Broccoli in padella

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 25 minuti
Introduzione
Poveri di proteine, ma ricchi di microelementi, i broccoli sono perfetti per rimettere in sesto le riserve minerali dell'organismo e costituiscono un contorno di verdure completo. Siccome hanno un gusto un po' pungente (in effetti anche quando li si cucina emanano un odore intenso) non piacciono a molte persone e per questo motivo in tanti preferiscono consumarli di rado: ed è un peccato perché fanno molto bene! Per questo motivo bisogna trovare dei modi di cucinarli che riescano a renderli un po' più appetibili: ad esempio, si possono preparare degli ottimi broccoli in padella! La ricetta in padella permette infatti di dare quel gusto in più per arricchirne il sapore; inoltre è anche semplicissima da realizzare.
Vediamo come cucinare i broccoli in padella nella maniera più semplice e veloce possibile, per un contorno facile facile da servire in tavola anche all'ultimo minuto!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per cucinare i broccoli in padella, il primo passaggio consiste naturalmente nella pulizia dei broccoli: pulite i gambi eliminandone la parte più dura (c'è anche chi li taglia via del tutto, ma si tratterebbe di un vero e proprio spreco: consigliamo di tenerli perché si possono tranquillamente mangiare. Basta pulirli per bene togliendo appunto la parte esterna più dura), dopodiché eliminate le foglie eventualmente presenti.
A questo punto, se le infiorescenze del broccolo sono molto grandi, dividetele in più parti, staccandole le une delle altre. In questo modo otterrete delle infiorescenze più piccole, perfette per la cottura in padella (essendo più piccole si cuoceranno prima, senza il rischio di bruciarsi).

Una volta puliti e tagliati in tal modo tutti i broccoli, sciacquateli bene con acqua corrente fresca. Ora, prima di procedere con la cottura vera e propria in padella, consigliamo di sbollentare i broccoli a fuoco medio per circa 5 minuti, in una capiente pentola nella quale avrete versato sufficiente acqua leggermente salata.

Dopo i 5 minuti di sbollentatura, scolate i broccoli e cuoceteli in padella: prima versate abbondante olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente e fatevi soffriggere gli spicchi d'aglio schiacciati oppure tritati (come preferite). Quando l'aglio sarà leggermente dorato aggiungete i broccoli.

Aggiustate di sale, mettete il coperchio, regolate la fiamma bassa e lasciate cuocere i broccoli per 15 o 20 minuti (dipende se preferite mantenerli croccanti o morbidi: assaggiatene uno prima di spegnere il fornello). Durante la cottura, di tanto in tanto controllateli e girateli.

Una volta che saranno cotti come li gradite, servite subito i vostri broccoli in padella, eventualmente insieme al secondo piatto che avete preparato.
Accorgimenti
Se non volete che l'odore intenso dei broccoli si sparga per tutta la cucina e magari anche per tutta la casa, potete mettere qualche goccia di succo di limone nell'acqua in cui li fate sbollentare prima di cuocerli in padella: il succo di limone aiuta ad attenuare un po' il forte odore tipico di questo ortaggio.

La sbollentatura è un passaggio importante che non va trascurato perché consente di velocizzare la cottura dei broccoli in padella: facendoli sbollentare prima qualche minuto, i broccoli risultano già un po' morbidi nel momento in cui li si mette in padella. Pertanto si cuociono prima e questo è fondamentale perché è bene ridurre il più possibile i tempi di cottura in padella (altrimenti i broccoli potrebbero bruciarsi o seccarsi).
Idee e varianti
Se volete azzardare con un sapore più deciso, completate questa ricetta dei broccoli in padella unendo anche una spolverata di pepe o un po' di peperoncino finemente sminuzzato (o entrambi per i più coraggiosi!). Oppure, quando soffriggete l'aglio unite anche 1-2 filetti di acciuga, facendoli sciogliere bene nel soffritto: l'acciuga si abbina molto bene con il broccolo e gli conferisce un gusto particolare e intenso.

La "funzione" principale dei broccoli in padella è quella di contorno, ma nulla vieta di utilizzarli anche come condimento per un piatto di pasta: preparateli come indicato, lessate la pasta e, quando sarà pronta, scolatela e unitela nella padella dei broccoli, saltando bene il tutto.
Broccoli in padella: prova le varianti migliori!
I broccoli saltati in padella sono una possibile variante della nostra ricetta che consiste nel cuocere prima i broccoli al vapore, per poi passarli velocemente in padella solo alla fine, quando sono già cotti.
Cuocete quindi i broccoli al vapore per il tempo necessario a renderli morbidi al punto giusto (a seconda dei vostri gusti: se li preferite leggermente croccanti riducete i tempi di cottura). Una volta pronti, trasferiteli in una padella antiaderente nella quale avrete prima preparato un bel soffritto con uno spicchio d'aglio (e un filetto di acciuga, se volete): saltate bene i broccoli in questo soffritto per circa un paio di minuti, dopodiché serviteli. Con questa procedura otterrete dei broccoli ancora più sani e ricchi dal punto di vista nutrizionale (la cottura al vapore mantiene praticamente intatti tutti i nutrienti dell'alimento), ma comunque molto saporiti grazie al passaggio finale in padella, nel soffritto.

A chi non bada alle calorie e ama le fritture consigliamo invece un'altra variante ancora: i broccoli fritti in padella!
Per prepararli dovrete prima pulire i broccoli dividendoli in cimette e quindi sbollentarli giusto per qualche minuto. Una volta scolati, metteteli da parte per farli raffreddare e preparate la pastella nella quale dovrete poi passare le cimette dei broccoli: setacciate circa 250 g di farina 00 e unitevi, poco alla volta, 350-360 ml di acqua gassata fredda, mescolando bene con una frusta per formare una pastella liscia e priva di grumi, che alla fine andrete a salare e/o pepare a piacere (potete anche unire, se volete, una o più spezie a piacere).
A questo punto scaldate parecchio olio di semi in una casseruola dai bordi alti, portandolo ad una temperatura compresa fra 165 e 180 °C. Passate quindi i broccoli nella pastella, ricoprendo ciascuna cimetta in maniera uniforme.
Friggeteli immergendoli nell'olio e facendoli dorare bene da tutte le parti. Una volta pronti, prelevateli dall'olio tirandoli su con una schiumarola e metteteli a scolare dall'olio in eccesso ponendoli sopra dei fogli di carta assorbente.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?