Babà alla crema

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 6 persone
Tempo: 90 minuti
Note: + il tempo necessario per la lievitazione, il riposo in frigorifero e la preparazione della crema pasticcera
Introduzione
Benché vanti origini polacche, il babà è il dolce napoletano per eccellenza: ogni pasticceria partenopea ne propone versioni più o meno tradizionali. Sicuramente lo conoscerete nella versione classica senza alcun ripieno, ma avete mai provato il babà alla crema? Nonostante sia ottimo anche al naturale, bisogna proprio dire che con l'aggiunta della crema il babà diventa veramente irresistibile!
Se avete già l'acquolina in bocca e pensate di prepararlo, ecco qui per voi la nostra ricetta del babà alla crema!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la ricetta del babà alla crema, iniziate dall'impasto del dolce, che necessita di un po' di tempo per una corretta lievitazione.
Prima di tutto tirate fuori 150 g di burro dal frigorifero per farlo ammorbidire. Scaldate leggermente il latte in un pentolino: quando sarà tiepido mettetevi a sciogliere il lievito di birra e mescolate rapidamente con un cucchiaio di legno in modo che si sciolga in tempi brevi.

A questo punto trasferite il latte e il lievito appena sciolto in una terrina di grandi dimensioni e unitevi i seguenti ingredienti: 70 g di zucchero, il sale, le uova e metà della dose totale farina.

Iniziate ad amalgamare gli ingredienti e quindi a lavorare bene l'impasto sino a che risulterà liscio e vellutato. A questo punto aggiungete anche il burro ammorbidito, dopo averlo tagliato a piccoli pezzettini. Impastate in modo da far assorbire il burro, dopodiché aggiungete la rimanente metà di farina e impastate nuovamente per farla incorporare bene.

Ora dovete far lievitare l'impasto del babà: copritelo con un panno e lasciatelo a lievitare per circa 45-50 minuti o finché il suo volume non sarà raddoppiato.
Conclusa questa prima lievitazione, imburrate le apposite formine per babà e riempitele con l'impasto: ogni formina non dovrà essere riempita del tutto, ma solo fino ai 3/4 circa della sua capienza, poiché l'impasto deve ancora lievitare. Quando si sarà gonfiato fino ad arrivare appunto al bordo dello stampino, anche la seconda fase della lievitazione sarà conclusa.

A questo punto potete procedere con la cottura. Riscaldate il forno a 180°C: cuocetevi quindi i babà per circa 20 minuti o fino a doratura in superficie (il tempo di cottura varia a seconda del forno, per cui controllate spesso i vostri babà).

Nel frattempo, mentre i babà sono nel forno, preparate lo sciroppo al rhum: versate l'acqua in una casseruola, unendo anche le bucce di limone e lo zucchero rimanente. Fate quindi bollire l'acqua e, quando lo zucchero si sarà perfettamente sciolto, spegnete il fuoco e unite il rhum. La bagna è pronta: mettetela da parte per farla raffreddare.

Quando i babà saranno pronti, aspettate che si intiepidiscano, dopodiché procedete con gli ultimi passaggi della ricetta. Immergete i babà ad uno ad uno nella bagna al rhum, in modo da inzupparli completamente. Metteteli quindi a scolare.
Completata questa operazione, trasferite la crema pasticcera in un sac à poche: con quest'ultimo praticate un piccolo foro su ogni babà e attraverso esso spremete la crema all'interno, fino a riempire completamente il babà.

Per finire, decorate i dolcetti con delle amarene sciroppate. Fateli riposare in frigorifero per almeno 2 ore, prima di servirli. A questo punto il vostro babà ripieno alla crema è pronto da gustare in tutta la sua bontà!
Accorgimenti
Per ottenere dei babà alla crema squisiti, vi consigliamo vivamente di preparare a casa la crema pasticcera: del resto la ricetta della crema pasticcera non è per niente difficile e la crema fatta in casa è sicuramente molto più buona (sia per quanto riguarda la consistenza che per quanto riguarda il sapore) di quella che si ottiene usando i preparati in busta che si trovano al supermercato.

Se non avete una tasca da pasticciere, per preparare il vostro babà farcito alla crema tagliate semplicemente a metà ciascun babà per poi spalmare la crema e richiudere quindi il dolcetto.
Idee e varianti
Oltre che con le bucce di limone, se volete potete profumare la bagna dei babà alla crema anche con una stecca di vaniglia.

Il rhum è il liquore più utilizzato per la bagna, ma se non ce l'avete sostituitelo senza problemi con un altro liquore.

Il babà alla crema può essere farcito anche con la chantilly, al posto delle crema pasticcera: se gradite una crema più delicata, la chantilly è l'ideale!
Prova anche la torta di babà!
I babà alla crema in versione monoporzione sono un classico e sono anche molto carini da presentare, ma questa prelibatezza napoletana si può preparare anche in versione torta. Le dosi sono le stesse: bisogna solo procurarsi uno stampo adatto.
Per la torta di torta di babà alla crema ci vuole infatti uno stampo alto e capiente, nel quale l'impasto possa lievitare senza problemi (la seconda lievitazione, come avete visto, avviene direttamente nello stampo). Potete anche usare uno stampo grande a forma di ciambella.
Dopo averla cotta e sfornata, lasciate raffreddare un po' la torta, dopodiché tagliatela a metà così da ricavarne due dischi: inzuppate di bagna entrambi i dischi di pasta, versandola sopra con un mestolo. Ora spalmate sulla base la crema pasticcera, dopodiché coprite con il secondo disco.
Per completare l'opera, decorate la torta con frutta fresca (ad esempio con dei frutti di bosco) o ciliegie candite e con qualche ciuffetto di panna montata.
Se non intendete farcire la torta con la crema, per inzupparla con la bagna procedete in questo modo: punzecchiate in modo uniforme la superficie della torta con uno spiedino di legno, in modo da ottenere tanti forellini attraverso i quali far colare la bagna. A questo punto, usando un mestolo, versate la bagna sopra la torta: dovete versarla solo un mestolo per volta, lentamente e gradualmente, in modo che l'impasto abbia il tempo di assorbirla. Ripetete l'operazione più volte, finché la torta non sarà inzuppata al punto giusto!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?