Gnocchi al Castelmagno

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 20 minuti
Introduzione
Piatto tradizionale delle vallate cuneesi, in Piemonte, dove si produce questo saporito formaggio. Dopo aver preparato gli gnocchi di patate, basta farli scaldare in forno qualche minuto con una salsa al Castelmagno per un primo sontuoso e molto nutriente.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Fate bollire abbondante acqua salata. Nel frattempo tagliate il Castelmagno a tocchetti. Scaldate il burro in un tegame, insieme a un goccio di olio, a bagnomaria. Aggiungete la panna e il formaggio e mescolate regolarmente. Una volta sciolto il Castelmagno, versate la salsa in una ciotola.

Immergete gli gnocchi nell’acqua quando bolle e scolateli non appena vengono a galla aiutandovi con un mestolo per non rovinarli. Versateli nella ciotola con il condimento e mescolate. Trasferite la pasta in una teglia leggermente unta, spolverate con il parmigiano grattugiato e infornate per 5 minuti a 180°C, fino a formare una crosticina croccante in superficie.

Servite gli gnocchi caldi.
Accorgimenti
Assaggiate la salsa al formaggio per verificare il grado di sapidità e regolate di sale se necessario.
Idee e varianti
Potete servire gli gnocchi anche appena scolati, solo con la salsa al Castelmagno, che è già abbastanza gustosa.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?