Brioche all'acqua

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 12 pezzi
Tempo: 60 minuti
Note: + 4 ore per la lievitazione dell'impasto
La brioche all'acqua è il compromesso ideale fra gusto e leggerezza: ha un impasto soffice e leggero che si prepara solo con farina, lievito, poco burro (che eventualmente si può sostituire con dell'olio di semi), poco zucchero e acqua.
Per chi non riesce a resistere alla golosa tentazione di gustarsi una buona brioche a colazione, ma vuole o deve limitare il consumo di grassi, la ricetta della brioche all'acqua è vivamente consigliata: queste brioches sono decisamente più leggere di quelle classiche. Naturalmente sono un po' meno golose rispetto alle brioches tradizionali sfogliate, ma vi assicuriamo che non resterete delusi: l'impasto è morbido, semplice e ha un gusto molto delicato che si presta benissimo anche ad essere farcito con marmellata o creme.
Vediamo come si prepara la brioche all'acqua: scoprirete che il procedimento è tutt'altro che complicato!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione dell'impasto della brioche all'acqua mettendo il burro a sciogliere a bagnomaria.

Nel frattempo preparate gli altri ingredienti: versate l'acqua (che non dev'essere troppo fredda: l'ideale è che sia a temperatura ambiente) in una terrina e fatevi sciogliere il lievito di birra (unitelo sbriciolandolo con le mani), mescolando con un cucchiaio. Quando il lievito sarà sciolto del tutto aggiungete il burro fuso tiepido e poi lo zucchero. Mescolate ancora bene.

Ora è arrivato il momento di incorporare le farine: prima unite la farina 00 (mescolando sempre con il cucchiaio in modo da farla assorbire) e poi anche la manitoba. Mescolate nuovamente, unite il sale ed iniziate ad impastare il tutto con le mani. Trasferite l'impasto dalla terrina al piano di lavoro, in modo da poterlo lavorare con più facilità.

Quando avrete ottenuto un impasto perfettamente omogeneo, riponetelo nuovamente nella ciotola e copritelo con della pellicola per alimenti. Fatelo quindi lievitare per circa 3 ore.

Passato il tempo necessario per la lievitazione, riprendete il vostro impasto e dividetelo in circa 12-13 parti uguali (dal peso di circa 70 g l'una), formando altrettante palline (se volete delle brioche più piccole ne verranno più di 12-13: il numero preciso di brioche che è possibile ottenere con queste dosi dipende naturalmente dalla loro grandezza e dal loro peso).

Rivestite una leccarda con un foglio di carta da forno: disponetevi le brioches, senza metterle troppo vicine, ma lasciando una certa distanza l'una dall'altra. Fatele quindi lievitare ancora per un'oretta dentro il forno spento.

Una volta ultimata anche questa seconda lievitazione, riscaldate bene il forno e, in attesa che arrivi a temperatura, spennellate le brioches all'acqua con un po' di latte.

Quando il forno sarà pronto, infornatele e fatele cuocere a 180°C, per 15-20 minuti circa o fino a doratura (attenzione a non farle cuocere troppo: l'impasto si seccherebbe perdendo morbidezza).
Accorgimenti
Per ottenere delle brioches all'acqua ancora più leggere potete sostituire il burro con 60-70 ml di olio di semi (in questo modo l'impasto sarà completamente vegano: l'unica altra accortezza da seguire se si vuole una ricetta completamente vegana consiste nello scegliere un latte vegetale per spennellare le brioches, appena prima di infornarle). Se invece le desiderate più dolci, adattate la quantità di zucchero aumentandola un po'.

Per favorire la lievitazione (sia la prima che la seconda), consigliamo di riporre l'impasto dentro il forno spento, tenendo però la luce accesa.

Dopo qualche giorno, le brioche all'acqua tendono ad indurire un po', ma basta scaldarle leggermente perché recuperino tutta la loro soffice fragranza!
Idee e varianti
Se volete, profumate l'impasto delle brioche all'acqua con della scorza di limone o di arancia oppure con dell'estratto di vaniglia. E potete cambiare la loro forma a vostro piacere. Ad esempio, potete preparare delle trecce (per formare la vostra brioche a treccia vi basterà intrecciare tre piccoli filoncini di impasto), delle girelle oppure dei saccottini!

Al momento di servirle, spolverate le vostre brioche all'acqua con un po' di zucchero a velo oppure spennellatele con una glassa allo zucchero semplicissima da preparare: è sufficiente mettere a sciogliere 4 cucchiaini di zucchero semolato in 120 ml di acqua, tenendo il fuoco basso e mescolando sempre con un cucchiaio finché lo zucchero non si sarà ben sciolto formando uno sciroppo liscio e omogeneo.

Il problema della ricetta della brioche all'acqua è che l'impasto richiede una lievitazione piuttosto lunga: questo potrebbe rappresentare un ostacolo non indifferente per chi ha poco tempo da passare in cucina ed è sempre fuori casa. Se vi riconoscete in questa breve descrizione, la ricetta che fa per voi potrebbe essere quella della brioche all'acqua senza lievitazione! Gli ingredienti sono gli stessi della ricetta principale, tranne il lievito di birra che va sostituito con una bustina di lievito per dolci. In questo modo, una volta amalgamati bene tutti gli ingredienti ed ottenuto un panetto liscio, potrete formare le vostre brioches ed infornarle subito, senza dover aspettare che l'impasto lieviti.

Utilizzando uno stampo grande da plumcake potete preparare un buon pan brioche all'acqua, perfetto da servire tagliato a fette per la prima colazione. Prima preparate l'impasto così come riportato nella ricetta (mettete solo un po' di zucchero in meno: per il pan brioche ne bastano circa 80 g) e, dopo la prima lievitazione di 3 ore, riprendetelo per suddividerlo in 6 filoncini, che andrete a mettere dentro lo stampo precedentemente foderato con carta da forno.
Fatelo lievitare ancora per almeno un'ora (o finché non si sarà gonfiato fino ad arrivare al bordo dello stampo), dopodiché cuocetelo in forno preriscaldato a 175°C, per una mezz'oretta circa.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?