Castagnaccio

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 75 minuti
4.0 3
Introduzione
Il castagnaccio è un dolce autunnale tipicamente toscano, presente con nomi diversi in molte regioni dell'Italia centro settentrionale.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Immergete l’uvetta in acqua fredda per farla ammorbidire.

Nel frattempo setacciate la farina e lavoratela con l’acqua, lo zucchero e un pizzico di sale, in modo da ottenere un impasto omogeneo.

Ungete con l'olio uno stampo e versateci l’impasto distribuendolo uniformemente.

Cospargete la superficie con i pinoli, gli aghi di rosmarino, i gherigli di noce tritati e l’uvetta strizzata e aggiungete un filo d'olio.

Cuocete in forno già molto caldo a 200°C per circa 1 ora.
Accorgimenti
La ricetta tradizionale del castagnaccio prevede l’utilizzo di una teglia di rame stagnato.

Il dolce deve risultare croccante ma non troppo secco: potete ungere la superficie con un altro filo d’olio.
Idee e varianti
Potete servire il castagnaccio con della ricotta fresca servita a parte, magari accompagnata da del buon miele di castagno.
Commenti
3 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 30/10/2017 alle 14:18
Ciao Lallabi! :-)
Grazie per il commento, abbiamo modificato la ricetta :-D
Facci sapere come ti viene :-D
Inviato da Lallabi il 27/10/2017 alle 20:53
Ho usato solo mezzo litro d'acqua e l'impasto era tutt'altro che denso, secondo me bisogna rivedere le proporzioni di questa ricetta! Rimango in accesa della nuova ricetta . Grazie e ciao
Inviato da Norma ricci il 01/10/2012 alle 15:12
Mi ricordo che da bambina,all'argentario Porto S. Stefano.....il mio papa'la portava,farcita con ricotta fresca di capra.
Anche cosi'rustica..penso sia buonissima....Il Castagnaccio..

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?