forno).
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Fare un buon arrosto di manzo al vino rosso è abbastanza semplice, ma bisogna essere precisi nel seguire tutti i passaggi. Iniziate massaggiando un po' la carne e condendola con sale e pepe. Legatela quindi abbastanza stretta con dello spago da cucina, a meno che non abbiate chiesto al macellaio di farlo per voi. Infilzate i rametti di rosmarino nello spago.

Adesso pulite e tagliate a cubetti molto piccoli la cipolla, la carota e il sedano: mettete quindi la dadolata di verdurine a soffriggere in una grande casseruola, nell'olio caldo e nel burro sciolto. Profumate il tutto unendo 2-3 foglie di salvia e mescolate bene: quando le verdure saranno appassite, unite il pezzo di carne e rosolatelo con cura. Questo significa che alla fine sulla carne dovrà esserci una bella crosticina dorata e uniforme: per fare in modo di ottenerla dovrete controllare e girare il pezzo di carne, così da rosolarlo su ogni lato.

Spegnete quindi il fornello e procedete con la seconda fase della ricetta dell'arrosto di manzo al vino rosso, quella che prevede la cottura vera e propria in forno, insieme al vino.

Mettete il pezzo di manzo, insieme alle verdure con le quali l'avete rosolato, in una capiente pirofila: versateci sopra il vino rosso e infornate. Il tempo di cottura sarà di almeno un'ora/un'ora e un quarto, a 180°C. Più o meno a metà cottura (quindi dopo mezz'oretta) girate la carne e di tanto in tanto bagnatela con il fondo di cottura al vino. Per essere certi di cuocerla a puntino, più che affidarsi ai tempi (che possono variare anche in relazione alle caratteristiche del forno), sarebbe meglio utilizzare un termometro da cucina: la temperatura al centro dell'arrosto dev'essere intorno ai 65°C, perché possa dirsi cotto.

Ultimata la cottura, sfornate l'arrosto e aspettete che si raffreddi: solo allora potrete togliere lo spago e tagliare la carne a fette (se la affettate quando è ancora calda, la carne tenderà a rompersi e quindi il taglio non verrà affatto bene).

Non vi resta che un ultimo passaggio: frullare il fondo di cottura, così da ricavarne una salsa al vino rosso dalla consistenza piuttosto densa, che andrà versata sulle fette di carne, una volta che le avrete disposte sul piatto da portata.
Ed ecco pronto da gustare il vostro arrosto di manzo al vino rosso!
Accorgimenti
La scelta di ingredienti di buona qualità è fondamentale per ottenere un arrosto di manzo al vino rosso veramente speciale. Partiamo dal taglio di carne: tagli come fesa, noce o scamone sono piuttosto indicati per l'arrosto. E per quanto riguarda il vino? Sceglietene uno dal gusto corposo e intenso: un vino come il Barolo sarà perfetto!

Se decidete di preparare questo arrosto con un certo anticipo, la cosa migliore da fare sarebbe lasciare per qualche ora la carne immersa nel vino rosso: in questo modo il piatto verrà ancora più profumato e gustoso.

Nel caso in cui vi avanzasse della salsa al vino rosso, consigliamo di utilizzarla per condire un piatto di pasta fresca o di ravioli di carne: sentirete che bontà!
Idee e varianti
Consigliamo di accompagnare l'arrosto di manzo al vino rosso con un contorno che sia degno di un piatto del genere: potete optare per delle verdure saltate in padella con un po' di burro, per dei funghi trifolati oppure per un cremoso purè di patate.

Anche se il più delle volte viene cucinato al forno, l'arrosto di manzo al vino rosso può essere cotto anche in pentola. Seguendo alcuni accorgimenti la cottura verrà perfetta, con il vantaggio di sporcare una sola casseruola!
Inoltre la ricetta dell'arrosto di manzo al vino rosso in pentola è anche molto semplice. Dovete come prima cosa rosolare il pezzo di manzo in padella, nel soffritto di verdure preparato con burro e olio (proprio come indicato nella ricetta sopra riportata, rispettando tutti i passaggi).
Una volta terminato di rosolare la carne, versate in pentola 450-500 ml di vino rosso: dopo qualche minuto aggiungete anche un mestolo di brodo vegetale ben caldo, coprite la casseruola con il coperchio e fate andare a fuoco lento per circa un'ora e un quarto/un'ora e mezza, unendo all'occorrenza altro brodo, che va versato poco per volta e solo se il fondo di cottura tende ad asciugarsi troppo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?