Cavolini di Bruxelles gratinati in padella

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 15 minuti
I cavolini di Bruxelles gratinati in padella sono un gustoso contorno, semplice e veloce da preparare, ideale per accompagnare dei deliziosi piatti di carne. Se pensate che cucinare i cavolini di Bruxelles in padella sia difficile, siete proprio nel posto giusto. Seguendo qualche piccola accortezza che vi suggeriremo, riuscirete ad ottenere dei cavoletti morbidi ma non sfaldati, rosolati su tutti i lati e assolutamente irresistibili. Perfetti per preparare un po' contorno diverso dal solito, gratineremo questi cavoletti di Bruxelles in padella, dunque senza accendere il forno. Vi garantiamo che saranno golosi, saporiti e soprattutto ben rosolati. Inoltre nel corso della ricetta, vi suggeriremo anche alcune varianti del piatto per rendere ancora più golosi i broccoletti di Bruxelles in padella: siamo certi che nonostante la brutta nomina dei cavolini, nessuno riuscirà a resistere dal gustarli! Dunque non perdiamoci in chiacchiere e allacciamo i grembiuli: oggi vediamo insieme come cucinare i broccoletti di Bruxelles in padella.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare i cavolini di Bruxelles gratinati in padella per prima cosa dovrete pulire la verdura, quindi eliminate la base dei cavolini e rimuovete le foglie esterne più dure e rovinate. Dopodiché lavateli sotto un getto di acqua e teneteli da parte. A questo punto portate ad ebollizione un pentolino con dell'acqua leggermente salata e lessateci i cavolini per circa 5 minuti, poi scolateli e lasciateli intiepidire qualche istante. Procedete poi tagliando i cavolini di Bruxelles a metà. In una padella antiaderente fate sciogliere una noce di burro a fuoco basso, senza farla sfrigolare. Una volto sciolto il burro, aggiungete i cavolini tagliati a metà e lasciateli insaporire e rosolare, fino a quando saranno ben dorati su entrambi i lati.

Aggiungete un pizzico di pepe nero e infine spegnete la fiamma. Sistemate i cavolini di Bruxelles in un unico strato, in modo che non si accavallino e completate con una generosa manciata di Parmigiano Reggiano grattugiato. Coprite la padella con il coperchio e fate riposare il tutto per 5 minuti, in modo che il formaggio si sciolga alla perfezione. E i vostri cavolini di Bruxelles gratinati in padella saranno pronti per essere serviti in tavola e gustati!
Accorgimenti
Affinché abbiate una cottura omogenea dei cavolini di Bruxelles, vi consigliamo di scegliere quelli di dimensioni simili, così la lessatura li renderà tutti morbidi, senza sfaldarli. Durante la rosolatura in padella con il burro, è normale che alcune foglie esterne dei cavolini si stacchino, queste verranno ben rosolate e saranno davvero molto golose.

In alternativa potrete lasciare i cavolini di Bruxelles anche interi, rosolandoli sempre bene su tutti i lati e terminando con l'aggiunta di Parmigiano.

Invece, qualora dovessero avanzare, potrete conservare i cavolini di Bruxelles gratinati in padella in frigo, all'interno di un contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Al momento del consumo, vi basterà riscaldarli a bassa fiamma in padella, con il coperchio, e aggiungendo un goccio di acqua per evitare che si brucino.

Visto il tipo di ricetta, ne sconsigliamo la surgelazione. Ma in alternativa potrete sbianchire i cavolini di Bruxelles in acqua bollente e leggermente salata, poi farli raffreddare completamente e surgelarli all'interno dei sacchetti gelo. Al momento del consumo vi basterà farli scongelare direttamente in padella con il burro e aggiungendo un goccio di acqua, oppure scongelarli tuffandoli nell'acqua bollente per due minuti e poi proseguire con la rosolatura in padella.
Idee e varianti
Questa che vi abbiamo presentato è la ricetta più tradizionale per servire i cavolini di Bruxelles gratinati in padella, ottimi per accompagnare dei secondi piatti a base di carne rossa, come il manzo o il maiale. Ma a piacere potrete arricchire o variare la ricetta a vostro piacimento. Ad esempio potrete sostituire il burro con un soffritto a base di olio extravergine di oliva e cipolla tritata oppure con l'aglio, se preferite un sapore più deciso. A questo potrete aggiungere anche dei bastoncini di speck, dei dadini di prosciutto cotto oppure dei cubetti di pancetta affumicata. Quando il tutto sarà rosolato, aggiungete i cavolini di Bruxelles sbianchiti e tagliati a metà e fate insaporire e dorate su tutti i lati. Infine potrete completare il piatto sempre con l'aggiunta del pepe nero e del Parmigiano grattugiato, oppure optare per altri formaggi come il Gouda, l'Emmenthal, il Taleggio o la Fontina. Se invece amate le spezie, vi consigliamo di aggiungere alla versione classica (quella in cui rosolate i cavolini nel burro e completate con pepe e Parmigiano) anche un pizzico di noce moscata, che si sposa bene con il sapore degli altri ingredienti.

Se invece vorrete preparare un contorno più light e velocissimo, allora potrete optare per una cottura cavoletti di Bruxelles in pentola a pressione. In questo caso, dopo aver pulito i cavolini, versate un bicchiere di acqua nella pentola a pressione insieme a un pizzico di sale, poi posizionate il cestello per la cottura al vapore e aggiungete i cavolini puliti e qualche odore per insaporire la verdura. Ad esempio potrete aggiungere due spicchi di aglio oppure mezza cipolla tagliata a tocchetti. Andranno bene anche le erbe aromatiche come rosmarino, salvia, timo o alloro. Sigillate la pentola a pressione con il suo coperchio e portate sul fuoco. Al raggiungimento del fischio dalla valvola di sicurezza, abbassate la fiamma e contate 8 minuti di cottura. Dopodiché spegnete il fornello e fate sfiatare in sicurezza la valvola prima di rimuovere il coperchio e impiattare il vostro contorno.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?