Cuore di vitello alla pizzaiola

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta piuttosto particolare e decisamente gustosa: il cuore di vitello alla pizzaiola! Per il condimento servono pomodorini, olive nere, cipolla e capperi: degli ingredienti dal sapore intenso per un piatto rustico che farà felici gli amanti della buona cucina tradizionale.
Viceversa, la ricetta del cuore di vitello alla pizzaiola potrebbe far storcere il naso a tutti coloro che non amano le cosiddette frattaglie (anche chiamate "quinto quarto"), ovvero le parti considerate meno pregiate e meno nobili di un animale: ad esempio la coda, il cervello, la lingua, le zampe, i testicoli, il fegato...E, per l'appunto, anche il cuore. Ma vi assicuriamo che se, riuscirete a superare i vostri pregiudizi culinari, questa pietanza potrebbe sorprendervi piacevolmente e darvi grande soddisfazione!
Del resto considerate che le frattaglie sono sempre state impiegate – e con grande successo – nella tradizione culinaria italiana. Basti pensare a piatti succulenti come la coda alla vaccinara, lo zampone che si mangia a Capodanno, la trippa, il fegato alla veneziana o il lampredotto toscano: sono tutti a base di frattaglie!
Vi abbiamo convinti? Allora non esitate: provate la nostra ricetta e scoprite come cucinare un cuore di vitello alla pizzaiola perfetto, succoso e saporito.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Preparare il cuore di vitello alla pizzaiola è abbastanza semplice: basta prestare attenzione ad alcuni accorgimenti e il piatto verrà praticamente perfetto.

Anzitutto dovete pulire per bene il cuore di vitello: eliminate gli scarti e le parti di grasso che possono eventualmente essere presenti intorno all'organo, dopodiché sciacquatelo molto bene con acqua fredda così da togliere ogni residuo di sangue. Infine, per asciugarlo, tamponatelo con cura con della carta assorbente.

Una volta pulito, tagliate il cuore a fette mediamente sottili. Mettetelo quindi da parte e passate agli altri ingredienti: sbucciate la cipolla e tagliatela a fette piuttosto fini, dopodiché lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a metà oppure in 4 parti, come ritenete opportuno fare in base alla loro grandezza (se sono piccoli sarà sufficiente tagliarli a metà). Tenete a portata di mano i capperi e le olive nere, che potete indifferentemente lasciare intere o tagliare a rondelle (non è importante ai fini della buona riuscita della ricetta).

Ora che avete pronti e a portata di mano tutti gli ingredienti, procedete con la cottura del piatto. Scegliete una padella dalle dimensioni adatte (perché le fette di cuore di vitello devono starci senza finire una sull'altra, in modo che possano cuocersi bene) e scaldatevi qualche cucchiaio di olio: unite la cipolla e fatela appassire a fuoco dolce.

Alzate quindi il fuoco e unite le fettine di cuore: fatele rosolare finché non avranno preso colore da entrambi i lati (giratele con una spatola), salandole e pepandole. Per rosolarle bene saranno sufficienti pochi minuti. Toglietele dal tegame e disponetele su un piatto.

Mettete nella padella - nella quale è rimasto il fondo di cottura con la cipolla appassita - i pomodorini e fateli andare per qualche minuto finché non si saranno un po' sfaldati e ammorbiditi. Salate e pepate a piacere, per poi unire anche gli altri ingredienti del condimento: le olive, i capperi e una spolverata di origano. Mescolate con cura.

Adesso rimettete in padella le fettine di cuore e fatele insaporire bene nel condimento, voltandole da entrambi i lati. Fatele andare brevemente, per evitare che le carne possa diventare gommosa.

Il vostro cuore di vitello alla pizzaiola è già pronto da servire: gustatelo ben caldo, accompagnandolo con delle fette di pane.
Accorgimenti
Il segreto per una perfetta riuscita di questo piatto sta tutto nella cottura: il cuore di vitello, così come molte altre frattaglie, va cotto brevemente perché tende ad indurirsi subito se lo si cuoce più del necessario. Pertanto, è fondamentale stare particolarmente attenti in fase di cottura del cuore di vitello alla pizzaiola. Controllate che colore ha la carne all'interno: deve restare rosata. Se spegnerete il fuoco quando ha ancora internamente un bel colore rosato, servirete un cuore di vitello cotto al punto giusto e perfettamente morbido!

Un ultimo piccolo accorgimento. Quando togliete le fettine di cuore dalla padella dopo averle rosolate, state attenti a non forarle se utilizzate una forchetta (per scongiurare questo rischio è meglio prenderle con una pinza da cucina): in questo modo il vostro cuore di vitello alla pizzaiola si manterrà più tenero.
Idee e varianti
Se gradite un cuore di vitello alla pizzaiola un po' piccante, quando fate rosolare la cipolla unite anche del peperoncino fresco tritato (regolatevi voi con la quantità di peperoncino a seconda del grado di piccantezza che gradite).

Quello che vi abbiamo proposto è un condimento alla pizzaiola particolarmente saporito, grazie all'aggiunta di olive e capperi.
Ma se preferite qualcosa di più semplice e meno sapido potete sempre cambiare un po' la nostra ricetta in base al vostro gusto, eliminando i capperi e/o le olive.
Volendo si può anche optare per una versione in bianco, preparando il cuore di vitello alla pizzaiola senza pomodoro (anche se va detto che il condimento alla pizzaiola classico prevede il pomodoro!).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?