Bigoli al ragù

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 100 minuti
Di origine veneta, i bigoli sono un formato di pasta lunga piuttosto comune anche in alcune zone della Lombardia: si tratta di spaghettoni spessi e dalla consistenza un po' ruvida. Grazie a queste caratteristiche, i bigoli si prestano a condimenti ricchi e corposi, perché trattengono molto bene il sugo. Che ne dite ad esempio di un buon piatto di bigoli al ragù? Unirete in un solo piatto due prelibatezze tutte italiane: un formato di pasta delizioso e uno dei condimenti più tipici, corposi e gustosi della nostra cucina.
Non ci resta che vedere come si fanno i bigoli al ragù: ecco a voi la ricetta!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare i bigoli al ragù occorre come prima cosa fare il ragù: consigliamo di evitare quelli già pronti, perché con un buon ragù casalingo il vostro piatto risulterà decisamente migliore e più sano.

Iniziate quindi dal soffritto di verdure: sbucciate la cipolla, pelate la carota e pulite il gambo di sedano. Tagliate quindi tutto a piccoli dadini.

Fate scaldare qualche cucchiaio di olio extravergine in una capiente casseruola e mettetevi a soffriggere la dadolata di verdurine: tenete la fiamma bassa e mescolate con un cucchiaio di legno per non far bruciare il soffritto.

Dopo qualche minuto, quando noterete che la cipolla è appassita, aggiungete anche i due macinati di carne (quello di manzo e quello di maiale) e mescolateli per bene, in modo che si amalgamino fra di loro e nello stesso tempo si rosolino per bene nel soffritto (tenete sempre la fiamma bassa). Dopo circa 5-6 minuti (ovvero dopo il tempo necessario a rosolare bene la carne), unite il vino bianco e lasciate evaporare l'alcol.

A questo punto versate nella casseruola anche la passata di pomodoro: mescolate e fate andare il vostro ragù per almeno 45 minuti, sempre a fuoco dolce. A fine cottura regolate di sale e pepe a piacere.

Una volta che avrete pronto il ragù, mettete a lessare i bigoli tuffandoli dentro una pentola nella quale avrete prima portato ad ebollizione dell'acqua.

Scolateli quando sono ancora al dente (basteranno pochi minuti di cottura), dopodiché trasferiteli dentro una padella capiente: unitevi qualche mestolo di ragù e saltate bene il tutto a fiamma viva, amalgamando perfettamente i bigoli al condimento.

Ora i vostri bigoli al ragù di carne sono pronti da servire: al momento di impiattarli potete completarli con dell'altro ragù a piacere.
Accorgimenti
La ricetta dei bigoli al ragù si compone di soli due ingredienti: la pasta e il ragù. Per ottenere un buon risultato, quindi, è importante che entrambi gli ingredienti siano preparati nel modo migliore. Per quanto riguarda il ragù, considerate che sostanzialmente due fattori determinano una perfetta riuscita di questo condimento: la scelta della carne e la cottura.
Il ragù dev'essere infatti preparato con carne di prima scelta (affidatevi al macellaio dal quale vi rifornite solitamente) e la cottura dev'essere lunga e a fuoco lento. I 45 minuti che abbiamo indicato sono il tempo minimo da rispettare, ma è assolutamente consigliato cuocere ancora più a lungo il ragù, se si ha il tempo di farlo. Più cuoce, più verrà concentrato e saporito: l'importante è tenere sempre il fuoco basso e controllarlo spesso, mescolandolo.

Anche i bigoli si possono teoricamente preparare in casa, come qualsiasi altra pasta fresca all'uovo (servono solo farina, acqua, uova e sale). Tuttavia per ottenerli davvero perfetti servirebbe l'apposito strumento (il torchio per fare i bigoli), che non tutti hanno. In sua mancanza si potrebbe usare un semplice schiacciapatate, ma la preparazione risulterebbe un po' più lunga e impegnativa. Per chi ha poco tempo non è la soluzione ideale. Quindi, per evitare fatica e perdita di tempo, acquistare i bigoli in un buon pastificio artigianale è senza dubbio un ottimo compromesso: preparando un ottimo condimento i vostri bigoli al ragù verranno benissimo!
Idee e varianti
Nella nostra ricetta vi abbiamo proposto dei bigoli al ragù piuttosto classici, con un un sugo a base di carne macinata mista di manzo e di maiale (mischiare due tipi di carne serve a rendere il sugo più gustoso).

Ma il ragù, come ben saprete, si può fare in tanti modi diversi, utilizzando le carni che più si preferiscono oppure preparando il condimento in bianco, senza unire la passata di pomodoro. I bigoli fortunatamente si prestano molto bene ad essere conditi praticamente in qualsiasi modo!
Ad esempio, potete fare degli ottimi bigoli al ragù bianco di coniglio: fatevi preparare dal vostro macellaio di fiducia 650 g circa di carne di coniglio macinata (queste dosi valgono sempre per 400 g di bigoli), dopodiché procedete con la realizzazione di un ragù bianco seguendo, in linea di massima, i passaggi sopra riportati.
Dovrete quindi, come prima cosa, soffriggere le verdure (cipolla, carota e gambo di sedano: se volete, a queste verdure potete unire anche delle erbe aromatiche a piacere, come alloro e/o salvia): quando saranno leggermente appassite, unite la carne, rosolatela bene e sfumatela con un bicchiere di vino bianco. Una volta evaporato l'alcol, aggiungete un po' di brodo vegetale ben caldo (circa 200 ml) e cuocete a fiamma dolce per circa 40 minuti. Aggiustate di sale e pepe a fine cottura. Ecco pronto il vostro ragù bianco di coniglio da utilizzare per condire i bigoli! Al momento di impiattare, potete completare il condimento aggiungendo una spolverata di pecorino grattugiato.

Se volete servire dei bigoli al ragù ancora più originali e alternativi, un altro sugo molto saporito che vi consigliamo di preparare è quello d'anatra: cliccando qui trovate la ricetta completa!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?