Pesce spada e melanzane

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 50 minuti
Quello fra pesce spada e melanzane è un abbinamento tipico della cucina siciliana dal gusto indiscutibile: inoltre la sua leggerezza lo rende adatto ad essere degustato spesso e senza problemi, anche se si è a dieta. Potete cucinare questi due ingredienti al forno o in padella: in entrambi i casi non resterete delusi, anzi vi stupirete di quanto sia facile prepararli.
Il pesce spada con melanzane può essere proposto sia come secondo/piatto unico, sia come condimento per la pasta: scegliete voi come gustare questo abbinamento, in ogni caso è sempre squisito!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana” .
Preparazione
Per preparare il pesce spada e melanzane partite proprio da queste ultime: lavatele, eliminate la parte superiore con il picciolo e tagliatele prima a fette, poi a dadini.

Quindi sbucciate e affettate finemente la cipolla e mettetela in una padella antiaderente con un po' di olio extravergine d'oliva e lo spicchio d'aglio schiacciato. Fatela imbiondire a fuoco dolce, e quando si sarà appassita aggiungete le melanzane, alzate leggermente la fiamma e coprite con il coperchio. Poco dopo mettete in padella anche i pomodorini, lavati e tagliati a metà, e le olive. Condite con sale e pepe e fate proseguire la cottura per una quindicina di minuti.

Nel frattempo occupatevi del pesce spada: prendete i tranci e sciacquateli velocemente sotto acqua corrente, eliminate la pelle e l'osso centrale, infine asciugateli tamponando con carta da cucina e saranno pronti per essere messi in padella.
La loro cottura sarà piuttosto veloce, una decina di minuti al massimo: girateli dall'altro lato a metà del tempo, stando attenti a non romperli.

Quando saranno ben morbidi saranno pronti: spegnete quindi il fornello e per finire aggiungete qualche foglia di basilico fresco spezzettato.

Impiattate il vostro spada e melanzane in questo modo: mettete un trancio di pesce al centro di ogni piatto, accompagnatelo con qualche cucchiaio di melanzane e irrorate il tutto con il sughetto che rimane in fondo alla padella.

Ed ecco pronto da portare in tavola un ottimo piatto di pesce spada e melanzane, da accompagnare magari con un buon vino bianco!
Accorgimenti
Vi è mai capitato di avvertire un retrogusto leggermente amaro mangiando le melanzane? E' una particolarità di questa verdura, che si può facilmente ovviare facendole “spurgare”. La procedura prevede, dopo averle lavate e spuntate alle due estremità, di tagliarle a fette per il lungo e sistemarle a strati in un capiente scolapasta. Tra uno strato e l'altro distribuirete delle manciate di sale grosso, ed infine coprirete con un piatto e poggerete sopra un oggetto pesante (ad esempio una pentola piena d'acqua) che funga da pressa. Lasciate riposare così per almeno una mezz'ora. In questo modo le melanzane perderanno la loro acqua in eccesso (e l'amaro) e il sale la assorbirà. Asciugatele ulteriormente con della carta assorbente e saranno pronte per essere cucinate.
Questo procedimento rende le melanzane meno fibrose, più sode e compatte, ed è particolarmente utile se dovete friggerle, perché impedisce che assorbano troppo olio e le lascia croccanti. Ma lo stesso vale per qualsiasi tipo di cottura, rendendola più leggera e salutare, oltre che dal sapore migliore.
Idee e varianti
Se volete, potete leggermente cambiare gli ingredienti da usare per la vostra ricetta del pesce spada e melanzane: ad esempio potete togliere le olive se non le gradite oppure insaporire il piatto anche con un po' di origano o con della menta, per dare una nota di carattere e freschezza. Se invece volete un pesce spada e melanzane particolarmente saporito, oltre alle olive mettete anche un po' di capperi!

Pesce spada e melanzane possono essere preparati, e sono ottimi, anche al forno. Preparazione e ingredienti sono leggermente diversi: quindi, oltre a 4 tranci di pesce, 2 melanzane e 200 g di pomodorini Pachino, vi serviranno un bicchiere di vino bianco secco, il succo di 1 limone, origano, prezzemolo, basilico, alloro; oltre ovviamente a olio extravergine d'oliva, sale, pepe e aglio. Innanzitutto andrete a preparare un'emulsione con cui marinare il pesce. In una ciotola metterete il prezzemolo e lo spicchio d'aglio tritati, l'origano sbriciolato, un paio di foglie di alloro intere, il vino, il succo spremuto del limone, sale, pepe e quanto basta di olio d'oliva. Emulsionate bene e versate sopra i tranci di spada, che avrete disposto in una pirofila da forno. Lasciate marinare per almeno una decina di minuti, e nel frattempo dedicatevi alle melanzane: lavatele, tagliatele a fette nel senso della lunghezza e adagiatele sulla teglia del forno rivestita di carta antiaderente; quindi lavate anche i pomodorini, tagliateli in 4 e conditeli con olio, sale e il basilico spezzettato, e distribuiteli sopra le fette di melanzane. Mettete la teglia in forno ventilato a 180°C e dopo un quarto d'ora infornate anche la pirofila con il pesce spada. Usando il forno in modalità ventilata potete cuocere più pietanze contemporaneamente, poiché il calore si diffonde in modo omogeneo in ogni parte e ad ogni altezza del forno. In mezz'ora avrete tutto pronto, melanzane e pesce spada. Serviteli caldi irrorando il pesce con il suo sughetto.
In alternativa potete iniziare a cuocere le melanzane a cubetti in padella, con sale, aglio e olio, per poi trasferirle in forno nella stessa teglia con il pesce, pomodorini, olive, capperi, ed un'abbondante spolverata di pangrattato ed erbe aromatiche alla fine della cottura del pesce spada e melanzane, per un effetto gratinato. In questo modo il vostro pesce spada al forno con melanzane diventerà ancora più sfizioso!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?