Mojito

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 persona
Tempo: 5 minuti
4.7 7
Introduzione
Chi non conosce il Mojito? Fra tutti i cocktail, rientra di certo nel novero di quelli più famosi (per non dire leggendari) e apprezzati. Parlare di questo drink dissetante e fresco significa automaticamente parlare di Cuba: si tratti infatti, come tutti ben sapranno, di un cocktail di origine cubana. Pare che sia stato creato nel famoso bar “La Bodeguita del Medio”, all’Avana. E deve gran parte della sua fama mondiale al fatto di essere stato il cocktail preferito di uno scrittore famosissimo come Ernest Hemingway, che visse a Cuba per parecchi anni.
Se vi siete mai chiesti da dove viene il nome del Mojito, sappiate che probabilmente deriva da “mojo”, un condimento cubano usato per la marinatura. Almeno questa è l'opinione di molti, ma al riguardo le posizioni sono contrastanti. Secondo una leggenda, invece, “mojo” sarebbe una parola woodoo che significa “incantesimo”.
Qualunque sia l'origine del suo nome, di certo stiamo parlando di un cocktail fresco e delizioso che piace un po' a tutti. A base di rum e contraddistinto dalla freschezza della menta e del lime, è perfetto per l'estate. E prepararlo bene non è assolutamente difficile: basta solo prendere un po' la mano e il risultato è garantito. Non ci resta che vedere la ricetta del Mojito!

Ingredienti

•50 ml di rum bianco• Rum •7-8 foglie di menta• Menta •Acqua gassata q.b.• Acqua •Succo di 1 lime• Lime •2 cucchiaini di zucchero bianco• Zucchero •Ghiaccio q.b.• Ghiaccio
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Ecco a voi la ricetta del Mojito! Iniziate la preparazione del cocktail lavando bene il lime e asciugandolo. A questo punto spremetene il succo, che andrete quindi a filtrare con l'aiuto di un colino. Sciacquate velocemente le foglie di menta con acqua fredda e asciugatele con un panno o della carta assorbente.

Ora prendete il bicchiere in cui andrete a servire il vostro drink cubano. Scegliete possibilmente un tumbler alto e mettetevi lo zucchero, le foglie di menta (tenete però da parte qualche fogliolina se volete utilizzarla per la decorazione finale) e il succo appena filtrato del lime. Mescolate delicatamente i tre ingredienti in modo da diffondere bene l’aroma della menta.

Con l'aiuto di un pestello spaccate grossolanamente qualche cubetto di ghiaccio. Mettete quindi il ghiaccio nel tumbler, sopra gli altri ingredienti.

Ora non vi resta che completare la preparazione del drink versando il rum e quindi l'acqua frizzante. Mescolate delicatamente con una cannuccia e decorate con le foglioline di menta tenute da parte. Il vostro cocktail è pronto da servire!
Accorgimenti
Un errore che spesso si fa nella preparazione di questo cocktail è quello di pestare insieme lo zucchero, la menta e il succo di lime. Ricordate invece che gli ingredienti del Mojito – almeno se si vuole rispettare la preparazione tradizionale – dovrebbero essere solo mescolati, non schiacciati. La menta troppo pestata, infatti, rilascia un aroma amaro, che quasi sicuramente andrebbe ad alterare e compromettere il gusto finale del Mojito.
Idee e varianti
La ricetta originale prevede l’uso dell’acqua frizzante. Per dare un sapore più dolce e gradevole, però, sempre più spesso l’acqua è sostituita con la soda. Provate il drink anche in questo modo!

Il Mojito, inoltre, può essere preparato con rum scuro o con un mix di rum bianco e rum scuro. Oppure può essere arricchito con della frutta a piacere: esistono diverse versioni fruttate di questo cocktail Cliccando qui potete leggerne e sperimentarne una perfetta per l'estate!
Per saperne di più
Nonostante quella proposta sia la ricetta originale, in Italia si è diffusa la versione “europea”, che prevede l'utilizzo di zucchero di canna grezzo e lime a pezzi. Questi ingredienti, insieme alla menta, vengono pestati delicatamente (senza esagerare) nel tumbler.
Prova anche le varianti analcoliche!
Non siete amanti del rum o in generale dell'alcol? In tal caso provate a preparare un Mojito completamente alcol free! In questo modo gusterete la stessa freschezza tipica di questo cocktail, ma senza alcol.
Il Mojito analcolico si può preparare sostituendo il rum bianco con la lemonsoda: procedete in tutto e per tutto come indicato nella ricetta, ma al posto di versare rum e acqua frizzante, versate lemonsoda e acqua frizzante!

Questa è la versione analcolica più classica, ma volendo se ne possono realizzare anche altre, che si discostano maggiormente dalla preparazione classica. Due esempi: la versione analcolica alla frutta e quella – decisamente più originale - al caffè! Per preparare la variante alla frutta dovrete procedere in questo modo: prima scegliete uno o due frutti a piacere (fragole, arance, frutti di bosco, etc.), tagliateli a pezzetti e metteteli nel bicchiere, unendo anche 2-3 cucchiaini di zucchero di canna, qualche fogliolina di menta e il succo filtrato di mezzo lime. Dopo aver mescolato e pestato delicatamente questi ingredienti, unite il ghiaccio spaccato e l'acqua tonica: il cocktail è pronto!

La variante analcolica al caffè, invece, viene dagli Usa e si prepara in questo modo: mettete nel bicchiere gli ingredienti classici del Mojito (zucchero di canna, foglie di menta, mezzo lime tagliato a spicchi) e pestateli con delicatezza. Ora unite del ghiaccio tritato e l'acqua tonica, fino a riempire quasi il bicchiere. Per finire, versate lentamente una tazzina di caffè! Il risultato vi stupirà piacevolmente!
Inviato da Gustissimo.it il 16/04/2019 alle 10:03
Ciao Nicole! Hai proprio ragione il mojito è buonissimo!
Grazie per il commento e continua a seguire le nostre ricette!
Inviato da Nicole Morselli il 16/04/2019 alle 09:52
Io lo fatto all'alberghiero analcolico ed era stupendo e buonissimo.
Inviato da iman khouadri il 20/07/2016 alle 20:05
hai perfettamente colpito il mio cuore con questa ricetta
Inviato da gustissimo il 27/03/2016 alle 15:09
Giusto Alberto, occorre batterla delicatamete per far sì che sprigioni i suoi aromi!
Inviato da alberto il 26/03/2016 alle 20:28
manca un dettaglio molto importante la mente deve rilasciare gli aromi prima di metterla dentro il bicchiere... come? mettendola nel palmo della mano e con indice e medio fatta schioccare "non so il termine esatto"

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?