Panettone al cioccolato

Difficoltà:
difficoltà 4
Dosi: per 1 pezzo
Tempo: 85 minuti
Note: + 2 ore per la lievitazione dell’impasto
Introduzione
Dall'impasto morbido e arricchito da golosi pezzetti di cioccolato fondente, il panettone al cioccolato incontra i gusti praticamente di tutti: anche di chi in genere non mangia il panettone perché non apprezza uvetta e canditi (che in questa ricetta infatti non sono presenti).
Realizzarlo in casa invece di comprarlo sarebbe una grandissima soddisfazione, ma spesso anche il solo pensiero di preparare questo dolce natalizio a casa fa venire l'ansia, per via dei tempi e delle difficoltà che la ricetta del panettone (compresa la variante al cioccolato) inevitabilmente comporta.
Ma da questo momento non avrete più ragione di preoccuparvi e non avrete più scuse! Con la nostra ricetta, infatti, otterrete relativamente in poco tempo (ci vogliono comunque almeno 2 ore per la lievitazione dell'impasto) un delizioso panettone al cioccolato fatto in casa, per la felicità di tutta la vostra famiglia! Vediamo quali sono i semplici passaggi da seguire.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare il panettone al cioccolato, iniziate sbriciolando il lievito di birra in una ciotola o in un bicchiere: versatevi sopra un poco d'acqua tiepida e mescolate energicamente con un cucchiaino in modo da farlo sciogliere alla perfezione.

A questo punto mettete in una terrina la farina setacciata: unitevi il lievito sciolto e, poco alla volta, versate l'acqua.

Mescolate bene, sino a quando otterrete un composto dalla consistenza omogenea e senza grumi: lavorandolo con le mani formate una palla e con un coltellino praticate un'incisione a croce sulla superficie dell'impasto. Lasciatelo quindi riposare in un luogo tiepido per almeno 1 ora.

Quasi allo scadere del tempo necessario per la lievitazione, rimettetevi al lavoro rompendo le uova in una terrina: unitevi lo zucchero e anche le scorze precedentemente grattugiate dai due limoni. Adesso versate a filo il latte e lavorate per bene il tutto con una frusta, fino ad amalgamare perfettamente gli ingredienti.
Tagliate quindi il burro (che dev'essere ben morbido e non appena tirato fuori dal frigo!) a piccoli tocchetti: lavoratelo a pomata in un piatto, dopodiché incorporate la crema di burro ottenuta agli altri ingredienti, facendola assorbire bene. Il composto nel complesso risulterà piuttosto liquido.

Tagliate 200 grammi di cioccolato fondente a pezzettini molto piccoli e unite anch'essi al composto liquido, mescolando.

A questo punto dovete unire il composto liquido appena preparato all'impasto ormai lievitato. Impastate molto bene, in modo da ottenere un insieme omogeneo e amalgamato.

Mettete l'impasto ottenuto nell’apposita forma per fare il panettone e lasciatelo lievitare per ulteriori 60 minuti o comunque finché non si sarà perfettamente gonfiato e lievitato (calcolate che dovrà quasi raddoppiare, pertanto potrebbe anche volerci più di un'ora per ottenere questo risultato: dipende molto dalle condizioni ambientali in cui avviene la lievitazione).

Fate quindi un taglio a croce sulla superficie del panettone e infornatelo a 160°C per circa 1 ora o fino a doratura, nel forno già caldo.

Una volta sfornati il panettone, fatelo raffreddare a temperatura ambiente. Nel frattempo spezzettate il cioccolato fondente rimasto e mettetelo a sciogliere a bagnomaria.
Quando si sarà completamente sciolto, spalmate la glassa ottenuta sopra i panettoni e attendete che si solidifichi prima di servirli.

Ora potete finalmente gustare una bella fetta del vostro panettone al cioccolato!
Accorgimenti
Per ottenere un buon panettone al cioccolato, la ricetta sopra riportata va seguita alla lettera in ogni passaggio: in particolare è necessario stare attenti ad amalgamare bene tutti gli ingredienti tra loro, in modo da ottenere un composto omogeneo. A tale scopo è fondamentale che il burro sia morbidissimo prima di essere unito agli altri ingredienti: lasciatelo quindi ammorbidire per diverse ore a temperatura ambiente, prima di utilizzarlo per la preparazione.
Altrettanto importante è lasciare lievitare l'impasto in un luogo tiepido, riparato da sbalzi di temperatura e correnti d'aria: altrimenti il panettone al cioccolato impiegherà molto più tempo del previsto per lievitare bene.
Idee e varianti
Per facilitarvi il lavoro e saltare uno dei passaggi necessari per preparare il panettone al cioccolato, acquistate delle gocce di cioccolato già pronte all'uso: così eviterete di tagliare a piccoli pezzetti il cioccolato fondente e risparmierete un po' di tempo!

Per realizzare questo classico dolce di Natale, se preferite potete utilizzare al posto del lievito di birra acquistato al supermercato del lievito madre. Il panettone al cioccolato con lievito madre si manterrà più morbido nel corso dei giorni, oltre a risultare maggiormente fragrante e digeribile. Per preparare il lievito madre ci vuole un po' di tempo, ma ne vale la pena!

Sapete che esiste anche una versione americana del panettone? Si tratta di un ciambellone alto, molto soffice e inaspettatamente più leggero rispetto al nostro panettone: si prepara infatti senza burro e senza grassi, solo con albumi e cremor tartaro. In realtà negli USA questo dolce viene realizzato non solo a Natale, ma anche in altri periodi dell'anno: tuttavia è usualmente considerato come la variante statunitense del classico panettone.
Se volete provarlo, cliccate qui per scoprire la ricetta senza cioccolato: adattatela unendo all'impasto dei pezzetti di cioccolato fondente e preparando una bella glassa come copertura ed otterrete un fantastico panettone americano al cioccolato!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?