Vellutata di zucca

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 60 minuti
Introduzione
La vellutata di zucca è una delle tante ricette che si possono preparare con l'ortaggio autunnale per antonomasia. La zucca, infatti, si presta ad essere impiegata per una serie di preparazioni diverse: con il suo sapore tipicamente un po' dolciastro, dà il classico tocco in più a sformati e torte salate, gnocchi, muffins salati, nonché al ripieno di ravioli e tortelli.
La vellutata è perfetta se si vuole preparare qualcosa di speciale e un po' raffinato: è il piatto ideale per una bella cenetta autunnale, un primo colorato, gustoso e profumato che contribuirà a creare a tavola un'atmosfera d'altri tempi! Essendo una portata piuttosto elegante, questa vellutata può essere servita anche per le occasioni più speciali. La preparazione è tutt'altro che difficile e questo è un motivo in più per gustarla: basta cuocere bene la zucca in padella e poi frullarla fino a ridurla in purea. Vediamo passaggio per passaggio la ricetta della vellutata di zucca!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Iniziate la preparazione della ricetta della vellutata di zucca mettendo a scaldare il brodo vegetale. Nel frattempo tagliate la polpa di zucca a cubetti piuttosto piccoli. Pelate quindi la carota, sbucciate la patata e tagliate entrambe a dadini. Per il momento tenete tutto da parte, a portata di mano.

Preparate quindi il soffritto in cui andrete a cuocere la zucca. Prima sbucciate la cipolla e tagliatela a fette piuttosto fini. Fatela quindi appassire a fuoco basso, in una padella in cui avrete precedentemente scaldato qualche cucchiaio d'olio extravergine d'oliva.

Quando la cipolla sarà ben appassita, unite al soffritto sia la zucca che la patata e la carota. Versatevi anche almeno mezzo litro di brodo vegetale, che ormai si sarà ben riscaldato, mescolando.

Lasciate cuocere il tutto per circa 40 minuti: durante questo lasso di tempo controllate piuttosto spesso la zucca e, se necessario (cioè se notate che il fondo di cottura si sta asciugando troppo e che le verdure si stanno attaccando), aggiungete un po' di altro brodo caldo.

Quando i dadini di zucca, la carota e la patata saranno ben cotti e teneri, spegnete il fuoco e trasferite il tutto in un mixer o in un frullatore. Frullate quindi bene in modo da ottenere una purea perfettamente omogenea.

Il vostro piatto è quasi pronto: l'ultimo passaggio della ricetta della vellutata di zucca prevede di riportare la purea in padella, ripassandola sul fuoco giusto per un paio di minuti, in modo da addensarla bene.
Una volta ottenuta la densità desiderata, servite la vostra vellutata ben calda completandola con un giro di olio extravergine d'oliva di buona qualità.
Accorgimenti
Nel cuocere la zucca regolatevi con le quantità di brodo a vostra discrezione, a seconda che vogliate ottenere una vellutata più o meno liquida. Inoltre, dopo aver frullato la zucca, se vi accorgete che la densità della purea va bene, potete anche evitare di ripassarla in padella: questo passaggio è necessario solo nel caso in cui sia un po' troppo liquida e si abbia bisogno di addensarla.

Chi possiede il Bimby, impiegherà ancora meno tempo per preparare questo piatto! Cliccate qui per leggere come si prepara la vellutata di zucca Bimby.
Idee e varianti
Per completare come si deve la ricetta della vellutata di zucca servitela con crostini di pane (vi basterà tagliare a cubetti delle fette di pane e tostarli con olio in padella oppure in forno in modalità grill, per circa 4-5 minuti). Per aromatizzare il piatto, potete anche aggiungere una spolverata di rosmarino durante la cottura o sugli stessi crostini di pane. Sono molto indicate anche spezie come la noce moscata e la cannella. Inoltre, per presentare bene la vellutata vi consigliamo di decorarla con dell'erba cipollina.

Se volete rendere la vellutata più cremosa e consistente aggiungete un po' di panna. In alternativa alla panna, può andare bene anche dello yogurt magro: sceglietelo se volete anche conferire alla vostra crema una leggera nota acida.

La ricetta della vellutata di zucca che vi abbiamo proposto è molto semplice: pertanto, le possibili varianti da realizzare partendo da questa preparazione base non sono poche! Ad esempio, aggiungendo anche diverse patate (non solo una, come indicato sopra) otterrete una vellutata di zucca e patate, dalla consistenza più densa e corposa.
Ottima è anche la vellutata di zucca e carote: anche in questo caso, anziché aggiungere una sola carota come indicato nella nostra ricetta, dovrete aumentarne la quantità. Otterrete una crema delicata, ricca di vitamine e molto arancione! Un altro abbinamento molto azzeccato è quello fra porri e zucca oppure porri, zucca e patate: sperimentate e trovate il vostro abbinamento preferito! Naturalmente è anche possibile preparare una crema con la sola zucca, senza aggiungere nessun'altra verdura.

Volete invece dare un tocco di croccantezza alla cremosità della vellutata e renderla nello stesso tempo più appetitosa? In tal caso può essere un'ottima idea completarla con dei cubetti di pancetta: vi basterà rosolarli a parte in padella, per aggiungerli alla fine alla vellutata (cliccando qui troverete la ricetta completa).

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?