Ciambelline all'anice

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
Introduzione
L’anice è una delle spezie più note e il suo aroma è il protagonista assoluto di questi deliziosi biscottini tipici della tradizione gastronomica laziale. La presenza della sambuca, poi, contribuisce a rendere questi dolcetti perfetti per un fine pasto o un thè pomeridiano con le amiche!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Montate a neve ben ferma due albumi con un pizzico di sale.

Su una spianatoia, disponete a fontana la farina setacciata, unite gli albumi montati a neve, lo zucchero, i semi di anice, la sambuca e un po' di acqua tiepida.

Lavorate bene il tutto fino a formare un composto omogeneo da cui ricavare dei rotoli di pasta e, da questi, le ciambelline.

Con un pennellino, ungete il fondo di una teglia, adagiatevi le ciambelline e infornate a 180°C per circa 30 minuti.

Sfornatele e lasciatele raffreddare su una gratella per dolci.
Accorgimenti
Se i biscottini dovranno essere consumati dai bambini, potete eliminare la sambuca: il sapore di anice sarà meno persistente.
Per dare la forma alle vostre ciambelline, potete utilizzare un coppa pasta.
Idee e varianti
Potere servire le vostre ciambelline rispettando la tradizione accompagnandole, quindi, con un bicchiere di vin santo, oppure utilizzarle per guarnire un gelato estivo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?