Marmellata di zucca

Ricetta Marmellata di zucca
Filtra ricette simili
Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 180 minuti
Note: + 12 ore per la macerazione della zucca
5.0 6
Introduzione
La marmellata di zucca è una delle marmellate più versatili che possiate preparare. Oltre a poterla utilizzare per crostate, torte salate o qualsiasi altro dolce, potrete infatti usarla per accompagnare formaggi (ideale con quelli particolarmente stagionati), salumi o anche con alcuni risotti. Insomma, una marmellata molto versatile, fantastica sia con il dolce, sia con il salato. Noi vi proponiamo la ricetta classica della marmellata di zucca e anche due particolari varianti da provare: la marmellata di zucca e zenzero e la marmellata di zucca e mele.
Preparazione
Per prima cosa prendete una zucca e pulitela: tagliatela a spicchi con un coltello, eliminate la scorza esterna e i semi e filamenti interni, quindi tagliate la polpa a pezzi abbastanza grossi.

Prendete una pentola capiente di acciaio, versate i pezzi di zucca e aggiungete anche lo zucchero; lasciate riposare il tutto per almeno 12 ore in modo tale che il composto maceri a dovere. È consigliabile fare questa operazione la sera, così da lasciare la polpa a macerare per tutta la notte.

La mattina seguente, terminato il processo di macerazione, mettete la pentola sul fuoco e iniziate la cottura della zucca, che dovrete lasciare andare per circa 1 ora, mescolando continuamente.

Nel frattempo, prendete 1 limone e grattugiate la buccia in una ciotola, quindi tagliatelo a metà e spremetelo, facendo attenzione che i semi del limone non finiscano nel succo.

A questo punto potete aggiungere in pentola la scorza e il succo di limone insieme alla cannella in polvere, un pizzico di noce moscata e mezzo bicchiere di liquore di amaretto; continuate a mescolare tutti gli ingredienti velocemente e portate a termine la cottura a fiamma bassa, fino a quando il composto si sarà addensato.

Intanto, potete sterilizzare i vasetti che utilizzerete per conservare la marmellata. Lavateli bene con acqua calda, quindi prendete una pentola capiente e foderate il fondo con un canovaccio pulito. Sistemate i vasetti in pentola con l'apertura rivolta verso l'alto, lasciando uno spazio tra loro per non farli sbattere uno contro l'altro durante la bollitura. Riempite la pentola di acqua e fate bollire i vasetti per circa 30 minuti; a circa 10 minuti dalla fine, aggiungete anche i coperchi. Dopodiché, lasciateli raffreddare, scolateli e capovolgeteli su un canovaccio pulito e asciutto per farli asciugare.

Quando la zucca si sarà sfaldata e sarà cotta, toglietela dal fuoco. A questo punto potete trasferire la marmellata nei vasetti, facendo attenzione che siano bene asciutti; chiudeteli bene con il coperchio e capovolgeteli su un piano.

Prendete adesso una pentola, riempitela di acqua fredda e immergete i barattoli di marmellata; portate ad ebollizione e lasciate andare per circa 20-25 minuti, in modo da sigillarli ermeticamente. Dopodiché, asciugateli e metteteli in un luogo buio e fresco, in modo da conservare a lungo la vostra confettura di zucca.
Accorgimenti
Il liquore serve per dare più gusto alla marmellata. Non è indispensabile, perciò potrete anche non metterlo; in ogni caso, il sapore dell’alcool non si sentirà a cottura terminata.

Un altro consiglio molto utile è quello di utilizzare una retina spargi fiamma durante la cottura della marmellata. Questo accorgimento servirà soprattutto ai più “distratti” o ai più frettolosi che, in mancanza della retina, rischierebbero di far attaccare la propria marmellata. Con questo metodo, invece, non avrete questo spiacevole inconveniente. Un altro segreto è mantenere bassa la fiamma sempre durante la cottura. La fretta, in cucina, non è mai una buona compagna.

