Pollo al curry light

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
Note: + 1 ora per la marinatura della carne
Pronti a fare un bel viaggio in India? Sì, perché oggi con la nostra ricetta visiteremo virtualmente questo Paese, preparando quello che è uno tra i suoi piatti più tipici, sicuramente il più conosciuto da noi in Occidente. E lo cucineremo in una versione molto leggera, povera di grassi: si tratta del pollo al curry light! La salsina di condimento verrà infatti preparata senza panna né burro ma solo con yogurt magro. E considerato che il pollo è una carne bianca magra e ricca di proteine, è a tutti gli effetti un piatto leggero, sano e nutriente. Sarà il curry a dargli quell'inconfondibile sapore e soprattutto profumo che lo rendono così inebriante.
Allora vediamo subito come procedere per preparare un ottimo pollo al curry light con yogurt!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il pollo al curry light, iniziate preparando il petto di pollo: sciacquatelo velocemente sotto acqua corrente, poi mettetelo sul tagliere e pulitelo eliminando eventuali residui di grasso.
Munitevi quindi di un buon coltello affilato e cominciate a tagliarlo (è importante che lo facciate in senso perpendicolare rispetto alle fibre della carne, altrimenti questa risulterà dura dopo la cottura) fino a ridurlo a cubotti di media grandezza, che trasferirete in una ciotola.

Qui metterete anche un cucchiaio di curry, il succo spremuto di metà del limone e quanto basta di olio extravergine d'oliva, nonché sale e pepe per condire. Mescolate bene rigirando i cubotti con le mani e massaggiandoli delicatamente, in modo che assorbano olio e aromi e si ammorbidiscano e insaporiscano.

Quindi coprite la ciotola con della pellicola da cucina e mettete a macerare in frigorifero per almeno un'ora (la marinatura è importante per ottenere un pollo al curry leggero sì, ma anche molto profumato, speziato e saporito!).

Trascorso questo tempo mettete sul fuoco una padella e fatela scaldare bene, quindi versatevi i bocconcini di pollo con tutto il loro condimento e fateli rosolare a fiamma vivace, senza aggiungere altro.

Quando esternamente saranno diventati ben dorati fateli sfumare con il vino bianco e poi fate proseguire la cottura a fiamma bassa e con coperchio per una decina di minuti. Nel frattempo, in una ciotolina a parte mescolate lo yogurt con il curry rimasto e, a fine cottura, versate il tutto sopra il pollo. Abbassate la fiamma al minimo e lasciate sul fuoco giusto il tempo che la salsa di yogurt si scaldi, mescolando. Eventualmente regolate di sale.

Ed infine impiattate i vostri gustosissimi bocconcini di pollo al curry light: serviteli immediatamente, completandoli con una spolverata di coriandolo fresco tritato!
Accorgimenti
Se volete dare alla ricetta un sapore più pieno e meno acido, seguite questo piccolo accorgimento: al posto dello yogurt sostituite agli ingredienti del pollo al curry light dello skyr o dello yogurt greco con 0 grassi. Potete sceglierlo anche al cocco e il risultato sarà una salsa cremosa e vellutata proprio come se aveste usato la panna, ma con molte molte calorie in meno.
Idee e varianti
Il pollo al curry light tradizionalmente si serve con una ciotolina di riso basmati, al quale viene poi mescolato formando così un invitantissimo piatto unico. Una seconda possibilità prevede di accompagnarlo con il naan, tipico pane indiano simile alle nostre piadine...probabilmente in India non usano arrotolarle come facciamo noi, ma non è una cattiva idea.
Inoltre, se volete servire un piatto sano perfetto non vi resta che completare questo pollo light al curry con delle verdure. Staranno molto bene delle verdure amare come radicchio o catalogna, o delle semplici verdure saltate in padella (ad esempio carote, zucchine o fagiolini). Se invece volete rimanere sull'etnico buttatevi sulla frutta passita: uva, prugne o albicocche vi regaleranno un intrigante contrasto dolce.
Prova anche la variante con latte di cocco!
Il vostro pollo al curry light può diventare ancora più cremoso se oltre allo yogurt usate anche del latte di cocco. Avrete così una crema più densa e ricca oltre che, ovviamente, al sapor di cocco. Oltre al pollo, al curry e allo yogurt vi occorreranno: 200 ml di latte di cocco, un pezzetto di zenzero fresco, 1 peperoncino fresco piccante, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaino di semi di coriandolo e 1 di paprika piccante.
Come avete visto, rispetto alla ricetta principale questa variante prevede più spezie e aromi oltre al curry, con un livello di piccantezza più elevato. Questo è possibile proprio per l'aggiunta del latte di cocco, che con la sua freschezza e morbidezza stempera le componenti speziate del piatto. In questo caso inizierete facendo un soffritto con il peperoncino tagliato a fettine, l'aglio in camicia, lo zenzero tritato, i semi di coriandolo e dell'olio extravergine d' oliva. Poi aggiungerete il pollo tagliato a pezzettoni, e lo farete rosolare a fiamma vivace. Nel frattempo a parte mescolate lo yogurt, il latte di cocco, il curry e la paprika, che aggiungerete per far proseguire la cottura.
Un quarto d'ora circa a fiamma bassa e la cottura del pollo al curry con latte di cocco e yogurt sarà ultimata e il piatto pronto da servire in tavola (ricordate però di togliere lo spicchio d' aglio!).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?