Verza e salsiccia

Verza e salsiccia
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 140 minuti
Introduzione
Piatto per lo più invernale, verza e salsiccia è un secondo corposo e completo, con carne di maiale, verdure e aromi. Portate in tavola questa pietanza rustica in occasione del pranzo della domenica e i vostri ospiti saranno entusiasti. Per questa ricetta vi consigliamo di scegliere delle salsicce magre per un sapore più delicato. Inoltre, se vi rimane della verza e salsiccia per il giorno successivo, provate a farle saltare in padella con la pasta! Scoprite come preparare la verza e salsiccia.
Preparazione
Per preparare la verza e salsiccia, prima di tutto pulite la verdura: eliminate le prime foglie esterne della verza, dopodiché tagliatela a listarelle e ponetela in un catino con dell’acqua fredda per pulirla da eventuali impurità e residui terrosi, quindi sciacquate la verza bene sotto l'acqua corrente e mettetele a scolare.

Dopodiché prendete una carota, pelatela e tagliatela a dadini molto piccoli e fate lo stesso con una cipolla: sbucciatela e sminuzzatela finemente. Prendete una casseruola ampia e mettetela sul fuoco aggiungendo un po' di olio extravergine d'oliva, e fatevi soffriggere la carota e la cipolla per qualche minuto.

Quando avranno preso colore, dopo circa 6-7 minuti, mettete in cottura anche la verza alzando la fiamma. Dopo 5 minuti sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare l’alcool; quindi abbassate la fiamma, unite 1 foglia d'alloro e le bacche di ginepro e fate cuocere per 2 ore circa con il coperchio. Mescolate di tanto in tanto la verza e se vi accorgete che l'acqua di cottura comincia ad asciugarsi, aggiungete poco alla volta acqua calda.

Nel frattempo, preparate la salsiccia: tagliatela a tocchetti o se preferite a pezzi un po’ più lunghi. Quando mancheranno circa 30 minuti al termine della cottura, aggiungete in casseruola la salsiccia spezzettata e portate a termine la preparazione aggiustando di sale e pepe.

Quando verza e salsiccia saranno pronte, trasferitele su un piatto da portata e servite in tavola il piatto ben caldo.
Accorgimenti
Per preparare questo piatto è molto importante mantenere la fiamma piuttosto bassa durante la cottura dopo aver sfumato con il vino bianco: in questo modo la verza cuocerà in maniera uniforme senza bruciarsi.

Se preferite, utilizzate il brodo vegetale per allungare la preparazione se l'acqua di cottura dovesse asciugarsi.
Idee e varianti
Questa pietanza è molto corposa. Se volete arricchirla ulteriormente, potete aggiungere della pancetta a cubetti!

La verza stufata si può gustare anche irrorata di aceto (classico o balsamico): un gusto particolare ma davvero squisito!

Potete anche provare una ricca variante: verza, patate e salsiccia! Vi basterà aggiungere in casseruola le patate sbucciate e tagliate a pezzetti insieme alla salsiccia e fate cuocere tutto insieme in pentola.
Pasta con verza e salsiccia
Se vi è avanzata della verza con salsiccia, potete preparare un ottimo piatto di pasta con questi ingredienti!

Per preparare la pasta con verza e salsiccia, fate scaldare queste ultime in padella con un po' di olio.

Nel frattempo, preparate la pasta: fate bollire abbondante acqua in una pentola e aggiungete la pasta del formato che più preferite, meglio comunque se corta. Spegnete il fuoco circa 1 minuto prima della fine della cottura, in modo che la pasta risulterà al dente.

Quando sarà pronta, aggiungetela in padella e fatela saltare insieme alla verza e alla salsiccia.

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?