Risotto al nero di seppia

Difficoltà:
difficoltà 3
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Introduzione
Il risotto al nero di seppia è sicuramente un piatto dall’impatto visivo, oltre che gustoso. Stupite i vostri ospiti con una preparazione totalmente fatta in casa.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pulite accuratamente le seppie sotto acqua corrente, togliendo la pelle, gli occhi e l’osso, ma facendo attenzione a mantenere integri i sacchetti contenenti il nero. Tagliate le seppie a listarelle e ponetele in una pentola insieme all’olio, all’aglio, alla cipolla tritata, al prezzemolo, al sale e al pepe macinato.
Fate soffriggere e aggiungete il mezzo bicchiere di vino. Quando il vino sarà evaporato, fate cuocere per quaranta minuti mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete poi il riso e continuate a mescolare, aggiungendo in caso di necessità del brodo vegetale, per circa venti minuti. A cottura quasi ultimata, aggiungete il nero delle seppie e mescolate.
Una volta cotto mescolare energicamente e servire.
Accorgimenti
La quantità di sacche di nero di seppia da usare dipende dalla tonalità di nero e dal sapore che si vuole dare al riso. Con una sacca il riso sarà meno colorato e più delicato, con 2 sacche acquisterà colore e gusto. È comunque consigliato non aggiungere più di 2 sacche, altrimenti il sapore potrebbe risultare troppo forte.
Idee e varianti
Per un risotto più saporito, potete aggiungere al soffritto anche un peperoncino secco e sostituire il vino con un bicchierino di brandy.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?