Linguine alla puttanesca

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 40 minuti
Olive, pomodori, capperi e acciughe sono gli ingredienti di base necessari per realizzare il condimento delle linguine alla puttanesca, ricetta che Gustissimo vi propone qui di seguito.
Le linguine alla puttanesca sono un grande classico della tradizione mediterranea: nello specifico si tratta di un piatto tipico della Campania e del Lazio, regioni nelle quali il condimento viene preparato in modo leggermente differente (in Lazio si usa unire anche qualche filetto di acciuga, in Campania no).
Questa pasta è perfetta per chi ama i sapori intensi e corposi: il condimento infatti si caratterizza per la sua sapidità ed è perfetto su un formato di pasta come le linguine.
Sarete forse incuriositi dal particolare nome di questo piatto, del quale fra l'altro non si conosce esattamente l'origine. Leggenda vuole che la puttanesca sia nata nelle case chiuse (di qui il nome). Secondo altre versioni, invece, le case chiuse non c'entrerebbero proprio nulla: alcuni sostengono che ad inventare il piatto sia stato addirittura Totò, altri che sarebbe nato in un ristorante di Ischia (il famoso ristorante Rangio Fellone), nel tentativo di preparare qualcosa di gustoso in poco tempo e con i pochi ingredienti rimasti in dispensa.
Ma in fin dei conti l'origine di questa pasta non è così importante: l'importante è che sia arrivata a noi con tutto il suo gusto e la sua semplice bontà.
Vediamo subito come come cucinare linguine alla puttanesca perfette: se non le avete mai provate affrettatevi a farlo, sono deliziose!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per fare le linguine alla puttanesca, consigliamo di iniziare sciacquando molto bene i capperi sotto sale, così da togliere tutto il sale in eccesso.
Dopo averli sciacquati più volte, asciugateli e tritateli in modo piuttosto grossolano. Sbucciate gli spicchi d'aglio e tritate il peperoncino secco.

Prendete quindi una grande padella: mettetevi qualche cucchiaio di olio, gli spicchi d'aglio (interi) e il trito di peperoncino: Iniziate a rosolare e dopo poco unite anche i filetti di acciughe e i capperi. Fate andare il tutto, mescolando regolarmente, per 4-5 minuti, in modo da far sciogliere i filetti di acciuga e amalgamare bene tutti i sapori. Intanto mettete sul fuoco la pentola piena d'acqua nella quale lesserete le linguine.

Passati i 5 minuti di rosolatura, unite al soffritto di capperi e acciughe i pomodori pelati: fate cuocere il tutto per una decina di minuti, mescolando spesso.

Nel frattempo, preparate le olive denocciolate tagliandole grossolanamente: se preferite, anziché tritarle potete semplicemente schiacciarle con un coltello, lasciandole intere. Lavate anche un mazzetto di prezzemolo e, dopo averlo asciugato, tritatelo piuttosto finemente.

Una volta passati i 10 minuti di cottura del sugo, togliete gli spicchi d'aglio e unite sia le olive che il trito di prezzemolo. Mescolate, fate andare ancora per un minuto, dopodiché spegnete il fuoco.

Nel frattempo, l'acqua per la pasta sarà arrivata ad ebollizione: salatela e tuffatevi le linguine.

Passato il tempo della cottura (che va verificato sulla confezione della pasta), scolate le linguine e unitele al condimento, saltandole direttamente nella padella con il sugo, a fiamma vivace. Ecco pronte da servire le linguine alla puttanesca: gustatele ben calde!
Accorgimenti
Gli ingredienti delle linguine alla puttanesca sono quasi tutti molto saporiti, per cui state attenti a non eccedere con le quantità di sale durante la preparazione (quando salate sia il sugo che l'acqua di cottura della pasta).

Se è stagione di pomodori e volete gustarvi un piatto di linguine alla puttanesca ancora più buono e genuino, preparate un ottimo sugo casalingo con i pomodori freschi!

Per questa ricetta consigliamo di usare le olive nere di Gaeta.
Idee e varianti
Come abbiamo accennato nell'introduzione, di ricette delle linguine alla puttanesca ce ne sono sostanzialmente due: la versione campana non prevede l'aggiunta delle acciughe, quella laziale invece sì (questa è l'unica differenza, per il resto la preparazione è identica). Decidete voi quale variante preferite!

A chi ama osare in cucina e discostarsi un po' dalla tradizione, consigliamo invece di preparare le linguine alla puttanesca in un altro modo: arricchendo il condimento con del pesce spada! Lo spada si abbina bene a capperi e olive (mentre le acciughe in questa variante non vanno messe, visto che si utilizza già il pesce spada) e il risultato è un piatto gustosissimo e molto completo.
Ecco come fare per preparare le linguine alla puttanesca con pesce spada. Anzitutto, oltre agli ingredienti sopra elencati (eccetto le acciughe) acquistate un buon trancio di pesce spada fresco di circa 350 g. Prima soffriggete gli spicchi d'aglio insieme al peperoncino tritato e ai capperi sminuzzati, come indicato nella ricetta che avete letto sopra. Dopo qualche minuto unite anche i pomodori pelati schiacciati e fate andare per una decina di minuti. Nel frattempo tagliate il trancio di pesce spada a tocchetti.
Trascorsi i 10 minuti, eliminate gli spicchi d'aglio e unite in cottura i cubetti di spada: cuoceteli non più di 5 minuti, dopodiché, a fuoco spento, aggiungete anche le olive schiacciate e una spolverata di prezzemolo tritato. Mescolate bene.
Quando le linguine saranno pronte, scolatele e unitele al condimento, saltandole a fiamma vivace per farle amalgamare bene al sugo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?