Baccalà in mollica

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti
5.0 2
Introduzione
Questa ricetta, tipicamente molisana, ha origine antica ed è nata a Riccia (Cb). Ancora oggi, in occasione della sagra per la festività di San Michele Arcangelo, a settembre, è possibile gustare questo particolare piatto comunemente chiamato "Baccalà ammullecate".
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Pulite accuratamente il baccalà e tagliatelo a tranci interi. In una ciotola sbriciolate la mollica di pane, preferibilmente casereccio, e condite con uva sultanina, sale, origano, aglio e prezzemolo tritati. Condite con un filo d’olio e girate il tutto. Asciugate i pezzi di baccalà e adagiateli in una teglia ben unta. A questo punto cospargeteli con il composto di mollica di pane. Versate abbondantemente l’olio, aggiungete un filo d’acqua e mettete in forno a 180°C per 30 minuti. Quando si sarà formata una crosta dorata, spegnete il forno e servite in tavola.
Accorgimenti
Quando pulite il baccalà fate attenzione a eliminare la pelle e le lische.
Idee e varianti
Potete unire all’impasto a base di mollica dei pinoli o dei gherigli di noce tritati.
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da Gustissimo.it il 07/01/2019 alle 08:56
Ciao Marzia :-)
Puoi acquistare il baccalà già ammollato in pescheria. In alternativa, procedi in questo modo: sciacqua il filetto di baccalà sotto l'acqua per eliminare il sale in eccesso e lascialo in ammollo in una ciotola per almeno una giornata, cambiando spesso acqua.
Facci sapere come è venuto :-)
Inviato da Marzia il 04/01/2019 alle 19:00
Anche in questo caso il baccalà va messo in ammollo per 24 ore?

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?