Boston cream pie

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 90 minuti
Note: + 1 ora per il riposo della torta in frigorifero. Dosi per una tortiera da 20-22 cm
Fra i simboli della città di Boston si può senza alcun dubbio annoverare la Boston cream pie, una torta morbida e squisita! Questo dolce americano si compone di tre parti: anzitutto bisogna fare la base della torta che ha un impasto soffice e spugnoso, molto simile a quello di una sponge cake. Il secondo passaggio prevede la preparazione del ripieno di crema pasticcera. E per finire, c'è la ganache al cioccolato che ricopre in superficie tutto il dolce. Come avrete intuito, questa Boston cream pie è una torta davvero golosa! Ed è nata molto tempo fa: la ricetta venne inventata nella seconda metà del XIX secolo da uno chef francese che lavorava presso un hotel storico di Boston, il Parker House. Ad essere particolarmente innovativo per il periodo fu l'utilizzo della glassa al cioccolato fondente come copertura della torta.
Gli ingredienti della Boston cream pie sono fra i più classici ed ordinari che si possano usare per un dolce (farina, burro, lievito, uova, cioccolato fondente, etc.). Ma a dispetto di questa semplicità, il risultato è davvero eccezionale: si ottiene infatti una torta ricca e sontuosa, ideale da preparare anche come torta di compleanno.
Di seguito vi illustreremo in ogni passaggio la ricetta originale della Boston cream pie, partendo dalla preparazione dell'impasto fino ad arrivare alla realizzazione della ganache al cioccolato di copertura.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per fare la Boston cream pie iniziate dall'impasto. Tagliate a pezzettini il burro (che avrete prima lasciato ammorbidire a temperatura ambiente): mettetelo in una terrina, unitevi 180 g di zucchero e lavorate i due ingredienti con una frusta, montandoli bene in modo da ricavarne un amalgama dalla consistenza perfettamente cremosa. Se avete le fruste elettriche utilizzatele in modo da ottenere un risultato perfetto in pochi minuti e senza fatica.

Ora unite alla crema di burro e zucchero 4 uova intere: vanno incorporate una alla volta, in modo da favorirne l'assorbimento.

Quando le uova si saranno amalgamate, iniziate ad unire poco per volta la farina setacciata insieme al lievito. Mescolate per bene e versate a filo 100 ml di latte. Dopo che anche il latte si sarà ben assorbito, otterrete un composto dalla consistenza morbida e omogenea: unitevi un po' di scorza grattugiata di limone, in modo da profumarlo.

L'impasto della torta è pronto, per cui potete trasferirlo dentro una tortiera foderata di carta da forno e farlo cuocere nel forno già caldo a 180°C: dovrebbero volerci circa 35-40 minuti di cottura, ma fate la prova dello stuzzicadenti in quanto i tempi generalmente variano da forno a forno.

Quando sarà cotta, lasciatela raffreddare del tutto fuori dal forno. Intanto, mentre aspettate che si raffreddi, andate avanti con il secondo passaggio della ricetta della Boston cream pie: la preparazione della crema pasticcera.

Per fare la crema iniziate sbattendo in una terrina 4 tuorli con 80 g di zucchero: quando avrete ottenuto un preparato dalla consistenza spumosa, incorporatevi l'amido di mais e fatelo amalgamare bene mescolando con la frusta.

Versate quindi 500 ml di latte in una casseruola e scaldatelo a fiamma bassa, facendo attenzione a non portarlo ad ebollizione. Non appena sarà caldo versatelo poco alla volta nella terrina in cui avete montato i tuorli con lo zucchero, mescolando bene e in continuazione.

Unito tutto il latte, trasferite il composto ottenuto (che a questo punto avrà una consistenza piuttosto liquida) dentro la stessa casseruola in cui avete prima scaldato il latte. Mettete la casseruola sul fuoco e, a fiamma dolce, fate andare la crema fino a quando non sarà sufficientemente densa. Durante la cottura è molto importante continuare a mescolare, altrimenti la crema potrebbe attaccarsi.
Una volta spento il fuoco, coprite la crema con della pellicola e mettetela da parte a raffreddare.

Quando sia la torta che la crema saranno fredde, potete togliere la torta dal suo stampo e tagliarla con precisione a metà in senso orizzontale, in modo da ricavarne due dischi. Farcite quindi la torta spalmando la crema sul primo disco e coprendolo con il secondo.

Riponete il dolce in frigorifero e intanto preparate la ganache al cioccolato.

Mettete la panna in una casseruola e portatela ad ebollizione: quando arriva a bollore spegnete il fornello e unite alla panna il cioccolato fondente che avrete prima ridotto in scagliette fini. Mescolate benissimo per fare in modo che il cioccolato si sciolga completamente nella panna calda: così otterrete subito la vostra ganache. Aspettate 10-15 minuti in modo che la consistenza della glassa si faccia un po' più soda e densa, dopodiché spalmatela sulla superficie della torta, coprendola bene.

La ricetta è finita: fate riposare un'oretta in frigorifero la vostra Boston cream pie, dopodiché servitela!
Accorgimenti
Se temete di compromettere la riuscita della Boston cream pie quando tagliate il dolce a metà per ottenere i due dischi da farcire, risolvete in questo modo il problema: una volta finito di prepararlo, versate metà dell'impasto in una tortiera e metà in un'altra (di uguali dimensioni). Considerate che i due dischi di impasto separati cuoceranno più velocemente rispetto alla torta intera, per cui state attenti ai tempi di cottura.
Idee e varianti
Per aromatizzare l'impasto della Boston cream pie, al posto della scorza grattugiata del limone potete mettere mezzo cucchiaino di essenza di vaniglia. Anche la crema pasticcera può essere profumata, se lo gradite, con vaniglia o scorza di limone.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?