Banana bread fit

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 60 minuti
Del banana bread, il pan dolce di origine anglosassone da servire a colazione, per il brunch o per la merenda, esistono diverse varianti.
Il banana bread fit è sicuramente la versione più salutare di questo dolce: si tratta infatti di una ricetta povera di grassi e ricca di proteine, a base di ingredienti molto sani e ricchi dal punto di vista nutrizionale. Abbiamo usato solo un po' di miele per dolcificare, farina integrale e farina di avena (che è ricca di proteine e ha un basso indice glicemico), albumi (niente tuorli) e noci. E naturalmente un paio di banane belle mature, altrimenti che banana bread sarebbe??
Questa ricetta proteica è perfetta per la prima colazione ed è adatta a tutti coloro che vogliono seguire un'alimentazione bilanciata e uno stile di vita sano, non solo ai "fissati" dello sport, della dieta e dell'allenamento.
Con il banana bread proteico riuscirete a soddisfare la vostra golosità mantenendo nello stesso tempo una dieta sana, senza compromettere la linea e senza avere sensi di colpa.
Vediamo come fare il banana bread fit seguendo la ricetta di Gustissimo: vi accorgerete subito di quanto sia facile la preparazione di questo dolce!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Prima di cominciare a preparare il banana bread fit, ricordatevi di accendere il forno per farlo riscaldare: in questo modo, una volta pronto l'impasto, potrete infornare subito il dolce senza attendere che il forno si riscaldi.
Prendete anche uno stampo da plumcake (per preparare il banana bread generalmente si usa questo tipo di stampo) e foderatelo con della carta da forno: fate in modo che la carta vada a rivestire bene anche i bordi dello stampo e che ne fuoriesca un po'. Così sarà più semplice sformare il dolce, una volta pronto (basterà sollevarlo dalla carta da forno che esce dal bordo).

Iniziate a preparare l'impasto sbucciando le banane e tagliandole a tocchetti dentro una terrina: a questo punto schiacciatele bene con i rebbi di una forchetta, finché non saranno ridotte in una poltiglia cremosa.

Dolcificate la purea di banane unendovi il miele: mescolate bene per amalgamare, dopodiché incorporate gli ingredienti in polvere. Prima setacciate insieme le due farine (integrale e di avena) insieme alla mezza bustina di lievito. Aggiungete la miscela di farine qualche cucchiaiata alla volta, mescolando bene con un cucchiaio e senza unire altra farina finché quella precedente non si sarà ben amalgamata. Alla fine, unite anche un pizzico di sale e profumate con un po' di cannella in polvere, nella quantità gradita.

Una volta aggiunti tutti gli ingredienti in polvere, incorporate prima gli albumi e successivamente il latte. Tritate in modo grossolano le noci e unitele all'impasto, mischiandole bene.
Ora il vostro banana bread fit è pronto da cuocere, visto che ormai anche il forno dovrebbe essere arrivato a temperatura.

Disponete quindi l'impasto dentro lo stampo: livellatelo e infornatelo, facendolo cuocere a 180°C più o meno per tre quarti d'ora, anche se il tempo preciso non si può stabilire a priori, visto che dipende dalle caratteristiche e dalla potenza del forno.
La classica prova dello stecchino torna sempre utile per verificare se le torte sono cotte oppure no, per cui vi consigliamo di farla anche per questo banana bread: potrete sfornarlo solo se lo stecchino risulta asciutto e pulito (infilzatelo proprio in mezzo al dolce, dove l'impasto dovrebbe essere un po' più gonfio).

Una volta tolto dal forno, aspettate che il banana bread fit si raffreddi prima di sformarlo e di gustarlo, tagliandolo a fette.
Accorgimenti
La nostra ricetta del banana bread fit richiede solo l'utilizzo degli albumi per garantire l'apporto proteico senza aggiunta di grassi (che sono contenuti nel tuorlo). Servono, come avete visto, circa 200 g di albumi: considerando che un albume pesa mediamente 35-37 grammi, significa che usando uova di media grandezza ve ne occorreranno circa 6 per questa ricetta.

Per una perfetta riuscita del banana bread è importante usare delle banane mature al punto giusto: se le avete in casa ancora acerbe, pazientate un po' e aspettate che maturino bene prima di procedere con la preparazione di questo dolce.
Idee e varianti
Se volete, per dolcificare il vostro banana bread fit potete usare lo sciroppo d'acero al posto del miele. Inoltre, potete renderlo ancora più goloso aggiungendo all'impasto anche delle gocce di cioccolato fondente. Le noci possono essere sostituite da nocciole o da un'altra frutta secca a piacere.
Come vedete, quindi, le possibili modifiche da apportare alla preparazione di questo dolce non mancano di certo. Un altro esempio: chi non tollera il lattosio o semplicemente vuole rendere il dolce ancora più sano e leggero può usare del latte di soia al posto di quello vaccino.

Con il suo notevole apporto proteico, il banana bread fit è perfetto per una prima colazione energetica. Oppure, se preferite, per uno spuntino di metà mattina che dia un po' di carica o per la merenda del pomeriggio.
Sebbene sia ottimo anche al naturale, consigliamo di provarlo arricchito con una leggera spalmata di crema alle nocciole o di burro d'arachidi!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?