Cibi da spiaggia: idee e spuntini sotto l'ombrellone

L’estate è ormai arrivata, spiagge calde e mare limpido ci aspettano per passare insieme lunghe giornate di relax e tintarella, ma una domanda sorge spontanea: cosa mangiare in spiaggia? In questo articolo vi suggeriremo un po’ di ricette alternative e cosa sarebbe meglio evitare, siete pronti?
Nonostante si tratti di giornate da dedicare completamente al relax ed al ricaricare le batterie, con un minimo di voglia ed organizzazione è possibile risparmiare tempo e soldi portandosi un fantastico pranzo o spuntino cucinato da casa! Per avere i migliori risultati basterà seguire una serie di piccoli accorgimenti, e magari prendere ispirazione da alcune ricette che ti faremo vedere più avanti nell’articolo!

Prima di vedere quali sono i migliori cibi da portare in spiaggia, ripassiamo velocemente alcune cose a cui devi fare attenzione:

- A prescindere da quel che mangerai, ricordati di far passare un pochino di tempo, almeno due ore, dal momento del pasto a quello del bagno: la digestione è molto importante!

- Cerca di mangiare cibi leggeri: più sarà facile da digerire il pasto, meno dovrai aspettare per buttarti finalmente in acqua!

- Immergiti in acqua un pochino alla volta, senza correre! Questa regola vale ancora di più se sei appena stato al sole tanto tempo oppure se hai appena terminato una qualsiasi attività fisica!

- Prima di lanciarti in acqua assicurati che le condizioni del mare permettano la balneazione e di avere un servizio di salvataggio sempre attivo e nei paraggi!

Ora che queste regole sono state viste, andiamo a vedere un po’ di ricette gustose per l’estate!
Idee per spuntini e pasti sotto l’ombrellone
Nonostante siano alimenti sempre buoni da utilizzare, soprattutto sotto il torrido sole estivo i cereali come riso, farro o cous cous sono un’ottima base per la preparazione di piatti da spiaggia! Uniti a verdure di vario tipo permettono di preparare in pochi minuti una nutriente portata in grado di saziarvi e al contempo non appesantirvi!

Un altro pasto tradizionale ma sempre valido è rappresentato dalla pasta fredda! Questa soluzione non solo ci permette di assumere un apporto energetico adeguato, ma risolve a monte tutte le tipiche preoccupazioni del cibo d’asporto, come il mantenimento della temperatura o la scelta del contenitore! Anche qui le idee per le ricette sono molto numerose, ma dovremmo essere tutti d’accordo sullo scegliere ingredienti di condimento che riescano a non deperire troppo in fretta o risultare unti e ipercalorici. Insalata di pasta ad esempio, oppure pasta fredda sono ottime soluzioni!

Per i più affamati potremmo anche immaginarci una pratica caesar salad, con una lattughina sminuzzata, pezzettini di pollo ed un pizzico di sale. A differenza degli altri piatti l’apporto proteico garantito dalla carne bianca, questo piatto è in grado di darvi abbastanza energie per il resto della giornata. In alternativa a questa, una frittata o una torta salata saranno ampiamente in grado di saziare, senza però appesantire inutilmente lo stomaco.

Al termine del pasto, un frutto o un dolce acquistato al momento sono ottime alternative per concludere serenamente lo spuntino, abbandonandosi a riposare sotto l’ombrellone.
Cosa evitare assolutamente nei pasti in spiaggia
- Cibi non troppo complessi: tutte le ricette che abbiamo visto sopra richiedono un numero minimo di ingredienti e pochi minuti di preparazione. Allo stesso modo, per quanto possano essere invitanti pietanze più ricche e complesse, ricordiamoci che ogni movimento di troppo sotto l’ombrellone può essere l’anticamera di un incidente o della contaminazione da parte di sabbia e sporco. Pertanto utilizzate una forchetta, tagliate e porzionate il cibo da casa, e limitate i movimenti!

- Evitare gli odori troppo intensi: la spiaggia è un luogo di relax, e sarebbe un peccato rovinare questa piacevole atmosfera con un olezzo di frittura o di aromi forti come aglio e aceto. Risparmiamoci questa sfida culinaria ad altri momenti, ne saranno contenti anche i vicini di ombrellone!

- Organizzazione snella e quantità limitata di attrezzatura: siamo alla spiaggia, non a Buckingham Palace! Un paio di posate, un tovagliolo e un bicchiere sono tutto ciò che vi serve! Ricordatevi che la maggior parte degli stabilimenti è un luogo di relax ma anche di condivisione di spazi comuni, e la prima cosa per godersi il pranzo al massimo è non rovinarlo ai propri vicini!

Con questo articolo abbiamo ripassato insieme alcune buone pratiche di comportamento, le ricette più diffuse e certi comportamenti da evitare, quindi non ci resta altro che salutarvi e augurarvi un’estate piena di bagni, sole e relax!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?