Cerca
Sei in: Homepage / Scuola di Cucina / Preparazioni Base / Salse e Sughi / Pesto alla genovese
Ricetta Pesto alla genovese
Stampa questo contenuto

Pesto alla genovese

Difficoltà: difficoltà 2
Dosi: per 4 persone
Tempo: 30 minuti

Alcune idee per preparare il pesto, dal pesto genovese a quello siciliano

È un classico della cucina italiana, apprezzato in tutto il mondo. Vale la pena di armarsi di un po' di pazienza e provare questa ricetta, anziché accontentarsi dei vasetti già pronti dei supermercati. Il risultato è assicurato!

Preparazione:
Lavate e asciugate le foglie di basilico. Pestatele in un mortaio con l'aglio sminuzzato, i pinoli e il sale. Quando il composto è omogeneo, aggiungete i formaggi. Versate poco a poco l'olio, senza smettere di mescolare gli ingredienti.

Accorgimenti:
Se vedete che la salsa è troppo densa, non aggiungete altro olio. Rischierebbe di "appesantire" la pasta. Meglio diluire con un paio di cucchiai di acqua di cottura.

Idee e varianti:
Molte persone non si cimentano nella preparazione casalinga del pesto perché pensano che dia molto lavoro. In effetti, per ottenere la densità adeguata e la giusta amalgama fra gli ingredienti, può essere necessario un certo tempo. Una variante, decisamente più veloce, è quella di passare tutti gli ingredienti con un mixer. Si tratta di un'alternativa comoda e veloce, anche se il nostro consiglio è quello di usare il mortaio. Fate una prova e scoprirete la differenza.

Ovviamente il pesto può essere abbinato a diversi tipi di paste: le linguine e le orecchiette sono forse quelle usate più comunemente. Tuttavia, il posto d'onore spetta alle trofie. Potete trovarle fresche o preconfezionate. Vi consigliamo di cuocerle nell'acqua in cui avrete fatto bollire un paio di patate e dei fagiolini. Questi andranno poi aggiunti alla pasta e al pesto: avrete un primo completo e sano.
Non dimenticate, inoltre, che il pesto alla genovese può essere ottimo anche in un'insalata. Sperimentate!

Commenti:

Inviato da Gustissimo.it il 30/04/2014 alle 09:39

Ciao Franco :) Per la lunga conservazione ti occorreranno dei vasetti di vetro a chiusura ermetica: sterilizzali e, una volta asciutti, versaci dentro il pesto realizzato, sigillali e riponili in freezer. Al momento di utilizzare il pesto, lascialo scongelare a temperatura ambiente ed è fatta ;)

Inviato da franco il 28/04/2014 alle 18:58

ciao io vorrei fare le conserve, come faccio con i vasetti a lunga conservazione?

Inviato da Serrano Baccetti il 18/08/2013 alle 16:23

Se qualcuno vuole fare il pesto col minipimer,per evitare di rovinare il basilico,deve mettere il frullatore(Contenitore e lama) un oretta nel freezer.

Inviato da Giulia il 09/05/2013 alle 17:17

@Giuseppe: ops, scusa, volevo dire basilico, non prezzemolo. Che sbadata che sono :)

Inviato da Giuseppe il 18/03/2013 alle 15:34

x Paola se è troppo liquido probabilmente metti troppo olio e poco formaggio e pinoli ( prova e fammi sapere ! )