Crostata senza glutine

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 45 minuti
Note: +30 minuti di riposo in frigo della frolla
La crostata senza glutine è una ricetta perfetta per tutti gli intolleranti al glutine oppure per i celiaci, ma sarà un goloso dessert anche per chi non soffre di questi disturbi. Infatti questa crostata gluten free avrà un fragrante guscio di frolla dal sapore burroso che accoglierà una farcitura classica con marmellata: un dessert tanto semplice quanto irresistibile, perfetto per la colazione, la merenda e anche per il dopo cena, se accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia. Come vedremo per preparare l'impasto di questa crostata per celiaci, vi basteranno appena 10 minuti e dopo un riposo in frigo di mezz'ora, sarete pronti per stendere la frolla, farcirla e cuocerla in forno. Inoltre tra gli ingredienti ci sarà una piccola aggiunta, un pizzico di lievito per dolci, che vi aiuterà ad ottenere una crostata senza glutine che non si sbriciola, facile da stendere prima della cottura e perfetta al taglio una volta pronta. Dopo averla provata, vedrete che non ne farete più a meno!

Dunque non perdiamo altro tempo e allacciamo i grembiuli: oggi vediamo insieme come preparare una golosa crostata morbida senza glutine.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare la crostata senza glutine per prima cosa setacciate la farina di riso, la fecola di patate e il cucchiaino di lievito per dolci, dopodiché aggiungete il burro freddo a pezzetti, le uova, lo zucchero e l'estratto di vaniglia e cominciate ad impastare. Quando otterrete un panetto liscio e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigo per circa mezz'ora.

Passato il tempo di riposo, imburrate e infarinate una teglia da crostata da 26 cm di diametro e stendete 2/3 dell'impasto appena tirato fuori dal frigo, sul piano leggermente infarinato e utilizzando un mattarello. Una volta che avrete ottenuto una sfoglia di circa mezzo cm, adagiatela all'interno della teglia in modo che aderisca bene al fondo e alle pareti e tagliate gli eventuali eccessi che sbordano. Passate ora alla farcitura e decorazione. Riempite il guscio di frolla con la marmellata, stendendola in modo uniforme, poi prendete l'impasto tenuto da parte e stendetelo sottilmente creando poi delle striscioline di circa 1 cm di spessore. Disponetele a gratella al di sopra della marmellata e una volta soddisfatti, trasferite la crostata in frigo, mentre preriscaldate il forno a 180°C modalità statica.

Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, tirate fuori la crostata dal frigo e cuocetela sul ripiano centrale del forno per 30 minuti circa. Quando la superficie del dolce risulterà ben dorata, sfornate la vostra crostata senza glutine e fatela raffreddare completamente prima di sformarla e decorarla a piacere con zucchero a velo.
Accorgimenti
La frolla è un impasto molto delicato che patisce il caldo, dunque non lavorate troppo il panetto una volta che gli ingredienti saranno ben impastati e vi consigliamo di schiacciarla leggermente prima di avvolgerla nella pellicola e trasferirla in frigo: in questo modo si raffredderà più velocemente e in maniera più uniforme.

Per lo stesso motivo, dopo il riposo in frigo, la frolla non andrà lavorata troppo per evitare che il burro al suo interno si sciolga. Nel caso in cui aveste difficoltà a stenderla (perché si rompe e si creano delle crepe) potrete lavorarla qualche istante per farla tornare plastica oppure lasciarla fuori dal frigo per circa 5 minuti in modo che si ammorbidisca un po'.

Nella ricetta vi consigliamo di trasferire la crostata assemblata in frigo, mentre portate il forno in temperatura: questo passaggio serve ad indurire nuovamente il burro all'interno dell'impasto, in modo che lo shock termico una volta trasferito il dolce in forno, renda la crostata friabile e leggera.

La crostata senza glutine si può conservare a temperatura ambiente, sotto una campana per dolci, per circa 4 giorni. In alternativa potrete anche conservarla in frigo, all'interno di un contenitore ermetico per proteggerla dall'umidità, e conservarla in questo modo fino a 1 settimana. Al momento del consumo potrete lasciarla tornare a temperatura ambiente, tirandola fuori dal frigo con una mezz'oretta di anticipo, oppure riscaldarla nel forno caldo per 5-10 minuti.
Idee e varianti
Per la nostra ricetta della crostata senza glutine noi abbiamo optato per un ripieno semplice a base di marmellata, ma a piacere potrete cuocere in bianco il guscio di frolla (dunque senza ripieno) e poi una volta freddo farcirlo con della crema pasticcera gluten free (preparata con amido di mais) e della frutta fresca. Andranno benissimo per la farcitura anche le creme spalmabili.

Se poi volete rendere la ricetta ancora più leggera, potrete preparare una crostata senza glutine e lattosio, sostituendo il burro con 80 g di olio di semi. Se non avete l'estratto di vaniglia questo può essere sostituito con una fialetta di aroma alla vaniglia oppure con della vanillina. Se poi gradite un sentore agrumato nella crostata, potrete aggiungere anche della scorzetta grattugiata di limone o di arancia.

Se poi volete preparare una crostata senza glutine e vegana, dovrete omettere le uova dalla ricetta e aggiungere sempre 80 g di olio di semi e del latte di soia fino ad ottenere un impasto liscio e della giusta consistenza. In questo caso, non essendoci la presenza del burro, non sarà necessario il riposo in frigo, quindi potrete subito stendere la frolla e procedere con la farcitura e la cottura in forno.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?