Sugo al tonno

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti
5.0 4
Introduzione
Il sugo al tonno è uno dei condimenti più tipici per la pasta nel nostro paese. È un condimento che può essere preparato anche da chi è alle prime armi, data la sua semplicità: infatti sembra essere quello privilegiato dagli studenti universitari che non hanno molto tempo a disposizione!
In questa ricetta, il sugo è preparato con dell'ottimo tonno al naturale, per dare un tocco di delicatezza al piatto ma, se cercate gusto e sfiziosità in più, potete anche sostituirlo con il tonno sotto'olio e arricchirlo con tanti aromi diversi per realizzare un'ottima pasta al tonno in scatola.
Oltre alla salsa di pomodoro, potete preparare questo condimento anche in bianco, con alcuni accorgimenti.
Scoprite come preparare questo sugo per i vostri piatti.
Preparazione
Pulite lo scalogno e la cipolla rossa di Tropea e tritate finemente entrambi.

In una capiente padella antiaderente, fate scaldare un filo di olio extravergine di oliva; quando questo avrà raggiunto la temperatura, aggiungete scalogno e cipolla e fateli rosolare fino a quando diventano croccanti e dorati.

Scolate i pomodori pelati dal liquido in eccesso e tagliateli a cubetti. A questo punto, aggiungete in padella la salsa di pomodoro e i pelati insieme al liquido che hanno rilasciato; insaporite con abbondante origano e sale e portate avanti la cottura.

Aprite la scatoletta di tonno ed eliminate il liquido all’interno. Trasferite il tonno su un piatto e sminuzzatelo con una forchetta in modo da ridurlo in piccoli pezzi.

Dopo i primi 10 minuti di cottura del sugo, versate in padella anche il tonno sminuzzato. Proseguite la cottura a fuoco lento per altri 20 minuti e, se il sugo dovesse asciugarsi troppo, aggiungete acqua calda. Mescolate con cura, di tanto in tanto, affinché il sugo non si attacchi.

Al termine della cottura, spegnete il fuoco e utilizzate questo delizioso condimento per insaporire una pasta sugo e tonno, con il formato di pasta che più preferite! ...Inutile dire che l'abbinamento ideale per questo sugo al tonno sono gli amati spaghetti italiani.
Accorgimenti
Se provate ad assaggiare il sugo di tonno a metà cottura e vi sembra troppo acido, potete aggiungere un pizzico di zucchero per bilanciare il sapore.

Potete consumare il sugo pronto immediatamente, quando è ancora fresco, oppure potete conservarlo e consumarlo nei giorni successivi: trasferite il sugo con tonno in contenitori ermetici e tenetelo in frigo, oppure surgelatelo in freezer. Quando vi servirà, semplicemente fatelo scongelare e riscaldatelo nuovamente.
Idee e varianti
Il sugo al tonno, essendo un condimento che fa parte della tradizione culinaria di zone diverse in Italia, presenta una moltitudine di varianti. Ognuna si presta ad essere utilizzata per realizzare tanti piatti diversi, soprattutto primi!

Ci sono molti modi per arricchire il sapore di questo sugo. Per esempio, potete sostituire il tonno al naturale con il tonno sott'olio. In questo caso, dovrete scolare bene il tonno dall'olio in eccesso prima di aggiungerlo in padella insieme al sugo.

A piacere, potete aromatizzare ulteriormente il sugo aggiungendo a fine cottura del prezzemolo o del basilico in foglie. Se preferite un sugo di tonno più piccante, aggiungete invece del peperoncino e sostituite lo scalogno con uno spicchio d’aglio.

Potete inoltre, a seconda dei gusti soggettivi, aggiungere degli ottimi capperi o delle olive nere sgocciolate e denocciolate: leggete nel paragrafo successivo la ricetta per preparare il sugo tonno e olive.

