Gelato senza zucchero

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 15 minuti
Note: +3 ore di riposo in freezer
5.0 1
Il gelato senza zucchero è una preparazione casalinga facile e veloce che vi farà ottenere un gelato denso e cremoso, davvero saporito. Potendone creare infinite varianti il gelato senza zucchero, ricetta classica alla vaniglia, sarà la base perfetta per accogliere qualsiasi tipo di ingrediente aggiuntivo o variazione, per potervi sbizzarrire in tante versioni differenti e sempre diverse. Ideale per la merenda dei più piccoli ma anche come dolce fine pasto da servire se avrete degli ospiti per stupirli, il gelato fatto in casa senza zucchero vi farà fare sempre un figurone: il risultato è assicurato anche per chi è alle prime armi in cucina!

Dunque non perdiamoci in chiacchiere e fruste elettriche a portata di mano: oggi vediamo insieme come fare il gelato in casa senza zucchero!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il gelato senza zucchero per prima cosa montate a neve fermissima la panna fresca, dopodiché versate in una ciotola il latte condensato e non dolcificato, lo sciroppo d'agave e l'estratto di vaniglia. Mescolate tutto bene con una frusta a mano per ottenere una crema fluida, poi aggiungete in due o tre riprese, la panna montata, incorporandola con una spatola da cucina ed eseguendo dei movimenti dall'alto verso il basso per non smontare il composto.

Quando avrete incorporato tutta la panna ottenendo un composto omogeneo, versate il tutto all'interno di una stampo da plumcake e livellate con cura. Trasferite il vostro gelato senza zucchero in freezer e lasciatelo riposare per almeno 3 ore. Quando vorrete servirlo, tiratelo fuori con qualche minuto di anticipo per farlo ammorbidire a temperatura ambiente e infine porzionatelo con l'apposito strumento.
Accorgimenti
Per ottenere un gelato più cremoso vi consigliamo, ogni circa 30 minuti, di tirarlo fuori dal freezer e di mescolarlo con una spatola da cucina. Nell'ultima ora di riposo sarà sicuramente più compatto ma cercate di mescolarlo ugualmente, il risultato sarà un gelato dense e cremoso, esattamente come quello artigianale delle gelaterie.

Per regolare la dolcezza del vostro gelato senza zucchero, vi consigliamo di assaggiarlo ed eventualmente aggiungere altro sciroppo d'agave, poco per volta e di mescolare bene per farlo assorbire, prima di aggiungerne dell'altro.

Una volta porzionato e servito, riponete il gelato avanzato in freezer, ben coperto con pellicola alimentare in modo che non assorba odori e sapori del freezer. In questo modo si conserverà fino a una settimana, ma siamo certi che finirà molto prima!
Idee e varianti
Potrete aromatizzare il gelato senza zucchero a piacere con la polpa e i semi di una bacca di vaniglia al posto dell'estratto o con una bustina di vanillina. In alternativa e se il gelato non sarà consumato anche dai bambini, potrete aggiungere anche un bicchierino di liquore a scelta come il Brandy, il Rum o la Marsala. Se invece non amate la nota liquorosa nel gelato, provate ad aggiungere delle gocce di cioccolato fondente dopo circa 30 minuti di riposo in freezer e mescolate bene: otterrete un ottimo gelato alla stracciatella. Con lo stesso procedimento potrete anche variegare il vostro gelato alla vaniglia con del caramello o dello sciroppo alle amarene.

Per preparare un gelato senza lattosio e zucchero vi basterà sostituire la panna fresca con della panna vegetale, possibilmente non zuccherata e sostituire il latte condensato con 150 ml di latte di soia.

Ovviamente con queste stessi ingredienti potrete preparare infinite varietà di gelato senza zucchero. Ad esempio se vorrete prepararne uno alla frutta fresca dovrete ridurre la dose di latte condensato da 400 g a 170 g e aggiungere 800 g di frutta fresca già pulita. A vostra discrezione potrete lasciarla a pezzi, frullarla in parte o frullarla del tutto.

Per preparare un gelato senza zucchero al caffè dovrete ridurre le dosi di latte condensato a 180 g e aggiungere 6 cucchiaini di caffè solubile, da sciogliere direttamente dalla panna da montare. Invece per un gelato al cioccolato unite nella ciotola 320 g di latte condensato e 65 g di cacao amaro in polvere.

Se poi volete ridurre in parte le calorie potrete ridurre la dose di panna da 500 g a 200 g e aggiungere invece 500 g di yogurt bianco o alla frutta. In questo caso utilizzate 170 g di latte condensato.

Infine se volete preparare un classicissimo gelato alla crema dovrete unire nella ciotola 75 g di tuorli d'uova e lo sciroppo d'agave, fateli poi pastorizzare a Bagno Maria e una volta freddi aggiungete 180 g di latte condensato, l'estratto di vaniglia e la panna montata. Le modalità di riposo in freezer per ogni gusto rimangono invariate così come la conservazione.

In alternativa, se vorrete preparare un gelato senza latte uova e zucchero ma sempre al gusto crema, potrete utilizzare 200 g di panna vegetale, 200 g di latte di soia, dello sciroppo d'agave, una bacca di vaniglia e per avere un gradevole colore giallo crema, potrete aggiungere la punta di un cucchiaino di colorante alimentare rosso. Dunque unite in una ciotola tutti gli ingredienti a parte la panna che monterete in un'altra ciotola. Poi unite insieme le due preparazioni e ponete in freezer a congelare.
Commenti
1 commento inserito
Inviato da Mauro il 07/01/2023 alle 16:32
Quasi.... lo sciroppo d agave e' il peggior tipo di zucchero per i diabetici dopo il fruttosio.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?