Biscotti al pistacchio

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 25 biscotti
Tempo: 40 minuti
Note: + 1 ora per il riposo dell'impasto
I biscotti al pistacchio sono una piccola golosità facilissima da preparare e molto sfiziosa: perfetti da servire a colazione o a merenda insieme ad una tazza di tè, si possono consumare anche in tante altre occasioni diverse. Ad esempio quando si deve colmare un languorino a metà mattina, facendo una dolce pausa per spezzare il ritmo frenetico della solita giornata lavorativa. Oppure si possono servire alla fine del pasto, come dolcetto insieme al caffè. O, ancora, questi squisiti biscottini possono anche rappresentare un bel regalo per amici e parenti: metteteli in sacchettini da legare con nastri colorati o in piccole scatole di latta. Saranno un pensiero molto apprezzato perché li avrete fatti con le vostre mani!
Se non siete bravi come pasticcieri, non vi preoccupate: la nostra ricetta è molto semplice, perfetta anche per i più pasticcioni!
Vediamo subito come preparare dei biscotti al pistacchio facili e veloci (l'impasto si prepara in pochi minuti, anche se una volta pronto deve riposare un'oretta in frigorifero), ma non per questo meno buoni rispetto ad altri dolcetti dalla preparazione più elaborata.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare i biscotti al pistacchio, iniziate mettendo il burro a sciogliere a bagnomaria. Quando sarà pronto, tenetelo da parte per farlo raffreddare.

Intanto frullate i pistacchi fino a ridurli in una polvere dalla consistenza non molto fine (va bene anche una consistenza piuttosto grossolana, comunque su questo aspetto potete regolarvi a seconda delle vostre preferenze). Se non avete un mixer o un frullatore, schiacciate bene i pistacchi con il fondo di una bottiglia, dopo averli messi dentro uno strofinaccio, chiudendolo come un fagotto.

Una volta ridotti in polvere i pistacchi, rompete l'uovo dentro un terrina: unitevi lo zucchero e sbattete il tutto (con una frusta a mano o elettrica), in modo da amalgamare i due ingredienti in un preparato dalla consistenza leggermente spumosa.

A questo punto unite il burro fuso e mescolate bene. Aggiungete quindi tutti gli ingredienti in polvere: partendo dalla polvere di pistacchi, per poi aggiungere anche la farina 00 setacciata insieme alla bustina di lievito, per finire con la fecola di patate. Unite questi ingredienti poco alla volta e mescolando per bene: così non si formeranno grumi e quello che otterrete sarà un impasto dalla consistenza perfettamente liscia ed omogenea. Copritelo con della pellicola e riponetelo in frigorifero, dove dovrà riposare per circa un'oretta.

Passato questo lasso di tempo, togliete l'impasto dal frigorifero ed iniziate a preparare i biscotti: staccando dei pezzetti di pasta, formate delle palline di piccole dimensioni. Le dimensioni ideali per i biscotti casalinghi sono più o meno quelle di una noce, ma se volete potete farli anche un po' più grandi (o un po' più piccoli, a seconda delle preferenze): però non esagerate con le dimensioni altrimenti ci vorrà più tempo per cuocerli.

A mano a mano che li formate, allineate i biscotti al pistacchio sopra una leccarda foderata con carta da forno. Fateli quindi cuocere nel forno già caldo a 180°C più o meno per un quarto d'ora, finché non saranno leggermente dorati in superficie.

Una volta pronti e sfornati, guarniteli con un po' di granella di pistacchio, dopodiché fateli raffreddare e serviteli!
Accorgimenti
Per ottenere dei biscotti al pistacchio dal gusto intenso, la cosa migliore è utilizzare dei pistacchi di qualità: il massimo sarebbe usare quelli di Bronte!

La presenza della fecola nell'impasto vi permetterà di ottenere dei biscotti al pistacchio morbidi e friabili: teoricamente, se non avete in casa la fecola, potete anche evitare di metterla e fare lo stesso i vostri biscotti, ma l'impasto verrà più secco e un po' più duro.

Per una conservazione ottimale di questi biscotti, consigliamo di riporli, una volta raffreddati, in un barattolo di latta o di vetro.
Idee e varianti
Per ottenere dei biscotti al pistacchio ancora più ricchi e invitanti, perché non aggiungere all'impasto delle gocce di cioccolato?

Come guarnizione finale alternativa alla granella di pistacchio, potete ricorrere alla classica spolverata di zucchero a velo, che va bene per qualsiasi genere di biscotto.

La ricetta dei biscotti al pistacchio si può inoltre adattare a qualsiasi tipo di esigenza alimentare e dietetica.
Ad esempio, avete un'intolleranza al latte? Oppure dovete limitare il consumo di grassi per motivi di salute/dieta? In tal caso potete modificare la ricetta rendendola più leggera e ipocalorica, eliminando l'uovo e il burro. In questo modo i vostri biscotti al pistacchio potranno essere consumati senza alcun problema anche da chi ha problemi di intolleranza o deve seguire una dieta.
Per preparare i biscotti al pistacchio senza burro e uova dovete anzitutto sostituire il burro fuso con uguale quantità di olio di semi di girasole (oppure, se preferite, di olio extravergine d'oliva). Procedete quindi in questo modo: frullate 150 g di pistacchi fino a ridurli in polvere e mischiateli con la fecola di patate (40 g) e la farina 00 (80 g) setacciata insieme ad una bustina di lievito. Unite anche 100 g di zucchero e 50-60 ml di olio di semi.
Iniziate ad impastare il tutto: se necessario, aggiungete un po' d'acqua quanto basta per raccogliere bene tutti gli ingredienti in polvere ed ottenere un panetto compatto e omogeneo. Fatelo riposare per un'ora in frigorifero, dopodiché formate i biscotti e cuoceteli a 180°C per circa 15-20 minuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?