Timballo di tagliatelle

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 35 minuti
Introduzione
Il timballo di tagliatelle in crosta è un primo piatto al forno, tipico della tradizione culinaria napoletana, ideale per un pranzo o una cena in compagnia. Una ricetta sfiziosa, colorata e saporita, facile da fare che renderà felici un po' tutti. Uno dei vantaggi di questo piatto è che può essere preparato comodamente in anticipo e sarà buonissimo anche riscaldato in forno.
In questa ricetta si utilizzano le tagliatelle ma potete sostituire con altri tipi di pasta: maccheroni, farfalle, penne.
Inoltre se per caso avete degli avanzi di pasta alla bolognese dal pranzo della domenica e volete "riciclarla", potete utilizzarla per realizzare un buonissimo timballo di pasta: avrete un ottimo piatto da gustare con tutta la famiglia.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per prima cosa iniziamo la preparazione del ragù di carne. Prendete la carota e raschiatela bene con la lama del coltello, tagliate le estremità e lavatela bene sotto l’acqua corrente per togliere i residui di buccia. Per il sedano, eliminate la parte del gambo che risulterà dura e le foglie dalla costa, mentre per la cipolla tagliate le due estremità con il coltello ed eliminate la buccia. Tritate dunque finemente la carota, il sedano e la cipolla; prendete poi una pentola, mettete 7 cucchiai di olio e mettetevi all'interno il preparato. Fate andare a fiamma bassa per circa 5 minuti. Poi, alzate gradualmente la fiamma e mettetevi il macinato di carne. Fate cuocere a fiamma alta per altri 5 minuti e sfumate con il vino rosso.
Aggiungete adesso i pelati, dopo averli schiacciati con una forchetta, salate e pepate secondo i vostri gusti. Lasciate bollire per almeno 2 ore perché i sapori si compattino. Se durante la cottura il composto si asciugasse troppo, aggiungete un po' di acqua tiepida.

Passiamo ora alla preparazione della besciamella. Versate in un pentolino 400 ml di latte e fatelo bollire. Prendete anche un bicchiere, versatevi i 100 ml di latte rimanente e l'amido di mais. Amalgamate bene il tutto in modo da eliminare i grumi: dovrete ottenere un composto liscio, omogeneo e cremoso. A questo punto potete unire la cremina ottenuta con il latte caldo, bollito precedentemente fino a che non si addenserà il tutto; basteranno pochissimi minuti. Aggiungete una grattugiata di noce moscata per insaporire la besciamella e mettete il sale, seguendo i vostri gusti personali.

Prendete adesso una pentola e cuocete i piselli. Ultimata la cottura, metteteli da parte.

Passiamo alla preparazione della pasta. Prendete una pentola capiente dove metterete l'acqua, salandola nella giusta quantità, fino a portarla ad ebollizione. Cuocete le tagliatelle per il tempo indicato nella confezione. Una volta cotta la pasta, potete scolarla e metterla in una terrina. Conditela con il ragù, lasciandone un poco da parte. Tagliate la provola a pezzettini e aggiungetela alla terrina insieme al parmigiano reggiano ed il pecorino. Per ultimo mettete la besciamella e mescolate bene.

Prendete adesso un disco di carta brisè e mettete nello stampo rotondo da mettere in forno, dopo averla ricoperta con della carta da forno. Ricordatevi di bucherellare la base con una forchetta. Inseritevi le tagliatelle e mettete in superficie il ragù avanzato. Coprite poi il tutto con la restante pasta brisè. Tagliate quella in eccesso per avere una forma precisa. Il vostro timballo di tagliatelle è quasi pronto.

A questo punto sbattete un uovo ed unitevi un po' di latte. Spennellate in superficie il vostro timballo, spolverate con un po' di pecorino e cuocete in forno preriscaldato per circa 40 minuti a 190°C. Si consiglia di procedere con una cottura ventilata. Quando il composto inizierà a dorarsi potete sfornare. Fate riposare per 10 minuti e servite il vostro delizioso timballo di tagliatelle in crosta!
Accorgimenti
Se durante la cottura in forno vedete che la pasta brisè si colora troppo, potete continuare la cottura coprendo il tutto con un foglio di alluminio.

Se vi avanza della pasta brisè potete fare delle formine, seguendo i vostri gusti personali, da aggiungere sopra. Saranno delle decorazioni semplici che renderanno il vostro piatto ancora più bello! Vi suggerisco di mettere dei cuoricini o dei fiocchi di neve se fate questa preparazione nel periodo natalizio.

Se il vostro timballo avanzerà, potete conservarlo tranquillamente in frigo per circa 2 giorni. Per gustarlo poi basterà solo metterlo in forno e riscaldarlo.
Idee e varianti
Se non amate moltissimo i piselli potete sostituirli con altra verdura, come ad esempio delle melanzane tagliate sempre a cubetti.

Al posto della provola, invece, potete mettere della mozzarella sgocciolata nelle stesse quantità oppure del caciocavallo. Insomma potete inserire qualsiasi tipo di formaggio non stagionato, a seconda dei vostri gusti personali. L'obiettivo è quello di farlo sciogliere in cottura facendolo divenire super filante.

Per i più golosi, invece, oltre al ragù potete condire il vostro timballo di tagliatelle con della salsiccia oppure della pancetta.

Una buona alternativa al ragù classico potrebbe un ragù vegetariano, ideale anche per chi non mangia la carne. Vi basterà sostituire il macinato di bovino con della verdura di stagione: aggiungete delle spezie a vostro piacimento. Il risultato sarà comunque delizioso e i vostri ospiti si leccheranno i baffi.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?