Risotto radicchio e salsiccia

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 35 minuti
5.0 6
Introduzione
Il risotto radicchio e salsiccia è un primo sostanzioso, morbido e cremoso, perfetto per scaldare una serata autunnale o invernale. Non c'è, infatti, niente di meglio di un buon piatto di risotto per passare una gustosa cena in compagnia di qualche ospite.
Ma vi diciamo di più: invece della solita ricetta, noi vi proponiamo una variante con il radicchio trevigiano, più pregiato e quindi ideale per un piatto elegante.
Seguite i nostri consigli per preparare il risotto al radicchio di Treviso e salsiccia e anche la sua variante aromatizzata al vino rosso!
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Per questa ricetta vi consigliamo di utilizzare il radicchio rosso di Treviso, dalla caratteristica forma allungata.

Cominciate dalla pulizia del radicchio: mondatelo, eliminando le foglie esterne più rovinate, e staccate le foglie integre che userete per la ricetta; sciacquatele per bene sotto l'acqua corrente e tagliate ogni foglia a listarelle sottili.

Prendete la salsiccia, spellatela e raccoglietela in una ciotola; poi, con le mani, sgranatela riducendola in piccoli pezzi.

Pulite lo scalogno e tritatelo finemente; dopodiché, mettete a scaldare una casseruola con un filo di olio extravergine di oliva. Mettete a rosolare lo scalogno per qualche minuto, fino a quando sarà dorato, quindi versate il riso e fatelo tostare per 3-4 minuti a fiamma alta. Unite anche la salsiccia sgranata e versate il vino bianco per sfumare.

Quando l'alcol sarà evaporato, abbassate la fiamma e aggiungete in casseruola anche il radicchio; versate un mestolo di brodo vegetale e proseguite la cottura per circa 16-18 minuti. Se il liquido di cottura dovesse ritirarsi troppo, allungate di tanto in tanto con il brodo caldo per evitare che il risotto si asciughi in maniera eccessiva e si attacchi al fondo della casseruola.

Raggiunto quasi il termine di cottura, salate e pepate a piacere. Quando il risotto sarà pronto, potete toglierlo dal fuoco e unire il burro e il Parmigiano Reggiano grattugiato; mantecate e fate riposare il tutto per circa 5 minuti coprendo la casseruola con un coperchio. Ora potete trasferire il vostro risotto radicchio e salsiccia nei piatti e servire ancora caldo in tavola.
Accorgimenti
Fate attenzione a non tostare troppo il riso altrimenti non assorbirà più i liquidi e rimarrà duro.

Non fate asciugare troppo il riso durante la cottura, ma aggiungete il brodo poco alla volta quando serve; fate tuttavia attenzione a non esagerare con la quantità o alla fine il risotto avrà una consistenza alterata.

Inoltre, quando mantecate il risotto radicchio e salsiccia, ricordate di spegnere prima la fiamma.
Idee e varianti
Questo risotto si presta ad essere mantecato, oltre che con burro e Parmigiano, anche con Taleggio o gorgonzola: in questo caso assumerà una consistenza ancora più cremosa!

Se volete fare una bella figura con i vostri ospiti, prima di servire trasferite il risotto in coppette o stampi monoporzione leggermente imburrate e capovolgete ogni stampo su un piatto da portata: avrete così un risotto al radicchio e salsiccia molto.. coreografico!
Risotto radicchio e salsiccia al vino rosso
Se volete dare al vostro risotto un gusto che ricorda i sapori più tradizionali, allora provate il risotto radicchio e salsiccia al vino rosso: con il suo caratteristico aroma sarà un piatto molto elegante da servire in occasioni speciali e che non avrà nulla da invidiare al risotto con radicchio trevigiano e salsiccia di cui vi abbiamo già presentato la ricetta!

Vi consigliamo di utilizzare un vino rosso secco, tipo il Chianti o il Valpolicella Ripasso. Per il riso, scegliete una tipologia pregiata come il Carnaroli.

Pulite il radicchio e tagliatelo a listarelle; spellate e sgranate la salsiccia. In una casseruola, fate rosolare lo scalogno con un filo di olio; aggiungete la salsiccia e fate rosolare anche questa per qualche minuto. Aggiungete anche il radicchio e continuate la cottura.

In una padella fate tostare il riso; poi, sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso a fiamma viva. Abbassate quindi la fiamma e aggiungete il brodo, meglio se di carne, quindi fate cuocere il riso per circa 15-18 minuti, facendo attenzione a non farlo asciugare troppo.

Quando la cottura sarà quasi giunta al termine, unite la salsiccia e il radicchio, regolate di sale e amalgamate il tutto per far insaporire. Spegnete la fiamma e mantecate con burro e Parmigiano Reggiano grattugiato prima di servire.
Inviato da Gustissimo.it il 28/01/2019 alle 10:58
Ciao Claudia :-)
Grazie per il tuo commento!
Continua a seguirci :-)
Inviato da claudia il 27/01/2019 alle 22:19
Superlativo sono un'appassionata di risotti e mi piace tantissimo il radicchio di treviso
Inviato da Gustissimo.it il 25/01/2019 alle 10:31
Ciao Claudio :-)
L'amaro del radicchio serve a bilanciare il sapore della salsiccia. Alla fine della preparazione, però, con l'aggiunta del burro e del Parmigiano l'amaro non dovrebbe sentirsi molto.
Facci sapere come ti è venuto :-)
Inviato da claudio il 24/01/2019 alle 20:21
ma il radicchio rosso non resta amaro ?
Inviato da Gustissimo.it il 07/09/2017 alle 12:35
Grazie Marco!! :-D

Alla prossima ricetta :-)

Scarica la nostra app

Scarica le App di Gustissimo.it Scarica la App per iPhone Scarica la App per Android

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?