Mousse al caffè

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 20 minuti
Note: +2 ore di riposo in frigo
La mousse al caffè è un dolce al cucchiaio perfetto per il fine pasto, per servire il caffè in maniera più golosa e originale. Come vedremo la ricetta della mousse al caffè è davvero molto semplice, ma dovrete prestare attenzione ad alcuni passaggi, in modo da ottenere una crema ben montata e spumosa, dal sapore davvero ricco. Gli ingredienti per questa ricetta della mousse al caffè fredda e senza cottura, prevedono panna, mascarpone, meringa al caffè e gelatina alimentare che servirà a dare maggiore struttura alla spuma. Certo un dolce che non bada alla calorie, ma un piccolo peccato di gola che di certo accontenterà anche i palati dei più golosi. Perfetta per una pausa sfiziosa o anche da servire a fine pasto quando avrete ospiti, la mousse di caffè è la ricetta ideale anche per chi è alle prime armi con i dolci, perché la sua riuscita è sempre una sicurezza. Dunque allacciamo i grembiuli e fruste elettriche a portata di mano: oggi vediamo insieme come preparare questa golosa mousse al caffè veloce!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare la mousse al caffè per prima cosa partite dalla realizzazione della meringa al caffè. In un pentolino unite il caffè espresso preparato con la moka e lo zucchero, scaldate tutto fino al raggiungimento dei 118°C e nel frattempo montate a neve ferma gli albumi. Quando gli albumi saranno ben montati e lo sciroppo avrà raggiunto la giusta temperatura, versate quest'ultimo a filo sopra gli albumi continuando a montare con le fruste elettriche e fino ad ottenere una meringa lucida e ben corposa. Tenetela da parte.

A questo punto mettete in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina alimentare per una decina di minuti e intanto versate circa 30 ml di panna (della dose totale) in un pentolino e fatela scaldare. Quando la panna sarà calda, scioglieteci all'interno il caffè solubile, poi strizzate bene i fogli di gelatina e fate sciogliere anche questi nella panna calda, dopo di ché fate intiepidire il tutto.

In una ciotola a parte versate il mascarpone e lavoratelo con una forchetta per farlo diventare cremoso, poi unite la restante panna fresca e la panna con caffè e gelatina (ormai tiepida) e montate il tutto con le fruste elettriche. Quando otterrete un composto ben cremoso e montato, spegnete le fruste e con una spatola incorporate, in due o tre riprese, la meringa al caffè che avevate tenuto da parte. Quando otterrete una mousse omogenea, copritela con della pellicola alimentare e lasciatela riposare in frigo per circa mezz'ora.

Dopo il tempo di riposo, trasferite la mousse all'interno di una sac à poche con beccuccio a scelta e riempite delle ciotoline o dei bicchieri con il composto. Infine decorate a piacere e la vostra mousse al caffè è pronta per essere servita!
Accorgimenti
Per ottenere una mousse leggera e ben montata è indispensabile rispettare tutti i passaggi sopra descritti, facendo attenzione che lo sciroppo per la meringa abbia la giusta temperatura (a questo proposito vi consigliamo un termometro da cucina) e che la panna con caffè e gelatina sia davvero intiepidita prima di versarla sulla panna con il mascarpone, altrimenti il composto non monterà.

Se utilizzerete una bocchetta stellata, allora vi consigliamo di lasciare riposare la mousse al caffè direttamente all'interno della sac à poche in modo che rimanga ben soda e non subisca il trasferimento dalla ciotola alla sac à poche: in questo modo la decorazione stellata apparirà molto più definita.

Qualora dovesse avanzare, la mousse al caffè può essere conservata in frigo, ben coperta con pellicola alimentare o all'interno di un contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Al momento del consumo, mescolatela delicatamente con una spatola per farle incorporare un po' di aria e renderla più cremosa. In alternativa potrete anche surgelare la vostra mousse al caffè all'interno di un contenitore ermetico e ottenere così un goloso gelato al caffè da servire come fresco fine pasto. In questo modo si conserverà per circa 1 settimana.
Idee e varianti
Per questa ricetta noi abbiamo utilizzato della gelatina alimentare ma a piacere potrete usare anche dell'agar agar sempre nella stessa quantità. Infatti la mousse al caffè non dovrà risultare troppo compatta, ma al contrario leggera e spumosa.

In alternativa al mascarpone potrete usare della ricotta vaccina, più leggera, ma che dovrete passare al setaccio per rendere più liscia e cremosa. Noi abbiamo deciso di arricchire la nostra mousse al caffè con una decorazione realizzata con del cioccolato fondente fuso e qualche chicco di caffè, ma volendo potrete spolverizzarla con del cacao in polvere o aggiungere delle scaglie di cioccolato fondente oppure dei biscottini di accompagnamento, come le lingue di gatto.

Se poi volete alleggerire ulteriormente questa ricetta potrete preparare anche una mousse al caffè senza panna. In questo caso dovrete preparare comunque la meringa al caffè come visto sopra, poi scaldate un po' di latte nel pentolino per scioglierci il caffè solubile e la gelatina alimentare e unite il tutto al mascarpone nella ciotola. Se il composto dovesse risultare ancora troppo denso potrete aggiungere qualche altro cucchiaio di latte. Dopo di ché unite la meringa utilizzando la spatola e praticando movimenti dall'alto verso il basso per non smontare il composto. Una volta che avrete ottenuto una crema omogenea, fatela riposare in frigo prima di servirla.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?