Baccalà gratinato

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Note: + il tempo per l'ammollo del baccalà
Introduzione
Il merluzzo è un alimento fondamentale per i popoli che si affacciano sull’Atlantico, ma grazie ai diversi metodi di conservazione è consumato in tutta Europa e anche in Italia: qui è chiamato baccalà quando è conservato sotto sale e stoccafisso quando viene essiccato! Utilizzando il baccalà e pochi semplici ingredienti, potrete portare in tavola il baccalà gratinato, un secondo piatto molto saporito!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Prendete il baccalà ed eliminate il sale in superficie sciacquandolo sotto l'acqua, poi ammollatelo per almeno 24 ore cambiando l'acqua dopo le prime 3 ore e poi altre 3 volte nelle successive 21 ore.

Trascorso il tempo indicato, gettate via l’acqua e tagliate il baccalà in tranci, quindi fatelo cuocere in un una casseruola con 1 litro di latte caldo per una decina di minuti in modo che si ammorbidisca. Una volta morbido, scolate il baccalà e tenetelo da parte.
Nel frattempo portate a bollore dell’acqua e, dopo averle pelate e sciacquate per bene, lessatevi le patate per circa 25 minuti o finché non risulteranno morbide.

Mentre le patate sono in cottura preparate la besciamella. Iniziate realizzando il roux, scaldando il burro in casseruola e unendovi la farina mescolando con una frusta a mano per farla incorporare, dopodiché togliete dal fuoco la casseruola e aggiungete il latte rimanente leggermente intiepidito in microonde o sul fuoco, quindi mescolate con la frusta a mano e rimettete sul fuoco ad addensare. Durante la cottura, ci vorranno circa 15 minuti, aggiustate con della noce moscata e un pizzico di sale. Spegnete il fuoco non appena la besciamella avrà raggiunto la consistenza desiderata.

Una volta che le patate saranno morbide, scolatele e tagliatele a fettine non troppo sottili, dopodiché potrete dedicarvi alla realizzazione del piatto. Versate un poco di besciamella sul fondo di una teglia da forno, quindi adagiatevi uno strato di patate a fettine e continuate con un po' di baccalà a pezzetti e della besciamella; coprite con un altro strato di patate, poi baccalà e besciamella fino a quando avrete terminato gli ingredienti.

Prima di infornare a 180°C per circa 15 minuti in forno caldo con funzione grill, spolverizzate la superficie con il Parmigiano Reggiano grattugiato.

Estraete la teglia dal forno e servite il baccalà gratinato in tavola.
Accorgimenti
L'ammollo del baccalà è fondamentale per la buona riuscita del piatto. Proprio perché conservato sotto sale, è molto saporito e, dunque, consigliamo di fare molta attenzione nel salare gli altri ingredienti della ricetta.
Idee e varianti
Per una gratinatura ancora più croccante, potete utilizzare un poco di pangrattato da spolverizzare in superficie prima di infornare la teglia!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?