Pesto alla genovese Bimby

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 5 minuti
Note: Modello Bimby: TM31
Introduzione
Il pesto alla genovese è uno dei condimenti più amati dagli italiani: quando capita di andare in vacanza in Liguria, una tappa d’obbligo è quella in una taverna che cucini delle ottime trofie al pesto!
Preparare in casa questo famoso sugo è davvero semplice: sia che si utilizzi una mezzaluna, un mixer o il mortaio con il pestello (come vuole la tradizione: i veri cultori del pesto lo preparano ancora così!), sia che si utilizzi il Bimby. Anzi, il pesto Bimby è ancora più semplice e veloce da realizzare: basta mettere tutti gli ingredienti nel boccale e azionare il robot. Nessuna fatica per un risultato eccezionale: con il pesto Bimby potrete condire vari formati di pasta a piacere oppure potrete usarlo per farcire le lasagne, qualora voleste prepararle in versione vegetariana. Essendo molto morbido e facile da spalmare, questo pesto è anche delizioso da gustare semplicemente spalmato su qualche fetta di pane tostato.
Non ci resta che vedere come prepararlo con il Bimby!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
La ricetta del pesto Bimby è davvero molto semplice. Iniziate la preparazione sbucciando l'aglio e lavando bene con acqua fredda le foglie di basilico.

A questo punto riunite nel boccale del Bimby i seguenti ingredienti: il Parmigiano Reggiano grattugiato, l'aglio e i pinoli. Azionate il robot frullando per 30 secondi alla velocità Turbo.

A questo punto potete unire anche gli altri ingredienti che servono per la preparazione del condimento: il basilico, l'olio e il sale. Prima di unire le foglie di basilico, sminuzzatele grossolanamente. Lavorate il tutto azionando il Bimby per altri 30 secondi, stavolta alla velocità 4. Impostate quindi la velocità 8 e fate andare ancora per 20 secondi.

Il vostro pesto Bimby è pronto da gustare! Trasferitelo dal boccale del robot in una terrina e utilizzatelo come gradite, per le ricette e le preparazioni che volete.
Accorgimenti
Dopo averle lavate, è meglio tamponare bene le foglie di basilico, in modo che non rilascino l'acqua quando le lavorerete insieme agli altri ingredienti (altrimenti il pesto risulterebbe eccessivamente diluito).

Un piccolo accorgimento per ottenere un pesto alla genovese dal colore bello brillante (anche l'occhio vuole la sua parte!): mettete nel Bimby, quando inserite nel boccale le foglie di basilico, anche un paio di cubetti di ghiaccio (prima di unirli frantumateli utilizzando un batticarne o, in sua mancanza, un semplice bicchiere: l'importante è ridurli in piccoli pezzetti.

Se non avete intenzione di utilizzare subito il vostro pesto Bimby, dopo averlo preparato mettetelo in un barattolo dotato di chiusura ermetica (il barattolo dev'essere sterilizzato) e copritelo con abbondante olio extravergine d'oliva: si mantiene per circa 5 giorni, riposto in frigorifero. In alternativa, se preparate il pesto in gran quantità e intendete quindi utilizzarlo dopo diverso tempo, potete congelarlo, per poi scongelarlo al bisogno.
Idee e varianti
Degli ingredienti necessari per preparare il pesto alla genovese, solo uno è opzionale: l'aglio (pinoli e basilico sono assolutamente necessari!). Se quindi non vi piace o non lo digerite, potete tranquillamente eliminarlo dalla preparazione.

La nostra ricetta del pesto Bimby prevede di utilizzare solo il Parmigiano Reggiano grattugiato, ma diverse ricette consigliano di aggiungere anche un po' di Pecorino romano: è l'aggiunta ideale se volete ottenere un condimento ancora più saporito!

Il pesto è il condimento per eccellenza delle trofie fresche: naturalmente potete utilizzarlo per condire qualsiasi tipo di pasta, ma se volete rispettare la tradizione ligure e preparare un primo con i fiocchi vi consigliamo di scegliere le trofie! In ogni caso, a prescindere dalla pasta scelta, per rendere il pesto più morbido è bene aggiungervi un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta, prelevandola prima di scolarla: conferirà maggiore cremosità al condimento, che così si amalgamerà meglio alla pasta. Se volete rendere il vostro piatto di pasta al pesto ancora più ricco, seguite ancora una volta la tradizione unendo anche dei fagiolini e delle patate. Fate sbollentare entrambi gli ingredienti insieme finché non saranno morbidi, dopodiché, al momento di condire la pasta, uniteli insieme al pesto e saltate bene il tutto per amalgamare.
Prova anche altre ricette di pesto con il Bimby!
Come tutte le ricette della tradizione, anche quella del pesto conosce diverse rivisitazioni e varianti: ce ne sono proprio tante! Visto che con il Bimby il pesto si prepara davvero in un baleno, vi consigliamo di sbizzarrirvi provandone ogni volta uno diverso. Ad esempio, il pesto di pistacchio Bimby è perfetto per chi ama i sapori un po' ricercati e vuole un condimento diverso dal solito. Quello di rucola, invece, è particolarmente fresco e profumato: un ricetta perfetta per l'estate. Ottimo e più corposo è il pesto alla siciliana, che si prepara, oltre che con gli ingredienti classici del pesto alla genovese (basilico, olio, aglio, pinoli e Parmigiano Reggiano), anche con pomodori secchi e prezzemolo!
Il pesto di zucchine Bimby, invece, è semplice, leggero e delicato.
Tutte queste ricette sono semplici e sfiziose: potete anche preparare diversi pesti da spalmare sulle bruschette, per servire un antipasto (o un aperitivo) colorato, allegro e molto gustoso!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?