Per ottenere un sugo con tonno dal sapore migliore, l'ideale sarebbe preparare una salsa utilizzando i pomodori freschi. Potete utilizzare la varietà di pomodorini ciliegino oppure i pomodori di San Marzano. Dovrete prima di tutto lavarli bene sotto l'acqua ed eliminare l'estremità con il picciolo, quindi metteteli poi a sbollentare in acqua bollente per circa 1 minuto fino a quando si formano delle crepe sulla superficie del pomodoro.
Scolateli e disponeteli in un recipiente con acqua fredda; lasciate intiepidire e spellate il pomodoro. Alla fine, potete aggiungerlo in padella tagliato a pezzetti.
Sugo tonno e olive
Per prima cosa, aprite la scatoletta di tonno sott'olio e scolatela da tutto l'olio presente. Mettetela da parte e occupatevi delle olive: denocciolate una manciata di olive nere e tagliatele a pezzetti.

In una padella, fate scaldare un filo di olio con uno spicchio di aglio e versate la polpa di pomodoro; aggiungete un pizzico di origano, il sale e fate cuocere per pochi minuti a fiamma bassa. Infine, unite anche il tonno sminuzzato e continuate la cottura fino a quando la salsa comincerà a restringere. Un minuto prima di spegnere il fuoco, aggiungete anche le olive e mescolate bene.

A questo punto potete preparare la pasta che preferite, cuocendola in pentola per il tempo necessario. Dopodiché, scolatela al dente e trasferitela nella padella con il condimento. Fatela saltare a fuoco vivace per 2 minuti in modo da farla insaporire e servite calda la vostra pasta con tonno in scatola e olive al sugo.

In alternativa, potete anche utilizzare delle olive taggiasche.
Pasta con il tonno in scatola in bianco
Non solo con il sugo! La pasta con tonno in scatola è buona anche così, senza pomodoro! Per preparare la pasta con tonno in scatola in bianco vi servirà una scatoletta di tonno sott'olio e la pasta che più vi piace, meglio se corta come penne, mezze maniche o farfalle.

Per prima cosa, scolate l'olio presente nella scatoletta di tonno. In una padella antiaderente fate scaldare un filo di olio extravergine di oliva e, appena comincia a sfrigolare, aggiungete la cipolla tritata finemente. Fatela rosolare fino a doratura e unite in padella anche il tonno sminuzzato; se volete potete anche aggiungere il succo di un limone per insaporire meglio il pesce.

Continuate la cottura per circa 5 minuti; quindi, cuocete la pasta in acqua bollente e, dopo averla scolata, trasferitela in padella. Fatela saltare con il condimento e, prima di servire, cospargete con un po' di prezzemolo fresco sminuzzato.
Commenti
4 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 12/10/2015 alle 13:35
Ciao Stefania! La classica scatola da circa 400 g va benissimo, ne dovrai impiegare 200 ;) Abbiamo corretto la svista nel testo: è corretto la salsa di pomodoro. Grazie per la segnalazione!
Inviato da Stefania il 12/10/2015 alle 12:39
1\2 scatola di pelati di una scatola da quanti grammi? Salsa o polpa di pomodoro?perché negli ingredienti c'è scritto una cosa e nella preparazione un'altra
Inviato da Gustissimo.it il 09/06/2014 alle 09:41
Ciao Marco! Essendo la cottura a fuoco lento non dovrebbe rovinare il tonno al naturale che, in tal modo, insaporisce il sugo al punto giusto. Tuttavia, per non rischiare, puoi anche aggiungerlo a metà cottura fronteggiando sia il pericolo che si rovini, sia il rischio che un inserimento troppo tardivo del pesce vada a scapito del gusto del sugo ;)
Inviato da Marco il 07/06/2014 alle 18:23
Cuocere il tonno in scatola per 30 minuti? E' già cotto e ai rovina soltanto.
Va aggiunto alla fine per due/tre minuti per farlo insaporire.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?