Frullato alla banana

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 1 persona
Tempo: 5 minuti
5.0 2
Introduzione
Per gustare la frutta in modo sfizioso e un po' diverso dal solito non c'è niente di meglio di un buon frullato! Se preparati con la frutta (ne esistono in effetti anche versioni molto più golose a base di gelato o cioccolato), i frullati non sono solo molto dissetanti, ma apportano anche tante vitamine e sali minerali. Unendo del latte, poi, diventano ancora più sostanziosi e nutrienti: perfetti da consumare per la prima colazione, per iniziare la giornata con la carica giusta!
Di seguito vi proponiamo il frullato alla banana: particolarmente rivitalizzante, è fra i più classici e apprezzati. Preparato con un frutto dalle infinite proprietà vitaminiche, ha un gusto dolce e intenso ed è considerato un energetico naturale. La sua consistenza inoltre è piacevolmente densa, visto che la banana è un frutto ricco di polpa e con meno acqua, rispetto ad altri frutti.
Apprezzato particolarmente da chi fa sport (la banana, ricca di potassio, aiuta a recuperare dopo gli sforzi fisici), ma comunque adatto a chiunque, questo frullato è facilissimo da preparare. E anche molto veloce: a differenza di altri frutti, la banana si sbuccia e si taglia con estrema rapidità.
Vediamo la ricetta e alcuni consigli per variarne la preparazione.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
La preparazione del frullato alla banana è semplicissima: in pochi minuti otterrete la vostra squisita e cremosa bevanda.

Per prima cosa dovrete sbucciare la banana e tagliarla a pezzetti oppure a fettine, come preferite. Mettete quindi i tocchetti di banana dentro il frullatore e versateci sopra il latte. Unite anche lo zucchero e azionate il frullatore: frullate il tutto qualche minuto finché non vedrete che latte, zucchero e frutta si sono ben amalgamati in un composto dalla consistenza cremosa e vellutata. Consigliamo di iniziare ad una velocità bassa: in questo modo gli ingredienti verranno prima triturati in modo grossolano. Una volta ottenuto questo risultato, potete aumentare la velocità (arrivando fino al massimo), fino ad ottenere un composto cremoso al punto giusto.

A questo punto non vi resta che versare il vostro frullato alla banana in un bicchiere alto e servirlo insieme ad una cannuccia.
Accorgimenti
Come avrete visto, la ricetta del frullato alla banana è semplicissima: durante la preparazione non bisogna rispettare particolari accorgimenti.
Gli unici accorgimenti da seguire riguardano gli ingredienti utilizzati. La banana dev'essere morbida e matura al punto giusto: non utilizzate banane ancora acerbe perché la vostra bevanda non verrebbe altrettanto gustosa (il sapore e il profumo tipici della banana non si sentirebbero abbastanza). Ma non vanno bene neanche banane troppo ammaccate ed eccessivamente mature, perché sareste costretti a buttare via molte parti annerite. E il latte? È consigliabile usare latte scremato o parzialmente scremato al posto del latte intero, in modo da ottenere un frullato più salutare, ricco di calcio e meno calorico: il latte intero, infatti, ha in sé un elevato contenuto di grassi saturi. Tuttavia si tratta solo di un consiglio salutista: in definitiva ognuno può scegliere il latte che preferisce o che ha in casa. Il gusto della bevanda non ne risentirà.

Per quanto riguarda il frullatore, per ottenere un buon risultato è preferibile utilizzare il modello classico: quello con il contenitore (in plastica o in vetro, a seconda del modello) in cui mettere la frutta, per poi chiudere con il coperchio e azionare. Questo tipo di frullatore riesce a preservare tutta la densità e la fibra della polpa della frutta: cosa che invece un frullatore ad immersione non sarebbe in grado di fare (per questo è molto meno indicato).

Utilizzate un bicchiere di vetro capiente per servire il vostro frullato e, se volete, guarnitelo con qualche pezzetto di frutta fresca o con delle noci spezzettate grossolanamente.
Idee e varianti
Le varianti classiche del frullato alla banana sono sostanzialmente due: una consiste nell'aggiungere delle fragole (l'abbinamento banana e fragole è un classico), l'altra nell'arricchire la preparazione unendo anche un cucchiaio di cacao. Varianti un po' meno comuni – ma che consigliamo di provare - prevedono invece di profumare la bevanda con della cannella, della vaniglia oppure dello zenzero. Se usate spezie e aromi di questo genere, vi suggeriamo di non aggiungere lo zucchero (che comunque è un ingrediente facoltativo).

Altrimenti, al posto della banana potete usare un altro frutto, ottenendo così un frullato di frutta a vostro piacere: i frullati preparati con la frutta sono numerosi, tutti molto salutari e deliziosi!
Tenete però presente che per ottenere una bevanda davvero gustosa e salutare è preferibile utilizzare sempre frutta di stagione: vi consigliamo quindi di variare la preparazione seguendo la stagionalità dei prodotti! Potete anche abbinare due o più frutti diversi, in modo da sperimentare abbinamenti nuovi e scoprire quelli che vi piacciono di più.

Un'altra possibile variante consiste nel non mettere il latte: il frullato di frutta senza latte è perfetto per chi vuole dimagrire o per chi è intollerante al lattosio. Per prepararlo seguite la traccia riportata sopra, sostituendo il latte semplicemente con acqua (magari profumando il tutto con un po' di cannella o con dell'estratto di vaniglia) oppure con della spremuta d'arancia o del succo di frutta a piacere.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 31/08/2015 alle 13:33
Grazie Ele :) anche per i gustosi suggerimenti! :)
Inviato da ele03 il 31/08/2015 alle 11:37
Fantastico!!!
Io ho aggiunto anche la panna sopra....
ma mio fratello ci ha messo i biscotti e ha detto che era favoloso!!
Complimenti!!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?