Linguine alla Nerano

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
Le linguine alla Nerano sono uno squisito primo piatto tipico della Campania, regione dalla tradizione gastronomica ricca e variegata.
La ricetta delle linguine alla Nerano è molto semplice ed è la dimostrazione che per fare un buon piatto bastano pochi ingredienti, purché siano di prima qualità! Infatti per condire questa pasta servono in pratica solo due ingredienti: le zucchine e il provolone del Monaco, un formaggio a pasta filata dal gusto veramente unico, che conferisce al piatto un tocco speciale ineguagliabile. Senza il provolone del Monaco con il suo sapore leggermente piccante, si tratterebbe di un piatto di pasta comunque molto buono, visto che le zucchine sono fritte e quindi danno parecchio sapore al condimento. Ma unendo anche il provolone del Monaco è tutta un'altra storia: provare per credere.
Non ci resta che vedere come fare le linguine alla Nerano: resterete deliziati dalla cremosità e dal gusto intenso di questo primo piatto tradizionale!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare le linguine alla Nerano, la prima cosa da fare è friggere le zucchine nell'olio d'oliva.
Dopo averle lavate con acqua fredda, asciugatele bene e tagliatele a fette sottili.

Versate quindi abbondante olio in una padella capiente e larga: scaldatelo fino a portarlo alla temperatura di 150°C (per verificarla sarebbe bene usare un termometro da cucina), dopodiché iniziate a friggere le zucchine. Immergetene poche alla volta, in modo da non sovrapporle e da mantenere costante la temperatura dell'olio (se ne mettete troppe potrebbe abbassarsi).

Fatele dorare per bene (un paio di minuti circa basteranno, visto che si tratta di rondelle tagliate sottili), dopodiché tiratele su dall'olio con una schiumarola e ponetele sopra un vassoio rivestito di fogli di carta da cucina, in modo da far assorbire l'olio in eccesso.

Una volta che avrete terminato la frittura, spezzettate in modo grossolano qualche fogliolina di basilico e usatelo per condire le zucchine, unendo anche un po' di sale.

Adesso mettete sul fornello la pentola con l'acqua nella quale andrete a cuocere le linguine. In attesa che arrivi ad ebollizione, preparate il provolone del Monaco, che per questa ricetta va grattugiato utilizzando possibilmente una grattugia con fori larghi (non dev'essere grattugiato fine).

Quando l'acqua starà bollendo, salatela e mettetevi a cuocere le linguine: non rispettate alla lettera il tempo indicato sulla confezione, in quanto dovrete scolarle bene al dente perché termineranno di cuocere insieme alle zucchine. Scolatele circa 3-4 minuti prima rispetto al tempo consigliato.

Mentre le linguine sono sul fuoco, scaldate un po' d'olio in una padella: unitevi uno spicchio d'aglio in camicia e fatelo rosolare, giusto il tempo di insaporire l'olio. Quando inizia a dorarsi, potete toglierlo con l'aiuto di una piccola pinza: mettete in padella le zucchine fritte e saltatele velocemente, aggiungendo anche un poco di acqua di cottura della pasta (nel caso le zucchine siano eccessivamente asciutte). Spegnete quindi il fuoco e tenete da parte.

Una volta scolate le linguine, trasferitele nella padella insieme alle zucchine: riaccendete il fornello e ultimate la cottura della pasta, saltandola per circa 3-4 minuti insieme al condimento. Per ottenere un effetto cremoso e ben amalgamato è meglio saltare e "mantecare" il tutto unendo un po' di acqua di cottura della pasta (almeno un mestolo): pertanto ricordatevi di non buttarla via tutta, quando scolate le linguine.

A fuoco spento unite il provolone del Monaco grattugiato e mescolate per farlo sciogliere e farlo assorbire bene dalla pasta. A questo punto unite anche il Parmigiano Reggiano e mescolate ancora per farlo amalgamare e sciogliere perfettamente.
Le vostre linguine alla Nerano sono quasi pronte: non vi resta che completarle con un po' di pepe a piacere (e anche con qualche altra fogliolina di basilico fresco spezzettata grossolanamente, se volete) e servirle!
Accorgimenti
Gustose e molto semplici, le linguine alla Nerano sembrano anche facilissime da preparare, ma in realtà alcuni passaggi nascondono qualche insidia. Per cui ci vuole un po' di attenzione: anzitutto, quando si friggono le zucchine. L'olio, come abbiamo visto, va portato a 150°C e bisogna stare attenti a non bruciare e far annerire le zucchine, che devono risultare belle dorate. Ricordate che per una frittura perfetta è importante, oltre alla temperatura dell'olio, anche come tagliate le zucchine: fatele a rondelle sottili, così friggeranno e si doreranno rapidamente e in maniera uniforme.
Un altro passaggio decisivo è quello in cui si uniscono le linguine alle zucchine fritte e si salta tutto insieme: per ottenere un bell'effetto cremoso è fondamentale che l'acqua di cottura della pasta sia versata poco alla volta e non tutta insieme.
Seguendo questi semplici accorgimenti servirete delle linguine alla Nerano veramente perfette!
Idee e varianti
Essendo un piatto della tradizione, le linguine alla Nerano si preparano praticamente solo nel modo che abbiamo appena visto: non ci sono varianti degne di nota della ricetta originale. Se volete, però, potete eliminare il Parmigiano grattugiato: è un ingrediente in più di cui si può fare a meno. Non dovrebbe invece mancare il provolone del Monaco, visto che è l'ingrediente che meglio caratterizza questo primo piatto.
Tuttavia, se non riuscite a trovarlo, dovrete accontentarvi di fare le vostre linguine alla Nerano senza provolone del Monaco: come formaggio sostituto potete usare un caciocavallo di buona qualità!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?