Baguette: origine francese o austriaca?

Siete pronti a sorprendervi?
Oggi vogliamo farvi restare a bocca aperta (non asciutta)!

Cosa pensereste se vi dicessimo che la famosissima baguette in realtà non è nata in Francia?
Non ci credete?
È lecito, ma fidatevi, venite con noi alla scoperta dell’origine di questo panificato!
Baguette: il pane della Francia di origine non francese
È conosciuta in tutto il mondo come il pane tipico francese; viene chiamata anche “francesino” o “sfilatino” e rappresenta per questa Nazione quello che la pizza rappresenta per gli italiani. Come quest’ultima, infatti, la baguette è stata candidata come patrimonio dell’Unesco.

Si tratta di un panificato molto famoso, tra i più prodotti e venduti a livello internazionale; è lungo circa 65 cm e viene molto spesso mangiato anche qui in Italia.
Ma le sue origini non sono così chiare come la sua bontà. Ci sono leggende diverse, infatti, che raccontano la sua nascita.

Secondo il primo racconto, la baguette venne inventata dai fornai di Napoleone Bonaparte, in quanto questo aveva manifestato la necessità di portare con sé, durante le numerose lotte belliche, un tipo di pane che fosse molto più leggero della solita pagnotta francese e, allo stesso tempo, anche semplice da trasportare. Data la sua forma allungata, quindi, riusciva facilmente a trovare posto all’interno delle tasche o degli zaini dei soldati, in più ne risultò un pane croccante, friabile all’esterno, ma particolarmente morbido al suo interno.

Questa prima ipotesi, però, viene ritenuta poco credibile da molti, poiché, nonostante le innumerevoli aree colpite dall’espansionismo imperiale di Napoleone, nessuna di queste ha mai ereditato la preparazione di questo panificato; se non l’Austria, che di Napoleonico, però, non ha mai avuto nulla.

Ecco perché molti tendono a ritenere veritiera una seconda leggenda che riconosce l’origine della baguette ad un panettiere austriaco, August Zang.

Si narra, infatti, che questa fu inventata verso la metà del XIX secolo in una panetteria a Vienna, periodo in cui i tradizionali forni a legna iniziarono ad essere sostituiti con i forni a vapore, capaci di rendere particolarmente croccante la crosta dei panificati, la quale però iniziò ad essere alleggerita tramite la creazione di alcuni solchi sulla superficie.
Per quanto riguarda la sua forma allungata, invece, secondo la leggenda era stata ideata per questioni di spazio all’interno delle teglie che dovevano poi essere messe all’interno dei forni. In questo modo si sarebbe potuta produrre una quantità di pane molto più elevata rispetto alle solite pagnotte.
Soluzione che diventò particolarmente appetibile dai francesi, ai quali intorno al 1920 gli viene imposta la legge di dover attendere le quattro del mattino prima di iniziare la panificazione. Questo rese particolarmente complicato riuscire a preparare in tempo le pagnotte francesi da vendere ai clienti e per questo si ispirarono al filoncino austriaco, molto più veloce da preparare e in quantità molto più numerose.

Geniale no?
La baguette per un aperitivo perfetto
Che sia francese o austriaca è curioso da sapere, ma ciò che ci piace di più (ammettiamolo) e sapere come poter godere della sua favolosa croccantezza e friabilità.

Stavate aspettando questo momento? Ve lo avevamo promesso: vi avremmo fatti restare a bocca aperta, ma non asciutta. Ecco perché vogliamo darvi qualche idea per un aperitivo carino!

Iniziate a prendere appunti!

Vi è rimasta un po' di baguette del giorno prima e buttarla sarebbe davvero qualcosa di impensabile? Noi siamo contro gli sprechi e ad ogni cosa c’è un rimedio!

Provate a preparare delle squisite bruschette con pancetta, dei crostini di tartare e salsa verde o, perché no, delle tapas sfiziose che faranno impazzire tutti.

Se avete alcuni amici che amano la leggerezza, gli stuzzichini di caprese sono prefetti. Se invece volete sorprenderli, le deliziose tartine di pesce spada e scamorza saranno l’ideale, mentre se il vostro aperitivo è in tema francese, preparate i crostini di baguette per accompagnare il famosissimo antipasto francese: il Vacherin al forno.

Fidatevi, la baguette sarà la vostra bacchetta magica per questo sfizioso aperitivo!
Commenti
1 commento inserito
Inviato da Andrea il 28/02/2022 alle 14:39
Adoro la baguette. Ho sempre pensato che fosse originaria della Francia. Ogni giorno impariamo qualcosa di nuovo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?