Polpette in umido

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 50 minuti
Introduzione
Le polpette in umido sono uno dei quei piatti adorati da tutti: sarà perché si possono preparare in tantissimi modi diversi, con gli ingredienti più disparati. Dalla carne al pesce, fino alle polpette di sole verdure. In questo modo è possibile soddisfare i gusti di tutti, vegani e vegetariani compresi (basta scegliere gli ingredienti appropriati). Senza contare che spesso preparare le polpette è un ottimo modo per riciclare in modo sfizioso avanzi di altri piatti.
La ricetta delle polpette in umido che vi proponiamo qui di seguito è particolarmente ricca e gustosa: a base di melanzane, carne macinata, scamorza, mortadella e Parmigiano, queste polpette abbinano carne e verdura (il tutto è cotto nella passata di pomodoro) e sono davvero speciali. Un secondo squisito per tutta la famiglia!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per preparare le vostre polpette in umido iniziate dalla melanzana. Dopo averla lavata e averne eliminato il picciolo ed entrambe le estremità, tagliatela a metà nel senso della lunghezza.

Ora disponete le due metà di melanzana in una leccarda rivestita con carta da forno: salatele, pepatele a piacere e irroratele con un giro d'olio extravergine. Cuocetele quindi in forno preriscaldato a 170°C, per circa 20 minuti. A seconda del forno, può essere necessario qualche minuto in più (o in meno): per regolarvi considerate che a cottura ultimata la polpa della melanzana dovrà essere morbida.

Nel frattempo, mentre la melanzana è in forno, preparate gli altri ingredienti che vi serviranno per le polpette. Lavate le foglie di basilico e il prezzemolo e tritateli finemente con una mezzaluna. Tagliate sia la scamorza che la mortadella a piccoli dadini.

Trascorso il tempo necessario per la cottura, sfornate la melanzana. Con un cucchiaio scavatene la polpa (la buccia non vi servirà per questa ricetta) che andrete a mettere dentro un mixer o un frullatore.
A questo punto frullate bene la polpa di melanzana, finché non avrete ottenuto una purea bella cremosa (eventualmente aggiungete un po' d'olio, se dovesse aiutare a frullare meglio il tutto).

Ora mettete la carne macinata in una terrina e unitevi la purea di melanzana. Mescolate bene, dopodiché aggiungete anche tutti gli altri ingredienti: l’uovo, il Parmigiano grattugiato, la mortadella, la scamorza e il trito di basilico e prezzemolo, insaporendo il tutto con sale, pepe e noce moscata.
Mescolate per amalgamare alla perfezione: se il composto dovesse risultare troppo umido, aggiungete un po’ di pangrattato.

Con il composto ottenuto create le vostre polpette, formando tante palline piuttosto piccole: fate in modo che siano il più possibile della stessa grandezza.

Una volta formate tutte le polpette, rotolatele nel pangrattato precedentemente disposto in un piatto piano, in modo da ricoprirle con uno strato di pangrattato leggero, ma uniforme.

A questo punto potete passare alla cottura in umido. Prima scaldate un po' d'olio in un tegame capiente: fatevi quindi rosolare leggermente le polpette, a fiamma vivace.

Quando si saranno rosolate e un po' colorite, aggiungete la passata di pomodoro e abbassate il fuoco: portate a cottura le polpette, girandole di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Spegnete il fuoco quando saranno morbide e ben cotte (assaggiatene una per verificare la cottura), regolando di sale se necessario.
Servite le vostre polpette in umido ben calde.
Accorgimenti
Se non avete un frullatore o un robot da cucina, per ottenere la purea di melanzane dovrete semplicemente disporre la polpa dell'ortaggio in un piatto e schiacciarla per bene con una forchetta.

La rosolatura a fiamma vivace serve per sigillare la carne ed evitare la fuoriuscita dei suoi succhi che, rimanendo all'interno, renderanno le polpette belle tenere. Quando le girate, quindi, fate attenzione a non bucarle: usate un mestolo piatto o un cucchiaio.
Idee e varianti
Una possibile variante di questa ricetta delle polpette in umido consiste nel cambiare la modalità di cottura: provatele anche fritte. Sono un po' più pesanti, ma strepitose!

Oppure potete cambiare un po' gli ingredienti a seconda dei vostri gusti personali: ad esempio sostituendo la scamorza con provola, caciocavallo, mozzarella o un altro formaggio di questo genere, la mortadella con speck o prosciutto, etc. Inoltre, se preferite, potete preparare delle polpette in bianco, senza passata di pomodoro: in tal caso, aggiungete un po' di brodo vegetale per cuocerle in padella.

Queste polpette in umido sono un ottimo secondo/piatto unico (dipende dalla quantità consumata): servitele con un bel contorno di verdure o con un'insalata. Altrimenti, se le accompagnate con una salsa di pomodoro freddo e ne servite poche mettendole in bicchierini trasparenti, possono diventare anche dei divertenti o originali finger food!

Le polpette in umido con patate e piselli sono una variante più ricca e completa della ricetta proposta: in un'unica preparazione otterrete un secondo completo di contorno. Se volete prepararle così, vi serviranno circa 200 g di piselli e 2-3 patate. Nel momento in cui rosolate le polpette unite anche i piselli e un po’ di brodo vegetale ben caldo. Subito dopo aggiungete anche le patate che avrete prima sbucciato e tagliato a cubetti. Abbassate la fiamma e cuocete a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?