Salvia fritta

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 20 minuti
Introduzione
La salvia fritta è molto indicata da preparare in occasione di un aperitivo o di un pranzo a buffet. La pastella croccante che avvolge la foglia di salvia rende giustizia al detto "una tira l’altra"!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Mettete la farina in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e unite poco alla volta l’acqua, iniziando a mescolare.
Aggiungete tanta acqua quanta ve ne servirà per ottenere una pastella omogenea e cremosa e mescolate in continuazione, in modo da evitare la formazione dei grumi.

Lavate le foglie di salvia sotto l’acqua corrente, tamponatele con un canovaccio asciutto e immergetele nella pastella, facendo attenzione che aderisca bene su tutti i lati.

Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella capiente e mettete a friggere le foglie di salvia.
Quando diventano dorate su entrambi i lati, scolatele e mettetele su un piatto rivestito con carta assorbente.

Salatele e servitele subito.
Accorgimenti
Asciugate bene le foglie di salvia prima di immergerle nella pastella, altrimenti potrebbero rimanere molli.
Idee e varianti
Gli intolleranti al glutine possono sostituire la farina di grano con quella di riso.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?