Pesto di pistacchi

Difficoltà:
difficoltà 1
Dosi: per 4 persone
Tempo: 15 minuti

Alcune idee per preparare il pesto, dal pesto genovese a quello siciliano

Introduzione
Il pistacchio è un elemento gastronomico tipico e caratteristico della terra siciliana e si può utilizzare in cucina in vari modi, inclusa la preparazione di ottimi dolci. Nella ricetta che segue vi consigliamo di utilizzare questa deliziosa frutta secca per preparare un ottimo condimento: il pesto di pistacchi, prelibata variante di quello classico genovese a base di basilico. Se vi piacciono i pistacchi questo pesto vi conquisterà! E potrete usarlo in vari modi: si tratta infatti di un condimento molto versatile, che può essere utilizzato sia per il classico piatto di pasta che per completare dei piatti più elaborati a base di carne o di pesce. È ideale, inoltre, anche come crema da spalmare su fette di pane tostato, per preparare ottime bruschette da servire durante aperitivi o buffet.
Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.
Preparazione
Il piatto che andremo a preparare ha una storia misteriosa, ma alquanto affascinante. Il pistacchio è un frutto originario dell’Arabia. Furono, infatti, proprio gli Arabi – in tempo di conquiste – a portare la coltivazione di pistacchi a Marsala. Nel dialetto il pistacchio è chiamato ‘Frastuca’ e trova le proprie origini linguistiche nel termine arabo ‘fristach’.
La preparazione della ricetta del pesto di pistacchi è piuttosto semplice, veloce e si adatta a qualsiasi esigenza.

Per iniziare, bisogna innanzitutto sgusciare i pistacchi a uno a uno e, se si vuole raggiungere il sapore massimo di questo piatto, bisogna anche pelare da ogni singolo pistacchio quella sottile buccia di colore violaceo che lo ricopre.

Una volta sgusciati, mettete nel mortaio i pistacchi, insieme a un cucchiaio d'olio, un pizzico di sale e pepe e una grattata di Parmigiano Reggiano grattugiato. Pestate bene il tutto e, nel frattempo, aggiungete ancora una piccola quantità di olio a filo, fino ad ottenere un pesto omogeneo e denso al tempo stesso.

Una volta ottenuto un composto dalla giusta consistenza, potete trasferirlo in vasetti di vetro, in modo da poterlo conservare più a lungo. Riponete i vasetti in frigo se intendete utilizzare il condimento a breve, altrimenti metteteli nel congelatore.
Accorgimenti
Per ottenere il vero pesto di pistacchi siciliani bisognerebbe sbucciare i pistacchi. Difficile? Neanche più di tanto. Basta soltanto immergerli in acqua bollente per qualche minuto e la buccia violacea che ricopre i pistacchi cadrà automaticamente. Un'operazione veloce, ma necessaria per poter scoprire il sapore autentico del pesto di pistacchi.

Nella traccia sopra riportata abbiamo consigliato di utilizzare il mortaio: è il metodo più tradizionale che consente di ottenere un pesto casereccio. Se però avete un mixer, potete naturalmente utilizzarlo per velocizzare ulteriormente la preparazione ed ottenere un pesto tritato molto finemente. Con il mortaio, invece, è normale che il trito risulti un po' più grossolano. Ad alcune persone comunque piace così, altre invece preferiscono un pesto molto fine: regolatevi quindi nella scelta del mortaio o del mixer anche a seconda delle vostre preferenze personali.

Per ottenere un pesto strepitoso cercate di utilizzare una materia prima di ottima qualità come i pistacchi di Bronte: vedrete che farà la differenza!
Idee e varianti
Nella ricetta che vi abbiamo proposto non è contemplato l'utilizzo di aglio e pinoli in quanto la ricetta tradizionale non li prevede. Tuttavia, risalendo ad alcune versioni molto antiche, si ritrova l'impiego di questi due ingredienti che in effetti conferiscono al pesto maggiore gusto. Se quindi volete un condimento dal sapore più forte, potete unirne un po': facendo però attenzione a non esagerare (soprattutto con l'aglio), per non coprire il gusto dei pistacchi. Per ulteriori varianti, è possibile aggiungere anche una piccola quantità di noci (100 g circa) e qualche foglia di basilico.

Per chi dispone del Bimby, la preparazione di questo condimento è ancora più semplice e veloce. Ecco la ricetta del pesto di pistacchi con il Bimby: prima tritate i pistacchi a velocità Turbo, per circa una decina di secondi. A questo punto unite anche tutti gli altri ingredienti, a velocità 6 per circa una ventina di secondi. Il vostro pesto è già pronto da utilizzare per i condire i piatti che più preferite.
Pesto di pistacchi: le ricette migliori
Le ricette con il pesto di pistacchi sono proprio tante! Con questa preparazione si possono realizzare tanti piatti prelibati, dagli antipasti ai secondi. Ecco qualche idea!
Fra i primi, sono ottime le lasagne preparate con questo pesto e i fusilli (o un altro formato di pasta a piacere) con pesto di pistacchi e gamberetti.
Altri ingredienti che si possono abbinare con questo condimento per preparare ottimi piatti di pasta sono lo speck, la pancetta, il salmone, la ricotta oppure i pomodorini. Ci si può proprio sbizzarrire a seconda che si voglia preparare un primo più leggero o più sostanzioso! Consigliamo di preferire la pasta fresca a quella secca, per esaltare al massimo il sapore del pesto.
Fra i secondi, provate le scaloppine o il filetto (cliccando qui trovate la ricetta di Gustissimo del filetto)!
Ma il pesto di pistacchi è ottimo anche come ingrediente per farcire panini e tramezzini (in abbinamento ad altri ingredienti) ed è delizioso da solo, semplicemente spalmato su bruschette e crostini.

Alcune idee per preparare il pesto, dal pesto genovese a quello siciliano

•Pesto alla genovese• •Pesto alla rucola• •Pesto di pistacchi• •Pesto rosso• •Pesto alla siciliana• •Pesto alla trapanese•
Commenti
2 commenti inseriti
Inviato da patrizia il 01/06/2012 alle 17:44
buonissimo
Inviato da Pesto di pistacchi il 03/06/2011 alle 23:02
Adoro i pistacchi e proverò sicuramente la tua ricetta. Grazie 1000

Newsletter

Iscriviti alla newsletter - Gratis tante ricette squisite

Speciali

La ricetta su misura per te, trovala subito! Cosa cucino con quello che ho nel frigo?