Pain perdu

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Nella preparazione che segue vi spiegheremo come realizzare una semplice, ma golosissima ricetta francese di recupero: quella del pain perdu.
Sostanzialmente la ricetta del pain perdu è la stessa del french toast: la denominazione "pain perdu" (letteralmente "pane perduto") si riferisce al fatto che il pane usato non è fresco e andrebbe quindi buttato via se non fosse riciclato per fare questa specialità che va tradizionalmente servita a colazione (o al massimo a merenda).
Per prepararla servono infatti del pane raffermo, uova, latte e cannella: prima si immergono le fette di pane nelle uova e nel latte profumato alla cannella, dopodiché bisogna cuocerle in padella nel burro fuso. Potete immaginare che delizia viene fuori da questa semplice ricettina!
Vediamo subito come fare il pain perdu, per servire un'ottima colazione in perfetto stile francese!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per fare il pain perdu, iniziate preparando il latte e le uova nei quali andrete ad immergere le fette di pane. Rompete quindi le uova dentro una terrina e sbattetele con frusta.
Versate il latte in una seconda terrina: unitevi la cannella e sbattete rapidamente per farla sciogliere e amalgamare nel latte.

Ora prendete le fette di pane raffermo e immergetele prima nel latte profumato alla cannella, dopodiché nelle uova sbattute: tenetele immerse in entrambe le terrine almeno per qualche secondo, perché si devono inzuppare bene.

E' arrivato il momento di cuocere le fette di pane: fate quindi sciogliere il burro in una padella abbastanza capiente da contenere tutte le fette di pane (altrimenti, se avete soltanto una padella piccola, cuocete 1 o 2 fette alla volta, facendo sempre sciogliere un po' di burro prima).

Una volta che il burro sarà fuso, disponete nella padella le fette di pane e fatele dorare bene da ambo i lati. Nel momento in cui un lato sarà leggermente dorato, girate la fetta di pane con una spatola e spargetevi sopra un po' di zucchero di canna. Fate quindi la stessa cosa anche con l'altro lato.

Quando entrambi i lati saranno dorati e caramellati al punto giusto (ci vorranno pochi minuti: attenzione a non farli diventare troppo scuri!) il vostro pain perdu è già pronto da gustare. Servitelo subito, ben caldo.
Accorgimenti
Il pane ideale da utilizzare per preparare un ottimo pain perdu è quello raffermo, quindi abbastanza duro: se usate del pane ancora abbastanza fresco e quindi morbido, la ricetta non riuscirà altrettanto bene perché inzuppandolo nel latte e poi nelle uova assumerebbe una consistenza eccessivamente molliccia. Nel caso in cui abbiate in casa soltanto del pane ancora piuttosto fresco, per ottenere un buon risultato ricordatevi di non inzupparlo troppo.
Questo stesso accorgimento vale ovviamente anche nel caso in cui scegliate di utilizzare del pane in cassetta.
Idee e varianti
Il pain perdu è ottimo anche consumato così al naturale, ma spesso lo si completa accompagnandolo con dello sciroppo d'acero, del miele, della confettura oppure della frutta fresca tagliata a pezzetti!

Per una ricetta ancora più semplice e rapida, potete evitare di caramellare le fette di pane quando le cuocete nel burro fuso: se eliminate questo passaggio potreste unire un po' di zucchero nel latte, per addolcire il tutto.

Per profumare il latte, al posto della cannella si può usare anche dell'estratto di vaniglia.

Sapete che il pain perdu si può cuocere anche in forno? La procedura è leggermente diversa e il risultato è un piatto più leggero: preparate un composto di uova, latte e cannella sbattendo tutti gli ingredienti insieme (se volete potete unire anche un po' di zucchero), dopodiché versate il composto ottenuto sopra le fette di pane disposte dentro una pirofila, in modo da ricoprirle uniformemente (ricordate anche di imburrare bene la pirofila prima di sistemarvi dentro il pane). Infornate e fate cuocere il tutto a 160°C finché le fette di pane non si saranno dorate: ci vorranno circa 10-15 minuti.
Pain perdu: ricetta semplice e leggera senza uova
Vediamo ora una variante un po' più leggera che viene incontro alle esigenze sia di chi deve tenere sotto controllo i valori del colesterolo, sia di chi ha problemi di intolleranza alle uova. Si tratta del pain perdu senza uova!
Provate a prepararlo seguendo la nostra ricetta semplice: fate sciogliere 100 g di farina 00 e un paio di cucchiaini di cannella in 200 ml di latte (se volete realizzare una ricetta vegana usate un latte vegetale), mescolando bene con una frusta in modo da ottenere un composto privo di grumi e dalla consistenza omogenea. Immergete quindi 4 fette di pane in questo preparato, inzuppandole bene sia da un lato che dall'altro.
A questo punto mettete a sciogliere un po' di burro (oppure dell'olio di semi, per i vegani) in una padella antiaderente: fatevi dorare le fette di pane, cuocendole qualche minuto per lato. Per girarle aiutatevi con una spatola.
Una volta pronto, servite il vostro pain perdu caldo, accompagnandolo con miele, sciroppo d'acero, frutta fresca o altri ingredienti di vostro gradimento!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?