Pizza parigina

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 1 teglia
Tempo: 40 minuti
Note: + 2 ore e mezza per la lievitazione della pasta
Introduzione
A dispetto del nome, quella della pizza parigina è una ricetta di origine napoletana: si tratta di una deliziosa specialità a metà tra una pizza e una torta salata rustica. L'impasto di base e il condimento (pomodoro, provola e prosciutto cotto) sono quelli di una pizza tradizionale (se non fosse che la classica mozzarella è sostituita dalla provola), ma questa pizza è un po' diversa dalle solite perché è coperta da un fragrante strato di pasta sfoglia! Molto gustosa e facile da preparare, la pizza parigina è ideale da portare in giro, perché si può facilmente mangiare senza posate (a Napoli infatti viene consumata soprattutto come street food): ad esempio, la si può portare in ufficio per la pausa pranzo ed è perfetta per un picnic o per un pranzo sulla spiaggia. Se la tagliate a piccoli quadrotti, inoltre, potete servirla per un succulento aperitivo... Ecco a voi la ricetta della pizza parigina!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare la pizza parigina, iniziate raccogliendo in una terrina (o semplicemente sulla spianatoia), gli ingredienti necessari per ottenere la pasta per la pizza: disponete quindi la farina a fontana con un pizzico di sale.

Sciogliete il lievito in ½ bicchiere di acqua calda, mescolandolo con un cucchiaino per farlo sciogliere bene: a questo punto unitelo alla farina e aggiungete anche 50 ml di olio extravergine di oliva. Iniziate a mescolare e ad impastare inglobando poco per volta tutta la farina: nel contempo, aggiungete tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto facile da lavorare.

Impastate con forza tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto dalla consistenza morbida e liscia. Prendete quindi una ciotola capiente, infarinatela leggermente e ponetevi al centro la pasta. Coprite la ciotola con un canovaccio e lasciate lievitare il vostro impasto in un luogo fresco e asciutto della casa per circa 2 ore e mezzo.

Passato il tempo necessario per la lievitazione, preriscaldate il forno a 200°C. Mentre aspettate che si scaldi, preparate tutto il necessario per comporre la pizza parigina. Tagliate a fette la provola, dopodiché passate i pomodori al passa verdure per eliminare i semini contenuti al loro interno. A questo punto prendete la pasta per la pizza, infarinate il piano di lavoro e stendetela con un mattarello.

Ora che tutto è pronto, oliate una teglia dai bordi alti e disponetevi l'impasto, allargandolo bene con le mani, se necessario, in modo che vada a ricoprire tutta la teglia. Cominciate a farcire l'impasto stendendo prima uno strato di pomodori, poi uno di fette di prosciutto e per finire uno di provola. Salate e pepate. Potete ripetere l’operazione formando quindi più strati, se volete la vostra pizza parigina sia più alta e farcita (altrimenti, se preferite una pizza più bassa, mettete ciascun ingrediente solo una volta).

Infine, stendete sopra l'ultimo strato di condimento (ovvero la provola) il rotolo di pasta sfoglia: rimboccate bene i bordi sigillandoli con le mani (il ripieno non deve fuoriuscire), dopodiché infornate la vostra pizza parigina con pasta sfoglia. Dovrà cuocere a 200°C per circa 25 minuti: quando sarà ben dorata in superficie, potete sfornarla e servirla ben calda!
Accorgimenti
Per agevolare la lievitazione dell'impasto per pizza, coprite la ciotola in cui l'avete riposto con un canovaccio umido.
Per fare in modo che la pasta sfoglia risulti più dorata potete spennellarla, prima di infornare la pizza, con un tuorlo sbattuto insieme ad un poco di panna fresca.

Se non avete tempo di aspettare che la pasta lieviti e volete preparare all'ultimo minuto una pizza parigina veloce, optate per l'impasto per pizza senza lievitazione (in questo modo la vostra specialità sarà pronta in circa 45 minuti). Oppure, potete utilizzare la pasta per pizza già pronta (facilmente reperibile in molti supermercati), anche se con un impasto fatto in casa otterrete sicuramente una parigina migliore.
Al contrario, se non avete problemi di tempo e vi divertite ad impastare, potreste preparare in casa anche la pasta sfoglia, invece di acquistare il rotolo già pronto. La vostra pizza sarà ancora più deliziosa!
Idee e varianti
Quella proposta è la ricetta originale della pizza parigina: si tratta di una preparazione tradizionale regionale, per cui l’utilizzo degli ingredienti indicati garantisce l’autenticità del piatto. Se però non amate il prosciutto cotto o la provola, potete sostituirli per esempio con il prosciutto crudo (o un altro salume: ai più golosi consigliamo il salame piccante!) e la mozzarella (oppure il caciocavallo).

Esistono comunque diverse varianti di questa pizza: da quella senza pomodoro (ottima in particolare la versione bianca con la mortadella) a quella, decisamente gustosa, con friarelli e salsiccia, fino alle versioni arricchite con verdure (zucchine, peperoni o melanzane).
In pratica, se non si vuole seguire la preparazione originale, si può variare a proprio piacimento il ripieno, togliendo o aggiungendo ingredienti. Quello che però deve restare della ricetta di base è la presenza della pasta sfoglia di copertura: in questo modo saranno presenti i tre strati (il morbido impasto di base, il ripieno filante e la fragrante pasta sfoglia) che con le loro diverse consistenze contraddistinguono questa specialità rendendola una vera squisitezza!

Se state organizzando una festa con buffet, potrebbe essere divertente creare delle monoporzioni di pizza parigina utilizzando piccoli stampini e tagliando la pasta della misura necessaria, con l'aiuto di un ring da cucina o di un semplice bicchiere.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?