Cerca
Sei in: Homepage / Ricette / Secondi Piatti / Carne di Manzo / Roast-Beef
Ricetta Roast-Beef
Stampa questo contenuto

Roast-Beef

Difficoltà: difficoltà 2
Dosi: per 6 persone
Tempo: 50 minuti
Note aggiuntive: + 2 ore di riposo del roast beef

Grazie, riceverai una mail con le istruzioni per attivare il commento!
Se non ricevi il messaggio controlla anche tra la tua posta indesiderata, il messaggio potrebbe essere erroneamente considerato come spam.

In questa versione il roast beef è presentato secondo la ricetta tradizionale inglese, da cui il piatto ha origine, servito con una salsa ottenuta dal fondo di cottura e salsa Worchester.

Preparazione:
Tostate la farina in una padella antiaderente; quando sarà dorata trasferitela in un recipiente e mescolatela con la senape in polvere. Ungete la carne con il burro, cospargetela di farina e senape, in modo che tutta la sua supeficie sia coperta. Lasciate riposare la carne per 2 ore.

Preriscaldate poi il forno a 220 gradi e fate cuocere il manzo per 15 minuti. Togliete poi la carne, avvolgetela in un foglio di alluminio e abbassate la temperatura del forno a 170 gradi prima di infornarla di nuovo. Trascorsi 15 minuti togliete la carne e spegnete il forno; togliete la pellicola d'alluminio, versando il sughetto che si sarà formato all'interno in un pentolino dai bordi alti. Fate riposare la carne in forno, spento e con lo sportello aperto, per una decina di minuti.

Nel frattempo fate bollire il sughetto di cottura, poi aggiungete la salsa Worchester, il brodo e mescolate insaporendo con sale e pepe. Affettate il roast beef a fette sottili, disponetele su un vassoio e accompagnate con il sughetto versato sulla carne o servito in una salsiera.

Accorgimenti:

I tagli migliori di carne per preparare il roast beef sono il controfiletto e la lombata, ricchi di venature di grasso che facilitano la cottura. In alternativa potete usare il controfiletto, più costoso ma molto tenero.

Idee e varianti:
Se volete un roast beef più piccante, sostituite la senape con peperoncino in polvere.

Commenti:

Inviato da Roberta il 21/10/2010 alle 18:07

Molto invitante...gnammmm...la devo provare anch'io..