Arista in crosta

Arista in crosta
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 6 persone
Tempo: 70 minuti
4.8 5
Introduzione
L'arista di maiale è già di per sé un taglio di carne molto saporito. Se poi viene cucinato con una crosta di sfoglia come in questa ricetta diventa ancora più appetitoso e più tenero. Servite il piatto con un bel contorno (verdura al forno o un cremoso purè di patate): sarà un secondo speciale, perfetto anche per le occasioni importanti.
Preparazione
Tritate piuttosto finemente la carota, il sedano e la cipolla. Fate rosolare questo trito di verdure in una padella con dell'olio extravergine d'oliva e dopo qualche minuto unite anche il pezzo di arista legato con lo spago da cucina. Giratela più volte per farla dorare bene su tutti i lati, dopodiché versate il vino bianco, fatelo evaporare e aggiustate di sale e pepe.

A questo punto spegnete il fuoco, disponete l'arista su un vassoio, toglietele lo spago da cucina e lasciatela raffreddare. Quando sarà fredda ricopritela con le fette di pancetta.

Srotolate la sfoglia e utilizzatela per avvolgere il pezzo di carne, poi spennellatela con un tuorlo d'uovo sbattuto: a questo punto l'arista è pronta per la cottura.

Adagiatela in una teglia rivestita con carta da forno e infornatela in forno preriscaldato a 180°C per 35-40 minuti.

Sfornate l’artista in crosta e lasciatela riposare qualche minuto prima di tagliarla a fettine e servirla in tavola.
Accorgimenti
Dopo aver spento il forno e prima di tagliare l'arista lasciatela riposare almeno 10-15 minuti.
Idee e varianti
Se non amate particolarmente il sapore della pancetta utilizzate il lardo di colonnata per foderare il taglio di carne.
Commenti
5 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 11/10/2018 alle 09:17
Ciao Francesca :-)
Grazie per il tuo suggerimento. Noi non consigliamo affatto di buttare via il sugo dell'arista, anzi abbiamo dimenticato di scrivere che può essere utilizzato per insaporire il piatto prima di servirlo. Ti consigliamo solo di stare attenta a non versarlo sulla crosta per evitare che si inumidisca troppo e perda la sua croccantezza.
Alla prossima ricetta :-)
Inviato da Francesca il 10/10/2018 alle 13:11
Buonissimo, ma consiglio di non buttare il sughino di cottura iniziale dell'arista, anzi di non farlo ritirare del tutto in modo da poterlo frullare e tenere da parte. Metterne um cucchiaio su ogni fetta di arista quando la servite la bagnerà un pochino meglio e renderà il sapore più appetitoso!
Inviato da Gustissimo.it il 25/02/2016 alle 17:49
Ciao Daniela, le verdurine vengono impiegate all’inizio per creare il trito e il sughetto ideali a far rosolare e insaporire l’arista ;)
Inviato da Daniela il 25/02/2016 alle 09:47
le verdurine cotte a l'inizio che ci si fa?
Inviato da Daniela il 25/02/2016 alle 09:45
sarà buonissimo ma la mia domanda è che fine fa il sughetto delle verdurine cotte a l'inizio?

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?