Insalata di finocchi

L'insalata di finocchi è una ricetta per un contorno a base di verdura, facile, veloce e senza cottura. Questa fresca insalata si sposerà alla perfezione sia con i piatti di carne che con quelli di pesce, anche se risulterà più azzeccato soprattutto nel secondo caso. In questa nostra versione, abbiamo preparato la ricetta più semplice dell'insalata di finocchi, ma come vedremo, potrete arricchire a piacere la preparazione per gustarne tante versioni diverse, a seconda dei vostri menù.
Siamo certi che dopo aver provato le nostre golose versioni della ricetta, non potrete più fare a meno di questa rinfrescante e leggera insalata. Dunque allacciamo i grembiuli e ingredienti a portata di mano: oggi vediamo insieme come preparare una gustosa e fresca insalata di finocchi!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare l'insalata di finocchi, per prima cosa rimuovete i gambi dagli ortaggi e le foglie più esterne che risultano coriacee e più spesse. A questo punto tagliate anche la base dei finocchi per eliminarne la parte più dura, poi risciacquate i cuori dei finocchi sotto un getto di acqua fresca. Asciugate i finocchi con un panno da cucina e trasferiteli su un tagliere. Utilizzando un coltello a lama lunga e liscia, tagliate i cuori di finocchi prima a metà e poi a fettine sottili. Via via che li tagliate, trasferite i finocchi in una ciotola capiente.

Quando avrete terminato di affettare gli ortaggi, dedicatevi alla preparazione del condimento. In una ciotola unite olio extravergine di oliva, sale e pepe. Mescolate bene e versate il condimento sui finocchi. Rigirate i finocchi in modo che si insaporiscano in maniera uniforme e poi decorate il piatto con delle lamelle di mandorle e il finocchietto selvatico. La vostra insalata di finocchi è pronta per essere gustata!
Accorgimenti
Quando pulite i finocchi, non buttate i gambi e le foglie esterne. Risciacquateli sotto un getto di acqua fresca e tagliateli a tocchetti grandi: potrete utilizzarli per arricchire un brodo vegetale.

Per l'insalata di finocchi è sempre meglio scegliere dei finocchi rotondi che risultano più dolci e croccanti.

Nel caso in cui doveste rendervi conto che i finocchi che avete a disposizione, hanno un sapore più pungente o tendente all'amarognolo, potrete affettarli e lasciarli immersi in acqua, bicarbonato e sale per 15 minuti. Dopodiché risciacquateli e conditeli come visto sopra. Così facendo, il loro sapore più pungente verrà in parte attenuato.

Qualora dovesse avanzare, l'insalata di finocchi si può conservare in frigo, dentro a un contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Al momento del consumo dovrete solo mescolarla bene affinché il condimento si ridistribuisca in maniera uniforme.
Idee e varianti
Quella che abbiamo visto è la ricetta più semplice dell'insalata di finocchi, ma a piacere potrete arricchire la preparazione a vostro piacimento. Ad esempio invece di un condimento semplice, potrete preparare una cinegrette, quindi aggiungendo all'olio EVO, sale e pepe anche del succo di limone filtrato. Se poi gradite la nota agrumata, potrete aggiungere anche la scorzetta del limone grattugiata, avendo l'accortezza di non prelevare la parte bianca della buccia, che risulta piuttosto amara.

Se poi vorrete aggiungere ulteriori ingredienti, vi consigliamo di preparare la versione siciliana della ricetta, ovvero l'insalata di finocchi con arance. In questo caso dovrete sbucciare un'arancia a vivo (in modo da ottenerne solo la polpa) e tagliarla a spicchi o rondelle. Unite ai finocchi affettati e condite con olio, sale, pepe e origano. Se ne gradite il sapore, potrete aggiungere anche della cipolla di Tropea affettata finemente e il cui sapore si sposa alla perfezione con la ricetta.

Una variante più autunnale invece, è quella dell'insalata di finocchi con mele, scaglie di Parmigiano e noci. Per prepararla vi basterà usare una mela (possibilmente rossa, croccante e dal sapore acidulo) da tagliare a fettine molto sottili. Aggiungetela ai finocchi affettati e aggiungete le scaglie di Parmigiano e le noci spezzettate grossolanamente. Condite a piacere con cinegrette o con l'aggiunta di aceto balsamico, olio EVO, sale e pepe, e servite subito in tavola.

Se invece vorrete prepararne delle versioni più primaverili e fresche, vi consigliamo di aggiungere all'insalata di finocchi, anche dei cetrioli o dei ravanelli affettati finemente. In questo caso potrete condire l'insalata semplicemente con olio EVO, sale e pepe oppure aggiungere dell'aceto balsamico. Anche la salsa allo yogurt è un ottima alternativa per condire l'insalata di finocchi: la renderà più golosa, mantenendola comunque molto leggera.

Infine abbiamo un ultimo suggerimento che potrebbe incontrare i vostri gusti: stiamo parlando dell'insalata di finocchi con olive nere, capperi e pomodorini secchi. Questa versione avrà un sapore più corposo, ma sarà perfetta da accompagnare ad alcuni piatti di pesce, come ad esempio l'orata al cartoccio. Per prepararla dovrete solo aggiungere ai finocchi le olive nere, i pomodorini secchi affettati finemente e dei capperi dissalati. Per eliminare in parte il sapore sapido dei capperi, vi consigliamo di lavarli sotto un getto di acqua e poi di lasciarli immersi per 5 minuti nel vino bianco, in questo modo non perderanno il loro sapore. Dopo il tempo di riposo, risciacquateli nuovamente, strizzateli ed uniteli all'insalata di finocchi.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?