Coniglio con carciofi

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Introduzione
Il coniglio con carciofi è un secondo semplice, nutriente e molto saporito. I carciofi, dalla consistenza tenera e dal sapore delicato, esaltano il gusto della carne e il loro sughetto di cottura la rende anche più morbida. Provare per credere!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Tagliate la polpa di coniglio a tocchetti, più o meno tutti di uguale dimensione.

Tritate piuttosto finemente 1 spicchio d'aglio e lo scalogno e fateli soffriggere in una capiente padella con un filo d'olio. Unite quindi al soffritto i tocchetti di coniglio e fateli rosolare insaporendoli con il rosmarino e il timo.

Sfumate con il vino bianco, fatelo evaporare, dopodiché bagnate la carne con poco brodo (100 ml circa), coprite e fate cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Dopo mezz'ora versate altri 150 ml di brodo e fate cuocere il coniglio ancora per 20 minuti. A fine cottura aggiustate di sale e pepe.

Mentre il coniglio è sul fuoco, dedicatevi ai carciofi: dopo averli puliti privandoli delle foglie esterne dure, tagliate le teste in 4 parti uguali e i gambi a piccoli pezzi.

Sbucciate il secondo spicchio d'aglio e fatelo rosolare intero in un po' d'olio d'oliva. Dopo una veloce rosolatura, togliete l'aglio e mettete in padella i carciofi: salateli, pepateli e fateli cuocere per 15 minuti circa, dopo averli bagnati con i restanti 100 ml di brodo.

Una volti pronti i carciofi, uniteli, insieme al loro sughetto di cottura, al coniglio: mescolate bene il tutto, decorate con una spolverata di trito di prezzemolo e servite subito!
Accorgimenti
Via via che pulite i carciofi, metteteli a bagno in acqua e limone, per non farli annerire.
Idee e varianti
Se volete, infarinate un po' il coniglio prima di rosolarlo. Inoltre potete cuocerlo insieme a qualche pomodorino tagliato a pezzetti, anziché in bianco.

Un'altra idea per insaporire e arricchire il coniglio: sciogliete una bustina di zafferano e un cucchiaino di maizena in poco brodo, dopodiché aggiungete la miscela ottenuta al coniglio.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?