Camille

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 16 pezzi
Tempo: 40 minuti
Introduzione
Le Camille sono delle deliziose tortine di carote realizzate appunto con carote fresche e succo d'arancia: leggere, golose ed ottime per merende, buffet e feste di compleanno. Proviamo a riprodurre in casa i morbidissimi dolcetti della Mulino Bianco, chi ricorda la famosa pubblicità? Se non riuscite a far mangiare la verdura ai vostri bambini le Camille possono essere una validissima e dolcissima alternativa! Provate per credere!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Vi state chiedendo come iniziare? Allora, per preparare le nostre Camille come prima cosa lavate le carote, pulitele bene e sbucciatele. Inseritele successivamente in un mixer e tritatele finemente. Se non avete un mixer potete anche utilizzare una grattugia a fori larghi, il risultato sarà lo stesso.

Prendete adesso una ciotola abbastanza capiente, inserite lo zucchero e le uova e montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo e spumoso.

Aggiungete le carote tritate precedentemente e continuate ad amalgamare. Unite ora al composto l'olio di girasole a filo con le fruste in azione.

In una terrina setacciate la farina di grano, la farina di mandorle, la fecola di patate e il lievito ed incorporate il tutto al composto di uova e zucchero precedentemente preparato fino ad ottenere un impasto liscio ed uniforme. Aggiungete infine il succo d'arancia.

Disponete adesso l'impasto nello stampo per Camille in silicone oppure utilizzate gli stampi da muffin foderati con i pirottini di carta. Regolate la quantità in ogni formina con circa 1 cucchiaio e mezzo di composto, comunque lasciate sempre un centimetro dal bordo del vostro stampo.

Preriscaldate il forno a 180°C e quando avrà raggiunto la temperatura, infornate le vostre Camille per circa 20-25 minuti con cottura statica ed estraetele soltanto quando inserendo uno stuzzicadenti all'interno del tortino, questi risulterà completamente asciutto. In caso contrario continuate la cottura per qualche minuto in più.

Sfornate i vostri dolcetti e lasciateli raffreddare, coperti da una pellicola alimentare. Cospargeteli poi con dello zucchero a velo e serviteli!
Accorgimenti
Se decidete di utilizzare la cottura con forno ventilato, impostatelo con la temperatura di 170°C.

I dolcetti si conservano per circa 2-3 giorni se riposti in un contenitore chiuso, in modo da non far entrare l'aria. Rimarranno freschi e fragranti come al primo assaggio.

Per le vostre feste di compleanno potete accompagnarla con un succo di frutta mentre se vi delizierete delle Camille a colazione accompagnatele con uno schiumoso cappuccino o con una calda tazza di tè.
Idee e varianti
Se volete potete utilizzare lo stesso impasto dei tortini per fare una torta vera e propria: la torta Camilla. Basterà versare il composto in una tortiera per dolci da 24 cm ed infornarla con le stesse tempistiche e temperature. Il risultato sarà eccezionale sia per i grandi che per i piccoli!

La ricetta originale delle Camille si differenzia per il sapore di mandorle ed arancia, che conferisce al palato una nota delicata ma d'impatto ma potete sostituire l'aroma d'arancia con qualsiasi altro tipo di fragranza. Vi suggeriamo ad esempio: l'aroma al Rum o al limone.

Se siete allergici alla frutta secca potete tranquillamente omettere la farina di mandorle e sostituirla con la farina di grano tenero.

Se preferite il sapore di nocciole potete sostituire la farina di mandorle con delle nocciole tritate con le stesse quantità.

Se siete super golosi di cioccolato potete aggiungere del cacao in polvere negli ingredienti ed unirlo alle farine durante la preparazione e se volete nella guarnizione finale vi suggeriamo di aggiungere delle scagliette di cioccolate fondente o al latte a seconda dei vostri gusti.
Torta Camilla senza glutine e lattosio
Per gli intolleranti al glutine e al lattosio, vi suggeriamo una ricetta davvero deliziosa e anche light. Non saranno presenti infatti tra gli ingredienti lattosio, glutine, latticini e zucchero raffinato ma avrà un sapore comunque molto intenso. Vi starete chiedendo con cosa farò questa torta?

Allora iniziate tritando le carote come nella ricetta originale con un mixer o con una grattugia a fori larghi ed unite la scorza del limone.

In un contenitore setacciate 300 g di farina di riso, una bustina di lievito ed aggiungete un pizzico di sale. Prendete le 2 uova e separate i tuorli dagli albumi, aggiungete questi ultimi in un contenitore un po’ più stretto e montateli a neve con un po’ di succo di limone.

Preriscaldate il forno a 180°C e nel frattempo montate in una ciotola capiente i tuorli con circa 200 g di zucchero di canna. Unite tutte le parti liquide e le carote in una scodella, aggiungete dell’olio a filo e per ultimi gli ingredienti secchi.

Disponete il composto ottenuto in una tortiera dal diametro di circa 24 cm ed infornate per circa 25 minuti.

Una volta sfornata lasciatela raffreddare, cospargetela di zucchero a velo oppure se preferite di panna vegetale montata e servitela!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?