Torta frullamela

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 70 minuti
La torta di mele si può preparare in tanti modi diversi: di ricette e varianti di questo classico dolce ce ne sono proprio parecchie, ma quella che vi presentiamo di seguito è sicuramente una delle più particolari e nello stesso tempo più semplici. Si tratta della torta "frullamela", così chiamata perché la sua caratteristica principale è quella di avere delle mele frullate nell'impasto (mentre nella maggior parte delle ricette le mele vengono aggiunte all'impasto semplicemente tagliate a pezzetti).
Può sembrare un dettaglio di poco conto, ma in realtà fa la differenza: permette infatti di ottenere un impasto dalla consistenza morbida e piacevolmente umida, oltre che profumato in maniera perfettamente uniforme.
Questa torta alla mele è molto indicata soprattutto per la prima colazione, ma gustarne una piccola fetta sarà sicuramente un piacere in ogni momento della giornata!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Prima di iniziare a preparare la torta frullamela, accendete il forno per farlo riscaldare bene.

Prendete una capiente ciotola e mettetevi dentro il burro tagliato a pezzetti: unite lo zucchero e montate il tutto con le fruste elettriche. Se non avete lo sbattitore elettrico, dovrete mescolare e lavorare i due ingredienti con una frusta a mano, cercando di amalgamarli per bene in un preparato dalla consistenza bella cremosa.

A questo punto aggiungete alla crema di burro e zucchero le uova e il latte: sbattete ancora con le fruste elettriche per amalgamare (oppure mescolate accuratamente con la frusta a mano).

Lavate bene il limone, asciugatelo e grattugiate la scorza gialla esterna (senza andare ad intaccare la parte sottostante bianca, che non va mai messa perché ha un gusto leggermente amarognolo): unitela quindi al composto appena preparato e mescolate.

Ora potete incorporare anche la farina, la fecola di patate il lievito: setacciate i tre ingredienti tutti insieme e uniteli gradualmente, mescolando con un cucchiaio di legno per far assorbire bene la farina precedente prima di aggiungerne dell'altra. In questo modo non si formeranno grumi.

Una volta unita tutta la farina, passate all'ultimo e più importante ingrediente della torta frullamela: naturalmente le mele! Tagliatele tutte a metà ed eliminate il torsolo: a questo punto sbucciatele. Riducete quindi a pezzettoni due mele e frullatele in modo da ottenere una purea morbida e omogenea. La terza mela tagliatela a dadini piuttosto piccoli.
Aggiungete quindi all'impasto sia la purea che i dadini di mele, mescolando bene.

Adesso l'impasto è pronto per essere cotto: versatelo dentro una tortiera rivestita con della carta da forno e cuocetelo a 180°C per circa 40-45 minuti. Una volta pronta, sfornate la vostra torta frulla-mela e fatela raffreddare bene prima di servirla.
Accorgimenti
Per lavorare facilmente il burro insieme allo zucchero (è il primo passaggio necessario per preparare l'impasto della torta di mele frullate) il burro dev'essere necessariamente morbido: tiratelo fuori dal frigorifero almeno 15-20 minuti prima di usarlo.

Se usate delle mele grandi, ne bastano 3 per questa ricetta. Se invece sono piuttosto piccole, potete metterne tranquillamente 4: 2 frullate e 2 tagliate a pezzetti.

Anche per questa torta di mele torna utile la classica prova dello stuzzicadenti, visto che può essere difficile capire solo dalla doratura esterna se la torta è davvero cotta, considerando anche che i tempi di cottura variano sempre un po' da forno a forno. Infilate quindi lo stecchino proprio al centro della torta (dove generalmente l'impasto è più spesso e gonfio): solo se ne esce perfettamente pulito potete spegnere il forno.
Inoltre, visto che la torta frullamela ha un tempo di cottura abbastanza lungo, può capitare che in superficie sia perfettamente dorata, ma che all'interno non sia ancora cotta a sufficienza: in tal caso, per evitare di bruciarla sopra, copritela con della carta stagnola e proseguite la cottura.
Idee e varianti
Questa ricetta della torta frullamela ha un impasto semplice e "neutro": di conseguenza non è affatto difficile renderlo più ricco, se si vuole gustare una torta più sostanziosa. Basta unire qualche ingrediente che stia bene con le mele e aiuti ad esaltare la semplice bontà di questo dolce: ad esempio della cannella, delle gocce di cioccolato fondente, dell'uvetta oppure delle noci tritate (l'aggiunta di uvetta e frutta secca è consigliata soprattutto se intende consumare la torta frullamela per la prima colazione).

Anche la presentazione della torta può variare a seconda delle esigenze: se la servite per la colazione, per portarla in tavola basterà la classica spolverata di zucchero a velo. Altrimenti, potete accompagnarla con una pallina di gelato alla vaniglia e una salsa al cioccolato: così diventerà un raffinato dessert o una merenda super golosa!

Questa torta frullamela si può preparare anche in versione tortino: vi basterà suddividere l'impasto negli appositi stampini piccoli in alluminio (quelli che si usano anche per preparare i muffins) per ottenere dei tortini di mele squisiti e anche carini da portare in tavola (sono perfetti da servire come dessert).
Oppure, se in casa avete lo stampo per ciambellone, potete realizzare un'ottima ciambella alle mele frullate: il ciambellone è un classico dolce da colazione sempre molto apprezzato.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?