Per ottenere una marmellata eccellente, infine, è preferibile utilizzare zucche fresche, di stagione e soprattutto mature, che contengano tanta polpa gialla e soda. La polpa ricopre un ruolo importantissimo e, senza una buona polpa, non potrà mai venire una gustosa marmellata.
Idee e varianti
La marmellata di zucca può essere realizzata, in alternativa al liquore di amaretto, con una manciata di amaretti. Come? Molto semplice. Basta prendere un po’ di amaretti, sbriciolarli, a mano oppure frullarli con un mixer, e aggiungerli durante la cottura al composto descritto nella ricetta principale.

Se, invece, siete di fretta ma non volete rinunciare al gusto della marmellata di zucca potrete aiutarvi con la pectina, un ottimo addensante che, se aggiunto prima della cottura, farà solidificare la vostra marmellata in pochi minuti.
Marmellata di zucca e zenzero
Se volete provare una variante più speziata della ricetta principale, provate questa marmellata di zucca e zenzero, ideale anche per farcire i vostri dolci!

Per questa preparazione, seguite la ricetta della marmellata di zucca classica: pulite la zucca, tagliate la polpa a pezzetti e fatela macerare in pentola con lo zucchero per circa 12 ore; dopodiché, fatela cuocere per circa 1 ora.

Nel frattempo, prendete una radice di zenzero fresca, sbucciatela e grattugiatela. In pentola aggiungete quindi lo zenzero e la scorza e il succo di limone, quindi mescolate tutti gli ingredienti fino al termine della cottura e fino a quando il composto si sarà ben addensato.

Trasferite la marmellata nei vasetti che avrete sterilizzato come descritto nella ricetta principale, quindi chiudeteli e fateli bollire in pentola per sigillarli ermeticamente.
Marmellata di zucca e mele
La marmellata di zucca e mele è una variante della classica marmellata di zucca, ottima da provare a colazione per cominciare la giornata con tanta dolcezza!

Per preparare questa variante, pulite la zucca e tagliate la polpa a pezzetti; dopodiché, lavate e sbucciate 4 mele, privandole anche del torsolo e dei semi e tagliate anche queste a pezzi.

In una pentola mettete le mele e la zucca a pezzetti, aggiungete anche 350 grammi di zucchero, il succo di 1 limone, la cannella in polvere e la noce moscata, quindi mescolate tutto e mettete sul fuoco lasciando cuocere per circa 10 minuti a fiamma bassa.

Quando i pezzi di frutta cominceranno a disfarsi, spegnete la fiamma e, con l'aiuto di un frullatore a immersione, frullate il tutto fino a ottenere una purea. Riaccendete il fuoco e portate a bollore, quindi lasciate cuocere per altri 30 minuti, fino a quando la marmellata raggiungerà la consistenza giusta.

Al termine della cottura, trasferite la marmellata nei vasetti che avrete precedentemente sterilizzato, chiudeteli e fateli bollire in pentola per sigillarli ermeticamente. Quando saranno pronti, asciugateli e conservateli in un luogo buio e fresco.
Inviato da Gustissimo.it il 30/11/2016 alle 11:07
Se la marmellata è venuta troppo dolce per i tuoi gusti, Annalisa, puoi risolvere il problema diminuendo la quantità dello zucchero :-)
Inviato da annalisa il 28/11/2016 alle 15:24
Ho appena fatto la marmellata di zucca senza macerazione. Ho aggiunto un pizzico di zenzero. è dolcissima
Inviato da Gustissimo.it il 17/11/2014 alle 10:03
Ciao Roberta! La fase di macerazione è caldamente consigliata, poiché conferirà alla marmellata di zucca un sapore più dolce. Saltarla è un rischio. Tuttavia dipende dal sapore che si vuol conferire alla propria confettura. Ci scusiamo se non abbiamo risposto subito, ma abbiamo preso visione del commento proprio ora. Come è venuta la tua preparazione?
Inviato da roberta il 15/11/2014 alle 15:21
Ma se la marmellata mi servisse subito, potrei saltare la fase della macerazione di 12 ore? Rispondete subito o procedo ugualmente ciao
Inviato da Ambra il 02/10/2014 alle 16:29
E' buonissima,io ho usato la zucca cocomera e forse per la diversa consistenza della polpa l'ho fatta bollire 4 ore

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?