Torta all'acqua

Difficoltà:
difficoltà 2
Dosi: per 1 torta
Tempo: 70 minuti
Se volete preparare un dolce light, la torta all'acqua è proprio la soluzione ideale! Questa torta, infatti, è perfetta per i golosi che, non volendo rinunciare a consumare una bella fetta di dolce, devono però tenere sotto controllo le calorie (per motivi di salute o di dieta). E la torta all'acqua si prepara senza uova, né latticini (non ci sono né il burro, né il latte: si tratta quindi di una torta che anche gli intolleranti al lattosio possono mangiare senza alcun problema): servono solo farina, lievito, zucchero, olio di semi e acqua!
Può sembrare strano riuscire a preparare una torta che sia davvero buona e soffice con così pochi ingredienti, ma vi assicuriamo che è possibile! Provate la ricetta: otterrete un impasto semplice, molto leggero e digeribile, ma anche morbido al punto giusto e gustoso, che non vi farà rimpiangere le classiche ricette delle torte più elaborate e ricche di grassi.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Prima di procedere con la preparazione della torta all'acqua, accendete il forno per preriscaldarlo bene: come per qualsiasi altra torta, anche per questa il forno dovrà essere già caldo al momento della cottura.

Ora mettetevi al lavoro: prendete una terrina capiente e versatevi l'acqua (che dev'essere naturale e a temperatura ambiente). Aggiungetevi lo zucchero e mescolate energicamente con una frusta a mano finché lo zucchero non si sarà del tutto sciolto nel liquido.

A questo punto incorporate, versandolo poco alla volta, anche l'olio di semi. Mescolate nuovamente per amalgamarlo, dopodiché non vi resta che aggiungere gli ultimi ingredienti della torta all'acqua: farina, lievito e vanillina.
Per farlo prendete prima un'altra terrina e setacciatevi la farina insieme al lievito, unendo anche la vanillina. Una volta completata quest'operazione, unite poco alla volta la farina setacciata al composto di acqua, zucchero e olio: incorporatene solo 1-2 cucchiaiate per volta, mescolando bene per evitare che si formino grumi. Quando avrete terminato di unire la farina, il preparato dovrà risultare liscio e omogeneo.

L'impasto è ormai pronto da cuocere: prendete quindi una tortiera e, dopo averla foderata con della carta da forno, trasferitevi il composto. Per livellarlo bene colpite leggermente con la mano aperta il fondo della tortiera: in questo modo l'impasto si livellerà perfettamente senza che sia necessario utilizzare una spatola.

La vostra torta all'acqua dovrà cuocere a 180°C, per circa 45-50 minuti: visto che i tempi di cottura possono variare a seconda del forno, ricordate che è sempre meglio fare la prova dello stuzzicadenti, per controllare se è cotta al punto giusto.

Una volta sfornata, fatela raffreddare un po' prima di decorarla con una leggera spolverata di zucchero a velo e servirla!
Accorgimenti
Se volete ottenere una torta all'acqua dal profumo alla vaniglia più intenso, anziché la classica bustina di vanillina utilizzate un baccello di vaniglia: incidetelo per il senso della lunghezza, dopodiché estraetene i semini interni che andrete ad aggiungere agli altri ingredienti dell'impasto.

Durante la cottura controllate di tanto in tanto la torta: se vedete che l'impasto in superficie diventa eccessivamente dorato, copritelo con un foglio di carta stagnola. In questo modo potrete cuocere perfettamente la torta all'interno senza correre il rischio di bruciarla sopra.
Idee e varianti
La ricetta della torta all'acqua si può variare profumando l'acqua con un infuso di vostro gradimento (per ottenere una torta profumata in modo delicato noi vi consigliamo un infuso al limone, all'arancia oppure allo zenzero) oppure con una stecca di cannella.

La torta all'acqua si può, se preferite, preparare anche con le uova: nella nostra ricetta ne abbiamo fatto a meno, ma alcune varianti di questa torta ne prevedono l'utilizzo. Se volete usare anche le uova, sbattetene 2 o 3 insieme allo zucchero, per poi unire tutti gli altri ingredienti nell'ordine previsto dalla ricetta principale (prima l'acqua, poi l'olio, dopodiché la farina setacciata insieme al lievito). Mettendo le uova, però, dovrete dimezzare la quantità di acqua.
La ricetta giapponese
Sapete che esiste anche una versione della torta all'acqua tutta giapponese? Si chiama raindrop cake ed è un dolce molto particolare dalla consistenza gelatinosa che esteticamente assomiglia in tutto e per tutto ad una grande goccia d'acqua.

La ricetta giapponese della torta all'acqua sembra facile, ma in realtà non lo è: molto probabilmente dovrete provare più volte perché non sempre si ottiene subito un buon risultato (dipende anche dal tipo di acqua che si utilizza). Per una tortina monoporzione vi serviranno 15 g di agar agar in polvere, 500 ml di acqua e 12 g di zucchero. Prima dovrete mischiare lo zucchero e l'agar agar, per poi aggiungere l'acqua: mettete tutto sul fuoco in una casseruola e, tenendo la fiamma bassa, mescolate per bene. Quando il composto sarà arrivato ad ebollizione, trasferitelo in uno piccolo stampo a forma di cupola oppure in una ciotola e lasciatelo raffreddare in frigorifero come minimo per 3 ore.
Questa torta viene tradizionalmente servita con dello sciroppo di zucchero di canna come accompagnamento.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?