Amaretti sardi

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 8 persone
Tempo: 30 minuti
Note: + 20 minuti di riposo dell'impasto
Introduzione
Questi morbidi dolcetti non mancano mai sui tavoli delle feste in Sardegna: hanno il sapore della tradizione e sono molto semplici da realizzare. Vi sarà sufficiente aumentare le dosi e avrete a disposizione un’idea regalo per il Natale.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Passate al mixer le mandorle (tenendone da parte un po' intere per le decorazioni finali) con 500 grammi di zucchero, fino ad ottenere un composto uniforme e unite la scorza del limone grattugiata.
Sbattete gli albumi senza montarli a neve e incorporateli al composto di mandorle e buccia di limone grattugiata.

Fate riposare il tutto per almeno 20 minuti.
Inumiditevi le mani con l’acqua di fiori d’arancio in modo da non far attaccare il composto e ricavate delle palline poco più grandi di una noce.
Schiacciate leggermente le palline preparate, cospargete di zucchero la parte superiore e inserite centro una mandorla.

Foderate una teglia di carta forno e disponete gli amaretti ben distanziati gli uni dagli altri.
Cuocete a 170°C per circa 20 minuti e lasciate raffreddare su una griglia prima di servire.
Accorgimenti
Sbollentate e pelate le mandorle prima di tritarle.
Idee e varianti
Questi dolcetti sono ideali per accompagnare il tè del pomeriggio.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?