Pollo all'americana

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Note: + 2 ore di marinatura
Introduzione
Quando si pensa al pollo all'americana viene subito in mente il classico pollo fritto, unto e ipercalorico. Ma la ricetta che vi proponiamo di seguito è molto più salutare della versione originale fritta, benché da essa prenda chiaramente ispirazione.
La nostra ricetta del pollo all'americana non prevede infatti la frittura, ma la cottura in forno: prima di essere cotti, però, i pezzi di pollo vengono ricoperti da una marinatura saporita e stuzzicante a base di paprica. Proprio come nella classica ricetta del pollo fritto americano.
Il risultato sono croccanti e profumatissimi pezzi di pollo, perfetti da gustare in occasione di una festa o di un aperitivo diverso dal solito. Meglio ancora se li servite con tante sfiziose salsine di accompagnamento!
Vediamo come realizzare questa gustosa specialità targata USA.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare il pollo all'americana, iniziate tagliando il pollo a pezzi grossolani.

Raccogliete quindi in una terrina capiente gli ingredienti che occorrono per ottenere l'emulsione di condimento del pollo. Prima riunite e mescolate gli ingredienti in polvere (paprica, Parmigiano Reggiano grattugiato, sale e pepe), dopodiché versate quelli liquidi (olio e vino bianco) in modo da ottenere un'emulsione sufficientemente liquida.

Ora immergete i pezzi di pollo nell'emulsione, affinché siano completamente bagnati. Lasciateli quindi a marinare per circa 2 ore, dopo aver coperto la terrina con un coperchio o con della pellicola trasparente per alimenti.

Quando le 2 ore della marinatura saranno passate, scolate bene i pezzi di pollo, tirandoli su dall'emulsione alla paprica usando una pinza oppure semplicemente con le mani.

Mettete il pangrattato in un piatto piano: passatevi quindi i pezzi di pollo, facendo pressione con le mani sui singoli pezzi, in modo da ricoprirli uniformemente di pangrattato.

Quando i pezzi di pollo saranno panati al punto giusto, metteteli in una teglia dopo averla rivestita con della carta antiaderente. Cuoceteli quindi in forno preriscaldato a 180°C, per circa 40-45 minuti: potrete sfornarli quando saranno diventati belli dorati e quando la panatura esterna sarà perfettamente croccante.

Gustate ben caldo il vostro pollo all'americana, servendolo eventualmente con delle salsine di accompagnamento a vostro piacere.
Accorgimenti
Se necessario, scuotete leggermente i pezzi di pollo dopo averli passati nella pangrattato, così da far cadere il pangrattato in eccesso (lo strato di panatura dev'essere corposo e uniforme, ma non eccessivamente spesso).

Ricordate che la cottura ideale varia a seconda del forno: di conseguenza se il pollo non dovesse essere ancora croccante dopo i 40-45 minuti indicati, lasciatelo dorare per altri 5-10 minuti. Oppure potrebbe essere pronto anche prima di 45 minuti: di conseguenza ricordatevi di controllarlo!
Idee e varianti
Il pollo marinato all'americana prevede sempre l'utilizzo (anche nel caso del pollo fritto) della paprica, per cui vi consigliamo di non eliminarla (a meno che proprio non vi piaccia)!

Se volete, arricchite la marinatura con altre spezie ed erbe aromatiche, scegliendo fra quelle che preferite: potete ad esempio unire il curry, lo zafferano, il cumino, l'erba cipollina, il dragoncello, il coriandolo, etc.

Il Parmigiano grattugiato è stato aggiunto per dare maggiore sapore e un tocco di italianità al piatto, ma potete anche non metterlo: soprattutto se volete seguire più alla lettera la classica preparazione del pollo all'americana.

Negli Stati Uniti sono parecchio diffuse e apprezzate le alette di pollo fritte: sfiziose e molto saporite (la carne delle ali, anche se poca, è davvero gustosa), possono essere cotte anche al forno seguendo il procedimento descritto nella nostra ricetta. Le alette di pollo all'americana al forno sono perfette da sgranocchiare insieme agli amici per una serata davanti alla tv!
Se volete renderle ancora più stuzzicanti, aggiungete alle spezie della marinatura anche un po' di peperoncino piccante: che siano fritte o cotte al forno, le ali di pollo piccanti all'americana saranno apprezzatissime da chi ama i piatti semplici, ma dal gusto corposo e intenso.

Se lo gustate a tavola con un contorno, servite il vostro pollo all'americana con delle patate al forno (o un purè di patate) oppure con un'insalata mista o delle verdure grigliate.

La ricetta del pollo all'americana può essere realizzata anche con i bocconcini di manzo o, se preferite qualcosa di più leggero, con dei filetti di merluzzo: tranne il cambio di ingrediente principale, per il resto la preparazione è identica.
Pollo all'americana: la ricetta del pollo fritto
Il pollo all'americana al forno è senza dubbio molto più salutare dell'ancora più classica versione fritta ed è comunque molto gustoso (grazie alla precedente marinatura), ma se vi viene voglia di provare anche il pollo fritto, sappiate che la procedura da seguire è un po' più elaborata. La ricetta classica prevede infatti di tenere i pezzi di pollo a riposare per almeno 8 ore immersi nel latticello, insieme ad un paio di spicchi d'aglio sbucciati e ad un cucchiaio di sale. In alternativa al latticello potete usare del latte mischiato con dello yogurt (in ugual quantità) e con qualche goccia di succo di limone.
Dopo questa lunga marinatura, dovete scolare i pezzi di pollo e quindi impanarli in un composto preparato mischiando della farina, un po' di paprica, di peperoncino, di sale e pepe. A questo punto potete passare alla frittura in olio ben caldo!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?